Cassano delle Murge

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cassano delle Murge
comune
Cassano delle Murge – Stemma
Convento di Maria Santissima degli Angeli
Convento di Maria Santissima degli Angeli
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione Puglia-Stemma it.png Puglia
Provincia Provincia di Bari-Stemma2.png Bari
Amministrazione
Sindaco Vito Lionetti (lista civica Rinascita) dal 27/05/14
Territorio
Coordinate 40°53′00″N 16°46′00″E / 40.883333°N 16.766667°E40.883333; 16.766667 (Cassano delle Murge)Coordinate: 40°53′00″N 16°46′00″E / 40.883333°N 16.766667°E40.883333; 16.766667 (Cassano delle Murge)
Altitudine 341 m s.l.m.
Superficie 90,2 km²
Abitanti 14 270[1] (09-10-2011)
Densità 158,2 ab./km²
Comuni confinanti Acquaviva delle Fonti, Altamura, Grumo Appula, Sannicandro di Bari, Santeramo in Colle
Altre informazioni
Cod. postale 70020
Prefisso 080
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 072016
Cod. catastale B998
Targa BA
Cl. sismica zona 3 (sismicità bassa)
Nome abitanti cassanesi
Patrono Maria Santissima degli Angeli
Giorno festivo 2 agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Cassano delle Murge
Posizione del comune di Cassano delle Murge all'interno della provincia di Bari
Posizione del comune di Cassano delle Murge all'interno della provincia di Bari
Sito istituzionale

Cassano delle Murge (Cassàne o Casséne in cassanese, fino al 1863 chiamata Cassano) è un comune italiano di 14.337 abitanti[2] della provincia di Bari, in Puglia. Il comune è noto soprattutto per la presenza, nel suo territorio della Foresta Mercadante, una vasta pineta attrezzata risalente al 1928, quando fu realizzata allo scopo di evitare il dissesto idrogeologico della Murgia.

Geografia fisica[modifica | modifica wikitesto]

Clima[modifica | modifica wikitesto]

Il clima di Cassano delle Murge è di tipo mediterraneo fresco, con inverni non molto freddi ed estati calde e asciutte. Le precipitazioni si attestano intorno ai 700 mm/annui, quindi in genere abbondanti in inverno, autunno e in primavera e scarse in estate, da luglio fino a settembre, anche se non mancano temporali pomeridiani. La neve cade quasi esclusivamente a gennaio e febbraio, durante le ondate di aria fredda proveniente dai Balcani o dal nord Europa. In inverno il vento prevalente è lo scirocco o il libeccio.

Cassano delle Murge
<medium>(1971-2000)</medium>
Mesi Stagioni Anno
Gen Feb Mar Apr Mag Giu Lug Ago Set Ott Nov Dic Inv Pri Est Aut
T. max. mediaC) 10,2 10,6 13,1 16,5 22,2 26,9 29,8 29,6 25,3 19,8 14,4 11,3 10,7 17,3 28,8 19,8 19,1
T. min. mediaC) 2,2 2,1 3,6 5,8 10,1 14,0 16,6 16,7 13,6 10,3 6,1 3,4 2,6 6,5 15,8 10,0 8,7
T. max. assolutaC) 18,4
(1986)
21,4
(1990)
23,6
(1990)
28,4
(1983)
34,2
(1994)
40,8
(1982)
41,8
(1988)
40,2
(2000)
36,2
(1975)
32,2
(1981)
23,8
(1990)
20,0
(1979)
21,4 34,2 41,8 36,2 41,8
T. min. assolutaC) -9,8
(1985)
-9,4
(1993)
-8,2
(1987)
-2,8
(1988)
1,4
(1989)
7,0
(1980)
9,0
(1980)
8,6
(1976)
4,6
(1976)
-0,6
(1972)
-5,2
(1972)
-7,2
(1976)
-9,8 -8,2 7,0 -5,2 -9,8
Giorni di calura (Tmax ≥ 30 °C) 0 0 0 0 0 6 15 15 3 0 0 0 0 0 36 3 39
Giorni di gelo (Tmin ≤ 0 °C) 8 8 4 1 0 0 0 0 0 0 2 5 21 5 0 2 28
Precipitazioni (mm) 50,2 71,2 60,5 45,7 43,4 29,5 23,6 32,2 45,4 67,7 67,0 60,1 181,5 149,6 85,3 180,1 596,5
Giorni di pioggia 7 8 7 7 6 4 3 3 5 7 8 7 22 20 10 20 72
Giorni di nebbia 9 6 7 6 3 2 1 2 5 10 10 11 26 16 5 25 72
Umidità relativa media (%) 79 75 73 70 68 63 61 63 69 75 80 80 78 70,3 62,3 74,7 71,3

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Le origini di Cassano sembrebbero risalire all'età romana, come confermato da numerosi ritrovamenti archeologici, come il recente rinvenimento di un prezioso pavimento musivo del V secolo. Sempre in età tardo antica, in un punto del territorio detto "Lago di Battaglia" ebbe luogo uno scontro relativo alla Guerra Greco Gotica fra l'esercito dell'Impero Romano d'Oriente e le truppe del goto Totila, durante il quale si sarebbe distinta, per coraggio, una donna cassanese vestita da guerriera, che sarebbe caduta eroicamente.

