Joint venture

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Una joint venture, (in lingua italiana una società mista)[1], in economia aziendale è un accordo di collaborazione tra due o più imprese, la quale unione definisce un nuovo soggetto giuridicamente indipendente dalle imprese che lo costituiscono.

Caratteristiche generali[modifica | modifica sorgente]

Le imprese che decidono di collaborare si pongono come obiettivo la realizzazione di un progetto comune di natura industriale o commerciale e che vede l'utilizzo sinergico di risorse apportate da ciascuna singola impresa partecipante, ma anche un'equa suddivisione dei rischi legati all'investimento stesso ovvero un'equa ripartizione delle possibili perdite o utili.

Il ricorso a tale forma di accordo è dettato dunque dalla necessità di mettere insieme diversi know how e capitali per la realizzazione del progetto comune di investimento, facilitandone così la messa in opera.

Tipologie[modifica | modifica sorgente]

Il nuovo soggetto indipendente è detto co-venturer (si parla anche di incorporated joint venture); qualora invece l'affare non dia vita ad una nuova azienda con propria personalità giuridica si parlerà di unincorporated joint venture oppure contractual joint venture).

In una joint venture possono esserci due tipi di accordi: contrattuale e societario.

  • Il primo non fa sorgere una società comune ma solo un accordo fra le parti per gestire un'iniziativa comune per poi dividerne successivamente gli utili.
  • Il secondo è un contratto che si caratterizza per la disciplina dell'attività della società mista, del rapporto fra i soci e della ripartizione degli utili.

Nel caso di fallimento, le società che partecipano alla joint venture sono responsabili esclusivamente per il capitale sociale versato nella società mista e non rispondono ai creditori col loro patrimonio sul quale non può essere esercitato il diritto di rivalsa e il pignoramento. Questa limitazione di responsabilità è dal punto giuridico fondamentale, ma nel mondo degli affari esiste il concetto di patronage (un gruppo industriale o finanziario non abbandona una consociata in cui ha avuto una posizione dominante o paritaria).

La partecipazione delle società co-venturers può essere di due tipi: orizzontale o verticale, in relazione all'oggetto della prestazione e all'attività prestata per raggiungerlo.

Si parla di integrazione o partecipazione verticale quando l'oggetto della prestazione richiede la coordinazione di attività disomogenee, diverse tra loro, seppur dirette al raggiungimento di uno scopo comune.

Si parla di integrazione o partecipazione orizzontale quando l'oggetto della prestazione viene perseguito da più imprese che svolgono attività simili, riguardanti la stessa fase della produzione, e che collaborano perché le dimensioni dell'oggetto eccedono quantitativamente la capacità della singola impresa. (ad esempio la realizzazione per tratti di un'autostrada o di un oleodotto).

Modello di contratto OMC[modifica | modifica sorgente]

L'Organizzazione Mondiale del Commercio, per agevolare le società miste di medio-piccole imprese transnazionali, ha predisposto un testo di contratto tipo.[2]

Esempi[modifica | modifica sorgente]

Aziende[modifica | modifica sorgente]

Fiat Group Automobiles Financial Services che controlla al 100% Leasys spa è una joint venture paritetica tra Fiat Group Automobiles S.p.a. e Crédit Agricole.

Automobili[modifica | modifica sorgente]

Un classico caso di joint venture è quello fra case automobilistiche; spesso succede infatti che alcuni modelli di automobili siano prodotti con tecnologie di case differenti.

Ecco alcuni esempi:

  • Opel Corsa Diesel: Vettura Opel, ma il motore è il 1.3 Multijet della Fiat
  • Suzuki Sx4 DDiS: Vettura Suzuki, ma gran parte della meccanica e il motore sono Fiat
  • Fiat Ulysse: Vettura Fiat-PSA, ma la meccanica è Peugeot

Chimica[modifica | modifica sorgente]

L'altro settore in cui sono abbondati gli esempi di joint venture è quello chimico. Per rimanere solo all'ambito italiano sono state società miste:

Cinema[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Attore feticcio.

Così è anche detta la collaborazione cinematagrafica tra due cineasti. Ad esempio un lungo e duratorio sodalizio artistico tra una regista ed un attore.

Elettronica[modifica | modifica sorgente]

Due importantissime società miste del XXI secolo sono quella avvenuta tra il 1999 e il 2008 tra la Philips e la LG che crearono la LG Philips LCD, ora chiamata LG Display per l'uscita dell'azienda Olandese, e la S-LCD sorta dalla cooperazione tra Samsung e Sony nel 2004. Entrambe per la produzione di schermi LCD.

Informatica[modifica | modifica sorgente]

  • Avanade: è una società di consulenza informatica nata, nel 2000, dalla collaborazione tra Accenture e Microsoft.
  • LenovoEMC: è una società per la produzione di soluzioni NAS nata, nel 2012, dalla collaborazione tra Lenovo e EMC Corporation.

Microelettronica[modifica | modifica sorgente]

Società Generale Semiconduttori e Thomson: ST Microelectronics, società mista italo-francese produttrice di semiconduttori.

Telecomunicazioni[modifica | modifica sorgente]

Un esempio eclatante di joint venture è fornito dalla Sony Ericsson, nata dall'accordo di collaborazione tra la Sony, che porta la sua esperienza nel campo degli apparecchi elettronici, in particolare fotocamere e riproduttori del suono (come radio, walkman, lettori mp3) e della Ericsson, che porta la sua esperienza nel campo della telefonia.

Tessile[modifica | modifica sorgente]


Turismo[modifica | modifica sorgente]

Parmalat e CIT

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Garzanti, Dizionario di inglese, 2009 (p.668)
  2. ^ WTO

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

economia Portale Economia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di economia