Giorgio Pantano

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giorgio Pantano
Giorgiopantano01.jpg
Dati biografici
Nazionalità Italia Italia
Automobilismo Automobilismo
Dati agonistici
Categoria GP2, Formula 1, Superleague Formula, Indy Racing League, Auto GP
Carriera
Carriera in Formula 1
Stagioni 2004
Scuderie Jordan
Miglior risultato finale 24º (2004)
GP disputati 14
 

Giorgio Pantano (Conselve, 4 febbraio 1979) è un pilota automobilistico italiano.

Carriera[modifica | modifica sorgente]

Le formule minori[modifica | modifica sorgente]

Esordisce nei kart a 9 anni, e dal 1988 al 1999 vince 8 campionati di cui 2 volte il campionato italiano junior (1993-1994), 1 volta l'europeo junior (1994), 2 volte il titolo mondiale junior (1993-1994), 1 volta l'italiano Formula A (1996) e 2 volte l'europeo Formula A (1995-1996). È 3º nel mondiale Formula Super A sia nel 1997 che nel 1999. Leggendaria resta la sua ultima gara in kart avvenuta sul circuito di Mariebourg nel settembre 1999, durante la finale del campionato del mondo Formula Super A. Partito 34º ed ultimo, causa una rottura del motore in prefinale, rimonta fino al 3º posto guidando un kart della factory del pilota di Formula 1 Jarno Trulli.

Nel 2000 corre nel campionato tedesco di Formula 3, vincendo la gara d'esordio sul circuito di Zolder e il campionato conquistando 3 pole position, 3 vittorie e 10 podi. Nello stesso anno prova, per la prima volta, una monoposto di Formula 1; a maggio sul Circuito di Jerez de la Frontera e ad agosto, sul Circuito di Monza, compie due test con la Benetton.

Nel 2001 esordì nel campionato internazionale di Formula 3000 con il team belga Astromega ed ottenne i suoi primi punti in Ungheria con un 5º posto e la vittoria sul circuito di Monza. Proseguì la sua esperienza come tester di Formula 1 provando ad Jerez de la Frontera la McLaren. Nel 2002 corse sempre in F3000 con il team Coloni ottenendo 3 vittorie (Spagna, Germania e Belgio) classificandosi 2º in campionato e regalando la prima vittoria in assoluto in F3000 al team di Enzo Coloni. Nel mese di novembre provò sul Circuito di Valencia, per un giorno e mezzo, la Williams ottenendo un ottimo quarto tempo nella classifica finale dei tempi sul giro. Nel 2003 sembrò inizialmente ritrovarsi senza un volante dopo che erano state intavolate varie trattative per un passaggio in Formula 1 o in Champ Car, ma riuscì infine ad accordarsi con il team Durango di Ivone Pinton, dopo aver svolto alcuni test in World Series,[1] ed ottenne 2 vittorie (Spagna e Francia) ed il 3º posto in campionato.

Formula 1[modifica | modifica sorgente]

Pantano alla guida della sua Jordan nel 2004.

Nel 2004 esordisce in Formula 1 con la Jordan. Venne sostituito da Timo Glock in occasione della 7ª tappa del campionato 2004 in Canada poiché gli sponsor dell'italiano avevano ritardato alcuni pagamenti alla scuderia, dopo di che ritorna la tappa seguente a Indianapolis. Pantano colleziona nelle seguenti 7 gare ben 5 ritiri (8 totali) per poi essere sostituito definitivamente nelle ultime tre gare nuovamente da Timo Glock. È stato un campionato senza soddisfazioni con una monoposto non competitiva ed un team in vendita, totalizza 8 ritiri in 14 gare con il miglior piazzamento in gara un 13º posto.

Tra GP2 e IRL[modifica | modifica sorgente]

Nel 2005 corre nella nuova serie GP2 con la Super Nova Racing (tre secondi posti ed una pole position). Nello stesso anno sperimenta la serie americana Indy Racing League con il Chip Ganassi Racing per le due corse in calendario su circuiti stradali e non ovali, ottenendo la prima fila in prova ed il 4º posto finale nella gara a Watkins Glen. Di nuovo nella GP2 nella stagione 2006 con la FMS International termina l'annata in crescendo vincendo la gara "sprint" a Magny-Cours ed entrambe le gare a Monza per il 5º posto finale in classifica. Nel 2007 corre in GP2 con il team di Adrián Campos ed è arrivato 1º sia in Francia che in Italia, 2º a Montecarlo, in Turchia e a Valencia, 3º in Francia (Gara 2), concludendo la stagione al 3º posto, stessa posizione del suo team nella classifica per squadre.

