San Rocco al Porto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
San Rocco al Porto
comune
San Rocco al Porto – Stemma
La chiesa parrocchiale
La chiesa parrocchiale
Localizzazione
Stato Italia Italia
Regione Regione-Lombardia-Stemma.svg Lombardia
Provincia Provincia di Lodi-Stemma.png Lodi
Amministrazione
Sindaco Pasquale Mazzocchi (lista civica) dal 25/05/2014
Territorio
Coordinate 45°04′58.44″N 9°41′53.52″E / 45.0829°N 9.6982°E45.0829; 9.6982 (San Rocco al Porto)Coordinate: 45°04′58.44″N 9°41′53.52″E / 45.0829°N 9.6982°E45.0829; 9.6982 (San Rocco al Porto)
Altitudine 47 m s.l.m.
Superficie 30,57 km²
Abitanti 3 524[2] (30-11-2012)
Densità 115,28 ab./km²
Frazioni Mezzana Casati
Comuni confinanti Calendasco (PC), Fombio, Guardamiglio, Piacenza (PC), Santo Stefano Lodigiano
Altre informazioni
Cod. postale 26865
Prefisso 0377
Fuso orario UTC+1
Codice ISTAT 098049
Cod. catastale I140
Targa LO
Cl. sismica zona 4 (sismicità molto bassa)
Cl. climatica zona E, 2 701 GG[3]
Nome abitanti sanrocchini
Patrono San Rocco
Giorno festivo 16 agosto
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
San Rocco al Porto
San Rocco al Porto
Posizione del comune di San Rocco al Porto nella provincia di Lodi
Posizione del comune di San Rocco al Porto nella provincia di Lodi
Sito istituzionale

San Rocco al Porto (San Roch in dialetto lodigiano) è un comune italiano di 3.524 abitanti[2] della provincia di Lodi in Lombardia.

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Già appartenente al territorio piacentino, San Rocco fu annessa alla Repubblica Cisalpina nel 1798, seguendo da allora le sorti lodigiane.

Nel 1869 al comune di San Rocco al Porto fu aggregato il comune di Mezzana Casati[4].

Origine del nome[modifica | modifica wikitesto]

Si dice che San Rocco, ammalato di peste, si fermò nei boschi in riva al Po, questo potrebbe aver dato il nome al luogo, mentre "al Porto" richiama l'esistenza di un attracco fluviale per collegare le zone piacentine alla Lombardia. Oggi esiste un collegamento stradale (SS 9 - via Emilia), ma un tempo esisteva qualche "navarolo" (barcaiolo) che traghettava persone ed averi da una sponda all'altra del Po.

Simboli[5][modifica | modifica wikitesto]

Stemma

San Rocco al Porto-Stemma.png
« D'argento, al marinaio di carnagione, visto di profilo, con calzoncini di azzurro, in piedi sulla barca di verde, munita di albero e di tre sartie, di nero, il marinaio afferrante con entrambe le mani il remo di nero, posta in banda, con la pala parziale immersa nell'acqua, la barca sostenuta dalla campagna di azzurro, fluttuosa d'argento, rappresentante il fiume Po, caricata dalla stella di cinque raggi, d'oro; il tutto accompagnato nei cantoni del capo da due gabbiani, volanti, di azzurro. Ornamenti esteriori da Comune. »

Gonfalone

« Drappo troncato di azzurro e di bianco riccamente ornato di ricami d'argento e caricato dello stemma sopra descritto con l'iscrizione centrata in argento, recante la denominazione del Comune. Le parti di metallo e i cordoni saranno argentati. L'asta verticale sarà ricoperta di velluto dei colori del drappo, alternati, con bullette argentate poste a spirale. Nella freccia sarà rappresentato lo stemma del Comune e sul gambo inciso il nome. Cravatta con nastri tricolorati dai colori nazionali fregiati d'argento. »

Società[modifica | modifica wikitesto]

Evoluzione demografica[modifica | modifica wikitesto]

Abitanti censiti[6]

Etnie e minoranze straniere[modifica | modifica wikitesto]

Al 31 dicembre 2008 gli stranieri residenti nel comune di San Rocco al Porto in totale sono 326[7], pari al 9,09% della popolazione. Tra le nazionalità più rappresentate troviamo:

Paese Popolazione (2008)
Romania Romania 51
Albania Albania 40
Marocco Marocco 29
Nigeria Nigeria 28
India India 24
Ecuador Ecuador 19
Tunisia Tunisia 17
Brasile Brasile 13
Ucraina Ucraina 12

Geografia antropica[modifica | modifica wikitesto]

Il territorio comunale comprende, oltre al capoluogo, la località di Mezzana Casati, e cascine e case sparse[8].

