Sorgenia

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sorgenia S.p.A.
Stato Italia Italia
Tipo società per azioni
Fondazione 1999 a Milano
Sede principale Milano
Gruppo CIR
Persone chiave
  • Andrea Mangoni, Presidente e Legale rappresentante
  • Giovanni Chiura, Direttore amministrazione, finanza e controllo
Settore approvvigionamento e vendita energia elettrica e gas naturale
Prodotti
Fatturato 2,32 miliardi di (2013)
Dipendenti 402 (2013)
Slogan «L'energia sensibile»
Sito web www.sorgenia.it

Sorgenia S.p.A. è uno dei principali operatori del mercato libero dell’energia elettrica e del gas naturale, con circa 400.000 clienti su tutto il territorio nazionale, concentrati in particolare nel segmento dei professionisti e delle piccole e medie aziende.

Dispone di impianti di generazione per oltre 5.000 MW di potenza installata ed è uno dei maggiori operatori italiani del comparto gas. La società è nata nel luglio 1999 con il nome di Energia SpA.

Al 30/06/2014 il suo principale azionista è Sorgenia Holding (81,6%), a sua volta controllata per il 65% dal Gruppo CIR e per il 35% dalla società elettrica austriaca Verbund. Inoltre, Verbund controlla direttamente il 17,2% di Sorgenia SpA, mentre una quota di minoranza (1,2%) è detenuta dal Gruppo Monte dei Paschi di Siena.

Sorgenia: ambiti di attività[modifica | modifica sorgente]

Sia nel comparto elettrico sia in quello del gas naturale, Sorgenia opera nelle fasi della generazione elettrica, dell'importazione di elettricità e di gas, dell'attività sui mercati all'ingrosso e della vendita ai clienti finali.

Non opera invece negli ambiti del Trasporto, della Distribuzione e dello Stoccaggio, per legge regolati dall'Autorità per l'Energia Elettrica e il Gas e il Sistema Idrico (AEEG).

Produzione di energia elettrica e compravendita all'ingrosso[modifica | modifica sorgente]

Nel corso degli anni Sorgenia ha esteso il proprio parco di generazione elettrica tramite la costruzione ex novo di centrali termoelettriche a ciclo combinato a gas naturale[1]. Di queste la prima a entrare in funzione è stata quella di Termoli (CB), a regime dal 2006, seguita da quelle di Modugno (BA) nel 2010, Bertonico-Turano Lodigiano nel 2011 e Aprilia (LT) nel 2012, per un totale di oltre 3.200 MW di potenza installata[2].

A Sorgenia Green, società controllata al 100%, sono affidati il controllo e la gestione della produzione da fonti rinnovabili, il cui contributo più significativo è rappresentato dalla produzione eolica tramite impianti dislocati in territorio italiano e francese. La potenza installata in Italia ammonta a 112 MW, mentre quella dei parchi eolici francesi è pari a 174 MW (dei quali 81 MW consolidati pro quota da Sorgenia, nell'ambito della joint venture paritetica con la società di investimenti globale KKR - Kohlberg Kravis Roberts & Co.)[1].

Nel 2003 Sorgenia ha partecipato all'acquisizione della ex genco (generation company) Tirreno Power di Enel, di cui oggi detiene indirettamente una quota del 39%, tramite Energia Italiana, secondo azionista dopo Suez Gaz de France, che ne detiene il 50%. Tirreno Power detiene impianti idroelettrici e sei unità di generazione termoelettrica (una a Napoli Levante, due a Torrevaldaliga Sud (RM) e tre a Vado Ligure (SV)) per una potenza installata di 3105 MW (31/12/2013), due delle quali, situate a Vado Ligure, sono a carbone, mentre quattro sono cicli combinati a gas naturale.[1][3]

Completa il panorama la partecipazione ai principali mercati europei e alle principali Borse Elettriche, tra le quali l'IPEX, il marketplace telematico italiano per lo scambio "all'ingrosso" di energia.

Approvvigionamento di gas naturale[modifica | modifica sorgente]

Sorgenia acquista gas naturale da altri operatori per utilizzarlo direttamente nelle proprie centrali termoelettriche a ciclo combinato o per venderlo ai clienti finali. L’approvvigionamento è integrato da altri contratti su base bilaterale e dalla partecipazione al Punto di Scambio Virtuale (PSV), l’hub italiano di scambio tra gli operatori del settore, e ai principali hub europei.