Pantano in GP2 nel 2008

Nel 2008 ha corso, sempre in GP2, con il team spagnolo della Racing Engineering. Nelle venti gare che hanno composto il campionato ha ottenuto quattro 1º posti (Turchia, Francia, Inghilterra, Germania), tre 3º posti (Spagna, Inghilterra, Valencia) e due 4º posti (Spagna, Turchia); con la vittoria in Inghilterra è diventato il pilota con più vittorie (15 successi) nella storia delle formule cadette (Formula 2, F3000, GP2). Nonostante ciò, però, dalla "feature race" del Gran Premio di Germania non coglie più una vittoria: ad Hockenheim si ritira nella seconda gara e in Ungheria coglie solo due punti in entrambe le corse. La beffa più grande però arriva nella Gara 1 di Valencia: a pochi metri dal traguardo è costretto a cedere il passo al russo Vitalij Petrov perché a secco di carburante. In Gara 2 le cose vanno meglio: conclude quarto dopo esser partito da metà schieramento, ma dopo la gara viene assegnato il terzo posto a tavolino poiché il secondo classificato, Luca Filippi, viene penalizzato di 25 secondi a causa di una manovra ritenuta scorretta ai danni di Romain Grosjean. In Belgio, due settimane dopo, le cose vanno peggio: il suo rivale per la conquista del titolo Bruno Senna è davanti ma viene penalizzato con un "drive through". Per Giorgio è un'occasione d'oro ma mentre la safety car è in azione per l'incidente di Davide Valsecchi perde 10 posizioni. Quando la safety car rientra ai box, il padovano è costretto a rimontare ma proprio all'ultimo giro sbanda e urta Lucas Di Grassi ponendo fine alla corsa di quest'ultimo. Pantano si rimetterà in carreggiata all'ultimo posto con un considerevole distacco dal penultimo. Per quanto successo, Giorgio viene squalificato dai commissari ed escluso da Gara 2, dove Senna non riesce a racimolare punti. Il tutto si decide quindi a Monza. Il sabato dopo in Gara 1 del Gran Premio d'Italia, Pantano scatta dalla pole, conquista così due punti e alla fine, nonostante termini al 10º posto la gara, si consacrerà campione poiché Senna non riesce ad andare oltre il 5º posto; sono così i 73 punti di Giorgio contro i 64 di Senna e da lì c'è la certezza matematica che l'alfiere della Racing Engineering ha messo in tasca il titolo. In Gara 2 è al 17º posto dopo la partenza ma finisce la gara al 5º posto, concludendo la stagione con 76 punti. È il primo pilota italiano a conquistare il titolo della GP2.

Il passaggio in Superleague[modifica | modifica sorgente]

Nel 2009 corre nel campionato Superleague Formula con i colori rossoneri del team A.C. Milan, di cui Giorgio è tifoso sin dall'infanzia. Finisce il campionato al 7º posto nella classifica generale, con quattro quarti posti (Belgio, Gran Bretagna e Portogallo), un terzo (Spagna) e la vittoria in Francia. Ha partecipato anche a tre gare nel campionato europeo Renault Megane Cup, ottenendo un podio. Nel 2010 ha partecipato al campionato Auto GP, organizzato da Enzo Coloni, con il team della SuperNova International nei primi 3 appuntamenti della stagione, con l'Euronova Racing nella gara svoltasi a Spa-Francorchamps, e con l'Ombra Racing nell'ultimo appuntamento corso a Monza. Il miglior risultato in gara è stato il 3º posto ottenuto in Gara 1 a Spa-Francorchamps in Belgio.

Il ritorno in IRL[modifica | modifica sorgente]

Il 16 agosto 2011 viene ufficializzato il suo ingaggio in Indy Racing League con il team Dreyer&Reinbold in qualità di sostituto dell'infortunato Justin Wilson; Pantano esordisce sul circuito di Sonoma chiudendo con un ottimo 6º posto sul campo; nel dopo-gara i commissari lo penalizzano facendolo retrocedere in 17ª posizione per la regola del blocking. Dopo una settimana corre sullo stretto e tortuoso circuito cittadino di Baltimora, in qualifica si classifica 13º. Dopo un'ottima prima parte di gara viene coinvolto in un maxi-incidente fortunatamente senza conseguenze per tutti i piloti coinvolti ma Pantano a causa dei danni riportati dalla sua vettura è costretto al ritiro. Viene confermato per la terza gara consecutivo sul circuito di Motegi, ma è costretto a correre con una macchina diversa rispetto alle 2 gare precedenti a causa di un cambio di sponsor. Nonostante numerosi problemi ai freni e alle gomme Pantano stringe i denti e ottiene il 16º posto, con il merito di aver effettuato il giro più veloce della gara. Il 31 luglio 2012 viene ingaggiato dalla scuderia Chip Ganassi Racing per sostituire l'infortunato Charlie Kimball; il pilota veneto esordisce sul Circuito di Mid-Ohio chiudendo al 14º posto, dopo essere partito 24º, e segnando il secondo giro più veloce in gara.