Infrastrutture e trasporti[modifica | modifica wikitesto]

Strade[modifica | modifica wikitesto]

Il centro abitato è lambito dalla strada statale 9 Via Emilia, che collega Lodi a Piacenza, e dalla strada provinciale 145 per San Fiorano.

Il territorio comunale è attraversato dall'Autostrada del Sole, raggiungibile dall'uscita di Piacenza Nord sita più a nord, nel territorio di Guardamiglio.

Ferrovie[modifica | modifica wikitesto]

Nonostante la ferrovia Milano-Bologna corra immediatamente ad est del centro abitato, il territorio comunale non è servito da alcuna stazione (le più vicine sono quelle di Santo Stefano Lodigiano e di Piacenza; il margine nord-orientale del territorio comunale è attraversato dalla linea ad alta velocità, collegata alla precedente da un'interconnessione a livelli sfalsati, mai utilizzata nell'esercizio regolare.

Dal 1924[9][10] al 1944[11] San Rocco fu collegata a Piacenza da una tranvia elettrica che percorreva la Via Emilia.

Amministrazione[modifica | modifica wikitesto]

Segue un elenco delle amministrazioni locali.[12]

Periodo Primo cittadino Partito Carica Note
1945 1946 Emilio Colombani Sindaco
1946 Pietro Tirelli Sindaco
1946 1951 Lino Fornaroli Sindaco
1951 1964 Giuseppe Riboldi Sindaco
1964 1975 Luigi Montanari Sindaco
1975 1980 Giuseppe Sverzellati Sindaco
1980 1995 Bruno Braghi Sindaco
1995 2004 Giacomino Chiodaroli Sindaco
2004

2014

Giuseppe Ravera lista civica (centrosinistra) Sindaco
2014 in carica Pasquale Mazzocchi lista civica Sindaco

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ http://www.comune.san-rocco-al-porto.lo.it/home/stemmaegonfalone/
  2. ^ a b Dato Istat - Popolazione residente al 30 novembre 2012.
  3. ^ Tabella dei gradi/giorno dei Comuni italiani raggruppati per Regione e Provincia (PDF) in Legge 26 agosto 1993, n. 412, allegato A, Ente per le Nuove Tecnologie, l'Energia e l'Ambiente, 1 marzo 2011, p. 151. URL consultato il 25 aprile 2012.
  4. ^ Regio Decreto 24 gennaio 1869, n. 4848
  5. ^ http://www.comune.san-rocco-al-porto.lo.it/home/stemmaegonfalone/
  6. ^ Statistiche I.Stat - ISTAT;  URL consultato in data 28-12-2012.
  7. ^ Dati demografici ISTAT
  8. ^ Art. 2 comma 1 dello Statuto Comunale
  9. ^ Francesco Ogliari e Franco Sapi, Ritmi di ruote - Storia dei trasporti italiani volume 10°. Emilia-Romagna, a cura degli autori, Milano, 1969, p. 262.
  10. ^ Francesco Ogliari e Francesco Abate, Il tram a vapore tra l'Appennino e il Po. Piacenza, Voghera e Tortona, Arcipelago, Milano, 2011, p. 177. ISBN 978-88-7695-398-9.
  11. ^ Paolo Tantardini, Atlante delle tramvie e ferrovie minori italiane, Sandrigo, Tg Book, 2012, p. 502. ISBN 978-88-9703981-5.
  12. ^ Lista pubblicata in Il Lodigiano. Quarant'anni di autonomia, Provincia di Lodi, 2008, p. 291.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Lombardia Portale Lombardia: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Lombardia