Salvatore Puccio

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Salvatore Puccio
Antwerpen - Scheldeprijs, 8 april 2015, vertrek (B204).JPG
Salvatore Puccio allo Scheldeprijs 2015
Nazionalità Italia Italia
Altezza 182[1] cm
Peso 68[2] kg
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Specialità Strada
Squadra Ineos
Carriera
Giovanili
2004-2007 U.C. Petrignano
Squadre di club
2008-2010Bedogni
2011Hopplà
2011Skystagista
2012-2019Sky
2019-Ineos
Statistiche aggiornate al 3 luglio 2019

Salvatore Puccio (Menfi, 31 agosto 1989) è un ciclista su strada italiano che corre per il Team Ineos. Si è aggiudicato il Giro delle Fiandre Under-23 2011, ed è professionista dal 2012[3], svolgendo soprattutto ruoli di gregario[1].

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Nativo della Sicilia, Puccio comincia a gareggiare in bicicletta a otto anni con i colori dell'UV Menfi, ottenendo diverse vittorie tra i giovanissimi. Nel 2002 si trasferisce con la famiglia a Petrignano di Assisi, in Umbria[4]. Dopo aver corso e ottenuto alcuni successi da esordiente di secondo anno con l'UC Bastia, nel 2004 inizia l'esperienza con la maglia dell'UC Petrignano, squadra con cui, da allievo e junior, ottiene oltre 20 vittorie[4].

Nel 2008 passa tra gli Under-23 con la toscana Bedogni-Grassi-Natalini, dove milita per tre anni, conquistando una vittoria, alla Coppa del Grano 2009, e diversi piazzamenti[4]. Nel 2011 approda ad un'altra squadra toscana, il Team Hopplà: in quella stagione vince cinque gare, tra cui due in maglia azzurra, il Giro delle Fiandre e la terza tappa del Toscana-Terra di ciclismo, entrambe corse valide per la Coppa delle Nazioni UCI[4].

Dopo aver già raggiunto un preaccordo nel giugno 2011[5], ottiene il primo contratto da professionista all'inizio del 2012, firmando per il team britannico Sky[3]. Il 5 maggio 2013, alla conclusione della cronometro a squadre del Giro d'Italia svoltasi nell'Isola d'Ischia e vinta dal suo team, grazie ai migliori piazzamenti ottenuti indossa la prestigiosa maglia rosa; mantiene il primato per un solo giorno.

Nelle stagioni seguenti partecipa più volte al Giro d'Italia e alla Vuelta a España, cogliendo anche un secondo posto nella tappa di Alto Campoo alla Vuelta a España 2015. Nel 2016 si piazza secondo nella frazione della Tirreno-Adriatico con arrivo a Foligno, mentre nel 2017 viene convocato in Nazionale come titolare per i campionati del mondo di Bergen.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

  • 2009 (Bedogni-Grassi-Natalini-Praga Under-23, una vittoria)
Coppa del Grano
  • 2011 (Team Hopplà-Truck Italia-Mavo-Valdarno Project Under-23, cinque vittorie)
Trofeo delle Colline Chiantigiane
Giro delle Fiandre Under-23
3ª tappa Toscana-Terra di ciclismo (Lucca > Montecatini Terme)
Trofeo Adolfo Leoni
Firenze-Viareggio

Altri successi[modifica | modifica wikitesto]

1ª tappa Vuelta a España (Ourense Termal/Balneario de Laias > Parque Náutico Castrelo de Miño, cronosquadre)

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Grandi Giri[modifica | modifica wikitesto]

2013: 73º
2014: 98º
2015: 68º
2017: 86º
2018: 64º
2019: 86º
2013: non partito (20ª tappa)
2015: 77º
2016: 121º
2017: 78º
2018: 96º
2019: 89º

Classiche monumento[modifica | modifica wikitesto]

2012: ritirato
2013: 42º
2014: 12º
2015: ritirato
2016: 60º
2017: 97º
2018: 90º
2019: 112º
2013: ritirato
2014: 65º
2015: ritirato
2016: 82º
2017: ritirato
2013: ritirato
2014: 112º
2015: ritirato
2016: 33º
2012: 108º
2016: 82º
2019: 80º
2012: ritirato
2013: ritirato
2017: ritirato
2019: ritirato

Competizioni mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Ponferrada 2014 - Cronosquadre: 4º
Bergen 2017 - In linea Elite: 88º

Competizioni europee[modifica | modifica wikitesto]

Herning 2017 - In linea Elite: 86º
Glasgow 2018 - In linea Elite: 42º
Alkmaar 2019 - In linea Elite: ritirato

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) Salvatore Puccio, su teamineos.com. URL consultato il 3 luglio 2019.
  2. ^ (EN) Salvatore Puccio, su Procyclingstats.com. Modifica su Wikidata
  3. ^ a b (EN) Puccio signs for Team Sky, in www.teamsky.com, 7 settembre 2011. URL consultato il 22 novembre 2011.
  4. ^ a b c d PUCCIO e la festa per il grande salto tra i prof, in www.tuttobiciweb.it, 21 novembre 2011. URL consultato il 15 gennaio 2012.
  5. ^ DILETTANTI. Puccio passerà prof con la Sky, in www.tuttobiciweb.it, 24 giugno 2011. URL consultato il 15 gennaio 2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]