In GT OPEN[modifica | modifica sorgente]

Il giorno 25 aprile 2013 Giorgio ufficializza il passaggio nel campionato GT Open, al volante di una Mc Laren MP12-C del team Bhai-Tech. Nel primo appuntamento, svolto sul tracciato del Paul Ricard (Francia,) conquista il 3º tempo nelle prove di qualificazione ma in gara si ritira causa un'uscita di strada del suo compagno di squadra R.Suzuki.


Risultati[modifica | modifica sorgente]

Risultati in Formula 3000[modifica | modifica sorgente]

(Legenda - le gare in grassetto indicano la pole position, quelle in corsivo il giro più veloce)

Anno Scuderia 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 Punti Pos
2001 Team Astromega INT
Rit
IMO
11
CAT
9
A1R
15
MON
Rit
NÜR
21
MAG
8
SIL
Rit
HOC
7
HUN
5
SPA
11
MNZ
1
12
2002 Coloni F3000 INT
8
IMO
3
CAT
1
A1R
4
MON
Rit
NÜR
Rit
SIL
4
MAG
3
HOC
1
HUN
2
SPA
1
MNZ
3
54
2003 Durango IMO
Rit
CAT
1
A1R
3
MON
Rit
NÜR
16
MAG
1
SIL
2
HOC
7
HUN
4
MNZ
Rit
41

Risultati in Formula 1[modifica | modifica sorgente]

2004 Scuderia Vettura Flag of Australia.svg Flag of Malaysia.svg Flag of Bahrain.svg Flag of San Marino.svg Flag of Spain.svg Flag of Monaco.svg Flag of Europe.svg Flag of Canada.svg Flag of the United States.svg Flag of France.svg Flag of the United Kingdom.svg Flag of Germany.svg Flag of Hungary.svg Flag of Belgium.svg Flag of Italy.svg Flag of the People's Republic of China.svg Flag of Japan.svg Flag of Brazil.svg Punti Pos.
Jordan EJ14 14 13 16 Rit Rit Rit 13 Rit 17 Rit 15 Rit Rit Rit 0 24º
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto=Pole position
Corsivo=Giro più veloce
Solo prove/Terzo pilota Non qualificato Ritirato/Non class. Squalificato Non partito

Risultati in GP2[modifica | modifica sorgente]

(Legenda - le gare in grassetto indicano la pole position, quelle in corsivo il giro più veloce)

Anno Scuderia 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 Punti Pos
2005 Super Nova Racing SMR
13
SMR
Rit
ESP
13
ESP
14
MON
Rit
EUR
2
EUR
7
FRA
10
FRA
7
GBR
12
GBR
7
GER
6
GER
2
HUN
3
HUN
3
TUR
2
TUR
8
ITA
6
ITA
3
BEL
NC
BEL
11
BHR
5
BHR
5
49
2006 Petrol Ofisi FMS International VAL VAL SMR SMR EUR EUR ESP
9
ESP
7
MON
Rit
GBR
5
GBR
4
FRA
6
FRA
1
GER
5
GER
5
HUN
3
HUN
13
TUR
Rit
TUR
Rit
ITA
1
ITA
1
44
2007 Campos Grand Prix BHR
NP
BHR
Rit
ESP
Rit
ESP
6
MON
2
FRA
1
FRA
3
GBR
Rit
GBR
8
EUR
4
EUR
7
HUN
Rit
HUN
7
TUR
2
TUR
12
ITA
1
ITA
SQ
BEL
Rit
BEL
14
VAL
2
VAL
5
59
2008 Racing Engineering ESP
4
ESP
3
TUR
1
TUR
4
MON
Rit
MON
Rit
FRA
1
FRA
Rit
GBR
1
GBR
3
GER
1
GER
Rit
HUN
14
HUN
5
EUR
14
EUR
3
BEL
SQ
BEL
ES
ITA
10
ITA
5
76

Risultati in IndyCar[modifica | modifica sorgente]

Anno Scuderia 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 Punti Pos
2005 Target Chip Ganassi Racing HOM PHO SPT GIA INDY FWH RCH KAN NAS MIL MIC KTY PSP SON
16
CHI WAG
4
FON 48 26º
2011 Dreyer&Reinbold SPT ALA LBH SAO INDY TXS MIL IOW TOR EDM MDO NHA SNM
17
BAL
26
GIA
16
KTY LSV 37 36º
2012 Target Chip Ganassi Racing STP ALA LBH SAO INDY DET TEX MIL IOW TOR EDM MDO
14
SNM BAL FON 16 31º

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Pantano subito veloce nei test World Series in Autosprint, nº 9, San Lazzaro di Savena, Conti Editore, marzo 2003, pp. p. 88.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]