In joint venture paritetica con la società Iride, Sorgenia controlla il 70,78% di LNG Med Gas Terminal, società che il 23 aprile 2008 ha ottenuto parere positivo dalla Commissione VIA (Valutazione d’Impatto Ambientale) per la realizzazione di un terminale di rigassificazione a Gioia Tauro (RC)[4], per il quale il 14 febbraio 2012 è stato firmato il decreto interministeriale che ne autorizza la realizzazione e l’esercizio (pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 17 marzo 2012). Il rigassificatore è stato autorizzato per una capacità complessiva massima di circa 12 miliardi di metri cubi.

Vendita e fornitura di elettricità e gas naturale[modifica | modifica sorgente]

Con 400.000 clienti, 13,6 miliardi di kWh (di cui circa 7 miliardi di kWh venduti ai clienti finali) e 1.620 milioni di metri cubi di gas gestiti nel 2013, Sorgenia si tra i primi operatori privati nazionali del mercato libero dell’energia, avviato nel 1999 con il D.Lgs.79/99 (noto come "Decreto Bersani"), che ha gradualmente esteso la possibilità di scegliere il proprio fornitore elettrico a fasce sempre più consistenti di consumatori, fino ad arrivare ai clienti domestici. La liberalizzazione del mercato del gas naturale, invece, risale al 2000, con il D.Lgs164/00 (noto come "Decreto Letta") ed è stata subito estesa a tutti i consumatori.

Collaborando con alcune Associazioni dei Consumatori, nel 2011 Sorgenia ha pubblicato un Manuale per il Consumatore[5], prendendo spunto anche dagli indirizzi dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato e dell’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas.

A ottobre 2012, l'azienda ha presentato la propria Carta della qualità dei servizi[6], rinnovata nel 2014, e nel dicembre 2012 ha siglato con Edison un protocollo di autoregolazione condiviso con le associazioni dei consumatori per prevenire il fenomeno delle attivazioni non richieste[7].

Centrali elettriche gruppo Sorgenia[modifica | modifica sorgente]

  • TERMOELETTRICHE (Ciclo combinato a gas naturale)
Aprilia (LT) - Potenza: 800 MW
Modugno (BA) - Potenza: 800 MW
Termoli (CB) - Potenza: 770 MW
Turano Lodigiano - Bertonico (LO) - Potenza: 800 MW
  • EOLICHE
Italia:
Campagna (SA) - Potenza: 20 MW
Castelnuovo di Conza (SA) - Potenza: 10 MW
Fossato di Vico (PG) - Potenza: 1,5 MW
Minervino Murge (BA) - Potenza: 18 MW
Ricigliano (SA) - Potenza: 11,5 MW
San Gregorio Magno (SA) - Potenza: 39 MW
San Martino in Pensilis (CB) - Potenza: 12 MW
Francia:
Argonne - Potenza: 11,9 MW
Bernay-Saint-Martin - Potenza: 12 MW
Bouilliancourt-en-Séry - Potenza: 9 MW
Côtes de Champagne - Potenza: 11,9 MW
Côtes de Champagne Sud - Potenza: 4,3 MW
Epense - Potenza: 1,1 MW
Longeville-sur-mer - Potenza: 12,5 MW
Maurechamp - Potenza: 12 MW
Plainchamp - Potenza: 12 MW
Raival - Potenza: 12 MW
Saint Crépin - Potenza: 9 MW
Valette - Potenza: 12 MW
Viller - Potenza: 6 MW
Voie Sacrée - Potenza: 12 MW
Widehem - Potenza: 4,5 MW

Centrali elettriche Tirreno Power[modifica | modifica sorgente]

  • TERMOELETTRICHE (Ciclo convenzionale a carbone e a olio combustibile e gas, e ciclo combinato a gas naturale)
Torrevaldaliga Sud (RM) - Potenza: 1176 MW
Vado Ligure (SV) - Potenza: 1453 MW
Napoli Levante (NA) - Potenza: 401 MW
  • IDROELETTRICHE
Nucleo di Genova - Potenza 75 MW

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c Sorgenia Annual Report 2011, 2011.
  2. ^ Sito web aziendale. Impianti.
  3. ^ Sorgenia Report Ambientale 2009, 2009.
  4. ^ Ok al rigassificatore Sorgenia - Iride, 2008.
  5. ^ CONFCONSUMATORI: Sorgenia lancia il Manuale per il Consumatore, 2011.
  6. ^ La Carta della Qualità dei Servizi, 2012.
  7. ^ Luce e gas, Edison e Sorgenia in campo contro le truffe porta a porta, 2012.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]