Jonathan Castroviejo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jonathan Castroviejo
Tour de Romandie 2011 - Prologue - Jonathan Castroviejo (cropped).jpg
Jonathan Castroviejo al Tour de Romandie 2011
Nome Jonathan Castroviejo Nicolás
Nazionalità Spagna Spagna
Altezza 171[1] cm
Peso 62[1] kg
Ciclismo Cycling (road) pictogram.svg
Specialità Strada
Squadra Movistar
Carriera
Squadre di club
2008-2009 Orbea
2010-2011 Euskaltel
2012- Movistar
Palmarès
Gnome-emblem-web.svg Mondiali su strada
Bronzo Richmond 2015 Crono a sq.
Bronzo Doha 2016 Cronometro
Wikiproject Europe (small).svg Europei
Oro Plumelec 2016 Cronometro
Statistiche aggiornate al marzo 2017

Jonathan Castroviejo Nicolás (Getxo, 27 aprile 1987) è un ciclista su strada spagnolo che corre per il team Movistar. Professionista dal 2008, è uno specialista delle prove a cronometro.[1]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Passa tra i professionisti nel 2008 con il team basco Orbea, con cui ottiene buoni piazzamenti, tra cui il quinto posto in una tappa della Vuelta Asturias e l'undicesimo nella prova a cronometro dei campionati spagnoli. L'anno successivo ottiene la prima vittoria durante la terza tappa del Tour du Haut-Anjou; poco tempo dopo si impone nel prologo della Ronde de l'Isard d'Ariège, gara a tappe che conclude al secondo posto. Ottiene poi un altro secondo posto, al Circuito Montañés,[1] e successivamente è sesto nel campionato spagnolo a cronometro. In settembre vince la quinta tappa del Tour de l'Avenir e prende parte ai campionati del mondo di Mendrisio nella categoria Under-23, classificandosi tredicesimo. Al termine della stagione sigla un accordo biennale con l'Euskaltel-Euskadi.

Nel 2010 non va oltre un secondo posto di tappa alla Vuelta Asturias e un quinto nella cronometro dei campionati nazionali. L'anno dopo riesce invece ad imporsi a sorpresa nel prologo del Tour de Romandie, gara a tappe del calendario UCI World Tour; sempre nel 2011 sfiora il successo nei campionati spagnoli a cronometro (conclude secondo) e partecipa per la prima volta come Elite ai campionati del mondo su strada di Copenaghen. Per la stagione seguente firma quindi un contratto con un altro team spagnolo, la Movistar.[2]

Nel 2012 è ancora secondo nei campionati nazionali; fa poi il suo debutto ai Giochi olimpici, classificandosi ventiseiesimo nella prova in linea e nono nella cronometro di Londra. Sempre in agosto chiude sesto all'Eneco Tour. A seguire si presenta al via della Vuelta a España: in questa corsa, grazie alla vittoria del suo team nella cronometro a squadre inaugurale, veste per due giorni la maglia rossa di leader della classifica generale,[1] concludendo poi la corsa al 148º posto.

Nel 2013 vince il campionato nazionale a cronometro.

Nel 2014, sempre nella Vuelta a España, ripete il successo di due anni prima, vincendo la cronometro a squadre iniziale e vestendo la maglia rossa di leader provvisorio della corsa a tappe.[3]

Nel 2016 disputa un'ottima Vuelta a España aiutando il suo capitano Nairo Quintana a conquistare il successo finale. Si classifica secondo nella 19ª tappa, la cronometro di Calp, vinta da Chris Froome. Successivamente conquista la cronometro del campionato europeo a Plumelec.[4]

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

  • 2009 (Orbea, tre vittorie)
3ª tappa Tour du Haut-Anjou (Saint-Martin-du-Bois > Craon)
1ª tappa Ronde de l'Isard d'Ariège (Alan, cronometro)
5ª tappa Tour de l'Avenir (Sedan > Guénange)
  • 2011 (Euskaltel-Euskadi, due vittorie)
Prologo Tour de Romandie (Martigny, cronometro)
1ª tappa Vuelta a la Comunidad de Madrid (Casa de Campo, cronometro)
  • 2012 (Movistar Team, una vittoria)
1ª tappa Vuelta a la Comunidad de Madrid (Madrid, cronometro)
  • 2013 (Movistar Team, una vittoria)
Campionati spagnoli, Prova a cronometro
  • 2015 (Movistar Team, una vittoria)
Campionati spagnoli, Prova a cronometro
  • 2016 (Movistar Team, una vittoria)
Campionati europei, Prova a cronometro
  • 2017 (Movistar Team, due vittorie)
3ª tappa Volta ao Algarve (Sagres, cronometro)
Campionati spagnoli, Prova a cronometro

Altri successi[modifica | modifica wikitesto]

  • 2012 (Movistar Team)
Classifica a punti Vuelta a Murcia
1ª tappa Vuelta a España (Pamplona, cronosquadre)
  • 2014 (Movistar Team)
1ª tappa Vuelta a España (Jerez de la Frontera, cronosquadre)

Piazzamenti[modifica | modifica wikitesto]

Grandi Giri[modifica | modifica wikitesto]

2013: 97º
2015: 24º
2017: 60º
2012: 148º
2014: 65º
2016: 36º

Classiche monumento[modifica | modifica wikitesto]

2011: 131º
2013: 113º

Competizioni mondiali[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e (ES) Jonathan Castroviejo, movistarteam.com.
  2. ^ (EN) Castroviejo confirmed for Movistar, cyclingnews.com, 23 settembre 2011.
  3. ^ Andrea Ziglio, Vuelta a España 2014: alla Movistar la cronosquadre, Castroviejo prima maglia rossa, olimpiazzurra.com, 23 agosto 2014.
  4. ^ (EN) Castroviejo wins first European elite men's time trial title, cyclingnews.com, 15 settembre 2016.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: (EN309896428