Ad onorarne la memoria, i compagni le eressero un monumento con un cumulo di pietre, detto ancora oggi "Specchia di femina morta". Centinaia di manufatti in pietra, pitture, vari oggetti trovati nelle grotte intorno alla cittadina ci raccontano di insediamenti preistorici.

A causa della tipica conformazione carsica del territorio, si trovano numerose grotte. La più grande si trova a circa 3 km dall'agglomerato urbano, la grotta detta "di Cristo", scoperta nel XVII secolo. A due km a est troviamo la grave di "Pasciullo", profonda 180 metri e tuttora da esplorare. A tre km a sud-est, sgorga una sorgente chiamata "Pozzo di Conetto". La recente scoperta di un menhir, risalente al 2500-2000 a.C. conferma, tra l'altro, l'antichità della presenza umana in queste contrade.

Indagini storiche hanno accertato l'esistenza di un tempio dedicato a Giano nel luogo in cui oggi si trova la chiesa del SS. Crocifisso.

Toponimo[modifica | modifica wikitesto]

Secondo alcuni deriva dal nome latino di persona Cassius con l'aggiunta del suffisso -anus. Secondo altri il nome si riferisce all'antico culto per il Dio Giano a cui era dedicato un piccolo tempio, ossia la casa Jani. Da questa circostanza sarebbe derivato il toponimo della città, "Casa Jani". In realtà tale derivazione proposta dallo storico locale Nicola Alessandrelli è piuttosto dubbia, in quanto casa in latino corrisponde a domus. Una ipotesi alternativa è che il nome deriverebbe dalla gens Cassia[3]. In epoca altoimperiale l’intera Puglia fu oggetto di centuriazione da parte dei Romani, quindi potrebbe essere Cassianum, ossia proprietà della famiglia Cassia.

Da scavi effettuati, pare che nell’attuale Piazzetta delle Quattro Colonne si incrociassero il cardo massimo (asse Via Sanges-Via Cavour) e il decumano massimo (asse via Gentile-Via Magg. Turitto).

Cassano, inoltre, sorge su una bretella di collegamento tra la via Traiana e la Via Appia e parrebbe che la località fosse una stazione di sosta e di cambio dei cavalli. Di recente sotto la pavimentazione del Palazzo Miani è stato scoperto un mosaico romano che proverebbe l'esistenza in quel punto di una villa romana, in osservanza alla consuetudine di costruire gli edifici più importanti nei pressi dei crocevia più importanti.

In Italia sono presenti sette Cassano per cui nel 1862 è stato aggiunto anche “delle Murge” per distinguerlo dagli altri. La specifica si riferisce al noto altopiano pugliese.

Monumenti e luoghi di interesse[modifica | modifica wikitesto]

Architetture religiose[modifica | modifica wikitesto]

  • Convento di Maria Santissima degli Angeli
  • Chiesa di Santa Maria Assunta (chiesa matrice - sede parrocchiale)
  • Chiesa della Madonna delle Grazie (sede parrocchiale)
  • Chiesa del Santissimo Crocifisso
  • Chiesa di San Giuseppe
  • Chiesa di San Nicola
  • Chiesa di San Rocco
  • Cappella dell'Immacolata
  • Cappella della Madonna di Costantinopoli

Architetture civili[modifica | modifica wikitesto]

  • Palazzo Miani

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[4]

Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Secondo i dati ISTAT al 31 dicembre 2010 la popolazione straniera residente era di 748 persone. Le nazionalità maggiormente rappresentate in base alla loro percentuale sul totale della popolazione residente erano:

Cultura[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Il Comune di Cassano delle Murge si è trasformato in un set cinematografico in più occasioni.

Il regista milanese Nello Mauri realizzò tra il 1930 e il 1931 uno degli ultimi film muti del cinema Italiano, ma uno dei primi film muti girati in Puglia. Idillio infranto - Film folkloristico pugliese, questo il titolo, aveva protagonista femminile Ida Mantovani e un cast di attori dilettanti, con Michele Silecchia e Filippo Ilbello. Furono effettuate le riprese dal fotografo Raul Perugini e alcune scene furono filmate nelle campagne della Murgia, presso Cassano delle Murge. La pellicola, in bianco e nero, ha una durata di 53 minuti.

Altra pellicola è Tre fratelli (1981) un film di Francesco Rosi con Michele Placido, Philippe Noiret, Vittorio Mezzogiorno, Charles Vanel.

Nel 2004 il regista pugliese Sergio Rubini vi ha girato L'amore ritorna, con Margherita Buy e Mariangela Melato.

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Sport[modifica | modifica wikitesto]

  • ASD Academy Cassano -Società che milita nel campionato di terza categoria
  • ASD Atletico Cassano - Società dilettantistica di calcio a 5 militante nel campionato di serie C1.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 9 ottobre 2011.
  2. ^ Dati ISTAT al 09 ottobre 2011.
  3. ^ Pagina di errore
  4. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Puglia Portale Puglia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Puglia