Trans Austria Gas Pipeline

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

I gasdotti Trans Austria Gas (TAG 1 e TAG 2) trasportano gas naturale dal confine Slovacchia - Austria presso Baumgarten an der March fino a Arnoldstein nel sud dell'Austria, vicino al confine con l'Italia. Il gas naturale proveniente dalla Russia è trasportato e consumato in Italia e Austria.

I gasdotti paralleli sono lunghi circa 380 km circa . la prima linea è stata costruita negli anni 1973/1974 mentre la seconda linea negli anni 1987/1988 , recentemente è divenuta operativa una estensione del gasdotto chiamata TAG Loop II, completata nel 2006/2007. In seguito, lungo la linea sono state disposte ulteriori 2 Centrali di Compressione ed eseguito il revamping delle esistenti, per aumentare la capacità nominale del metanodotto, nell'ambito del progetto TAG EXP 04 che si è concluso nel 2009.

La compagnia che gestisce il gasdotto è una joint-venture fra l'azienda italiana Eni e l'austriaca OMV.

Eni ha avviato il processo di dismissione della sua partecipazione[1].

Il 10 giugno 2011 ENI cede l'89% delle azioni detenute in Trans Austria Gasleitung GmbH a Cassa Depositi e Prestiti per un totale di prezzo pari a 483 milioni di euro, oltre al rimborso di un finanziamento soci erogato da Eni alla società pari a circa 192 milioni di euro[2]. La partecipazione è detenuta attraverso il veicolo CDP Gas S.r.l. (100% CDP).

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ ilsole24ore.com
  2. ^ affaritaliani.libero.it