Bertonico

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Bertonico
comune
Bertonico – Stemma
Bertonico – Veduta
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
Provincia Provincia di Lodi-Stemma.png Lodi
Amministrazione
Sindaco Verusca Bonvini (PD) dall'08/06/2009
Territorio
Coordinate 45°14′02″N 9°40′09″E / 45.233889°N 9.669167°E45.233889; 9.669167 (Bertonico)Coordinate: 45°14′02″N 9°40′09″E / 45.233889°N 9.669167°E45.233889; 9.669167 (Bertonico)
Altitudine 63 m s.l.m.
Superficie 20,22 km²
Abitanti 1 183[1] (30-11-2012)
Densità 58,51 ab./km²
Frazioni Brusada, Campolungo, Colombina, Monticelli
Comuni confinanti Castiglione d'Adda, Gombito (CR), Montodine (CR), Moscazzano (CR), Ripalta Arpina (CR), Terranova dei Passerini, Turano Lodigiano
Altre informazioni
Cod. postale 26821
Prefisso (+39) 0377
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 098002
Cod. catastale A811
Targa LO
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Cl. climatica zona A, 2,549 GG[2]
Nome abitanti bertonicensi
Patrono San Clemente
Giorno festivo seconda domenica di settembre
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Bertonico
Posizione del comune di Bertonico nella provincia di Lodi
Posizione del comune di Bertonico nella provincia di Lodi
Sito istituzionale

Bertonico (Bertùnoch in dialetto lodigiano[3]) è un comune italiano di 1.183 abitanti della provincia di Lodi in Lombardia.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Bertonico appartenne al vescovo di Lodi (XI secolo), finché Bernabò Visconti la concesse nel 1359 agli ospedali del Brolo e di Santa Caterina di Milano.
Nel 1458 passò all´Ospedale Maggiore di Milano, per poi subire le comuni sorti lombarde dalla fine del Settecento in poi.

In età napoleonica (1809-16) al comune di Bertonico fu aggregata Vinzasca[4], ridivenuta autonoma con la costituzione del Regno Lombardo-Veneto.

Ha dato i natali al regista Sandro Sandroni,"il maestro"del cinema horror italiano.Su internet è diventato ormai,a ragione,personaggio di culto.

Simboli[modifica | modifica wikitesto]

Stemma

Bertonico-Stemma.png
« Partito: nel primo, di rosso, al biscione d'argento ondeggiante in palo, ingollante il bambino di carnagione, posto in fascia, con le braccia aperte; nel secondo, d'azzurro, al ponte di pietra al naturale, di cinque archi, sotto i quali il fiume fluttuoso d'argento, uscente dal fianco sinistro e fluente con sinuosità fino alla punta, esso ponte sornontato dalla colomba d'argento, volante, posta di tre quarti e recante nel becco il ramo d'ulivo di verde, posto in banda. Ornamenti esteriori da comune. »

Gonfalone

« Drappo di bianco riccamente ornato di ricami d'argento e caricato dello stemma comunale con la iscrizione centra in argento recante la denominazione del comune. »

Monumenti e luoghi d'interesse[modifica | modifica wikitesto]

Notevole la parrocchiale di San Clemente, edificata nella metà del Cinquecento su disegno di Giovanni Battista Lonato; all´interno conserva un dipinto del Malosso.

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[5]


Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Al 31 dicembre 2008 gli stranieri residenti nel comune di Bertonico in totale sono 148[6], pari al 12,80% della popolazione. Tra le nazionalità più rappresentate troviamo:

Paese Popolazione (2008)
India India 48
Romania Romania 30
Albania Albania 25
Serbia Serbia 13
Egitto Egitto 12

Geografia antropica[modifica | modifica wikitesto]

Secondo l'ISTAT, il territorio comunale comprende il centro abitato di Bertonico e le località di Cascina Brusada, Cascina Ceradello-Colombina, Cascina Gora, Cascina Monticelli, Cascina Piva e Cascina Taccagna[7].

Economia[modifica | modifica wikitesto]

L´attività prevalente è quella agricola, che conta la presenza di quasi una ventina di aziende, con produzione per lo più di cereali e foraggi. Diffuso è l´allevamento, sia di bovini da carne e da latte, sia di suini. La manodopera non impiegata in agricoltura gravita su Milano, Lodi e altri centri dell´hinterland, dato che non sono praticamente presenti industrie. Negli ultimi anni l'attenzione dell'opinione pubblica è attirata su un progetto di insediamento di una centrale a turbogas per la produzione di energia elettrica, in un'area al confine tra i comuni di Bertonico e Turano Lodigiano. Le modalità con le quali l'impresa promotrice, la Sorgenia del Gruppo CIR, ha ottenuto un'autorizzazione di massima in sede governativa ha suscitato forti polemiche e l'avversione politica di molte Amministrazioni locali del lodigiano. Nonostante le polemiche la centrale, la seconda nel Lodigiano dopo quella di Tavazzano-Montanaso, è entrata ufficialmente in funzione nel febbraio 2011. Ciò rappresenterà sicuramente un evento di forte peso per l'economia e l'ambiente del comune di Bertonico.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Segue un elenco delle amministrazioni locali.[8]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
1946 1951 Pierino Galleani Sindaco
1951 1952 Aurelio Artili Sindaco
1952 1952 Angelo Cremonesi Sindaco
1952 1960 Giuseppe Zanaboni Sindaco
1960 1964 Gian Battista Minoja Sindaco
1964 1995 Angelo Tansini Sindaco
1995 2004 Luisangela Salamina Democratici di sinistra Sindaco
2004 Verusca Bonvini Partito Democratico Sindaco

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Dato Istat - Popolazione residente al 30 novembre 2012.
  2. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF) in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  3. ^ AA. VV., Dizionario di toponomastica. Storia e significato dei nomi geografici italiani, Milano, GARZANTI, 1996, p. 75.
  4. ^ Attualmente frazione di Gombito.
  5. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  6. ^ Dati demografici ISTAT
  7. ^ ISTAT - Dettaglio località abitate
  8. ^ Lista pubblicata in Il Lodigiano. Quarant'anni di autonomia, Provincia di Lodi, 2008, p. 264.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]