Greenstream

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Greenstream
Gas pipelines across Mediterranee and Sahara map-en.svg
Localizzazione
Nazioni attraversate Italia Italia
Libia Libia
Inizio Wafa
Fine Gela
Informazioni generali
Tipo gas naturale, petrolio
Costruzione agosto 2003 - 1 ottobre 2004
Informazioni tecniche
Lunghezza 520 km
Capacità 8 miliardi di metri cubi/anno
Profondità max 1.200 m
Diametro 0,81 m
 

Il Greenstream è un gasdotto lungo 520 km che collega la Libia con l'Italia. È operativo dal 1º ottobre del 2004 ed i suoi lavori di costruzione si sono svolti con notevole rapidità, essendo iniziati ad agosto 2003 e ultimati nel febbraio dell'anno successivo. La posa dei tubi è stata eseguita dalla Saipem.

Soci[modifica | modifica sorgente]

È operato da Eni (quota del 75%) e NOC (quota del 25%) nel quadro della più ampia joint-venture paritetica denominata Western Libyan Gas Projects e fa parte del sistema di trasporto del gas libico Libyan Gas Trasmission System. Consente al gas estratto dai giacimenti di Bahr Essalam (offshore) e Wafa (nel deserto libico, al confine con l'Algeria) di essere trasportato in Sicilia e di qui al resto dell'Italia. L'investimento totale è stato di 7 miliardi di euro, di cui 3,7 in quota Eni[1].

Capacità[modifica | modifica sorgente]

La quantità di gas trasportata è di 8 miliardi di metri cubi all'anno. Circa 2 miliardi di metri cubi di gas estratti dai campi produttivi del WLGP sono invece destinati ai mercati locali e non vengono esportati tramite il Greenstream[2].

Tracciato e caratteristiche tecniche[modifica | modifica sorgente]

Il gasdotto è lungo 520 km e si snoda fra la stazione di compressione di Mellitah ed il terminale di ricevimento del gas di Gela. Con i suoi 520 km è attualmente il gasdotto più lungo esistente nel Mar Mediterraneo, ed in alcuni tratti raggiunge la profondità di 1.127 metri[3].

Altri gasdotti del Mar Mediterraneo[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ /Eni__al_via_Western_Libyan_Gas_07.10.2004_1192442420002.shtml?menu2=archivio-media&menu3=comunicati-stampa Comunicato stampa ufficiale di Eni del 7 ottobre 2004
  2. ^ http://www.eia.doe.gov/cabs/Libya/NaturalGas.html (EN)
  3. ^ Greenstream - Eni

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]


Economia Portale Economia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Economia