Consiglio regionale della Sardegna

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Consiglio regionale della Sardegna
Consiglio regionale Sardegna.jpg
Palazzo Regione Sardegna.jpeg
La facciata del Palazzo del Consiglio regionale
StatoItalia Italia
TipoOrgano legislativo monocamerale
Istituito26 febbraio 1948[1]
PresidenteMichele Pais (Lega)
VicepresidentiGiovanni Antonio Satta (RS)
Piero Comandini (PD)
Ultima elezione2019
Numero di membri60
Durata mandato5 anni
SARDEGNA2019.svg
Gruppi politiciMaggioranza (36)

Opposizione (24)

  •      Progressisti (8)[4]
  •      PD (7)
  •      M5S (5)
  •      LeU (3)[5]
  •      Misto (1)
SedeCagliari,
Palazzo del Consiglio regionale
IndirizzoVia Roma, 25
Sito webconsiglio.regione.sardegna.it

Il consiglio regionale della Sardegna è l'organo legislativo della Regione autonoma della Sardegna. A norma dello statuto regionale si compone di 60 consiglieri[6].

Sede[modifica | modifica wikitesto]

Il Palazzo del Consiglio regionale della Sardegna è la sede dell'assemblea, sorge nella città di Cagliari, capoluogo di regione, presso la centralissima via Roma.

Funzioni[modifica | modifica wikitesto]

Il Consiglio esercita la funzione legislativa nelle materie di competenza della Regione Autonoma della Sardegna: approva le leggi regionali, può presentare al Parlamento nazionale proposte di legge su materie che interessano la regione e proposte di modifica dello Statuto, che devono essere approvate con legge costituzionale, essendo la Sardegna una Regione a statuto speciale; approva ogni anno il bilancio e il rendiconto. Il Consiglio inoltre contribuisce alla determinazione dell'Indirizzo politico regionale controllando e indirizzando la Giunta regionale cui può imporre le dimissioni con l'approvazione di una mozione di sfiducia. È eletto per cinque anni.

Gruppi consiliari[modifica | modifica wikitesto]

Gruppi consiliari Seggi
Lega Salvini - Sardegna 8
Partito Sardo d'Azione 8
Forza Italia 5
Riformatori Sardi 4
Fratelli d'Italia 3
Sardegna20venti - Tunis 3
Pro Sardinia - UdC 3
Sardegna Civica 1
Fortza Paris 1
Totale coalizione di centrodestra 36
Partito Democratico della Sardegna 8
Liberi e Uguali Sardigna 2
Campo Progressista Sardegna 3
Noi, la Sardegna con Massimo Zedda 2
Futuro Comune 2
Sardegna in Comune 1
Totale coalizione di centrosinistra 18
Movimento 5 Stelle 6
Totale 60

Composizione[modifica | modifica wikitesto]

Il XVI Consiglio Regionale della Sardegna, a seguito delle elezioni del 24 febbraio 2019, risulta così composto:

Maggioranza[modifica | modifica wikitesto]

Lista Circoscrizioni
Cagliari Sassari Nuoro Olbia-Tempio Oristano Carbonia-Iglesias Medio Campidano Ogliastra
Lega Salvini Sardegna (8) Andrea Piras Michele Pais Pierluigi Saiu Dario Giagoni Annalisa Mele Michele Ennas
Sara Canu Ignazio Manca
Partito Sardo d'Azione (7) Gianni Chessa Piero Maieli Franco Mula Giovanni Satta Fabio Usai
Nanni Lancioni
Stefano Schirru
Forza Italia (5) Alessandra Zedda Antonello Peru Giuseppe Talanas Angelo Cocciu Emanuele Cera
Riformatori Sardi (4) Michele Cossa Aldo Salaris Giovanni Antonio Satta Alfonso Marras
Fratelli d'Italia (3) Fausto Piga
(dal 23/07/19, subentrato a Paolo Truzzu[7])
Nico Mundula Francesco Mura
Unione di Centro (3) Giorgio Oppi Gian Filippo Sechi Andrea Biancareddu
Sardegna 20Venti (3) Stefano Tunis Pietro Moro Domenico Gallus
Sardegna Civica (1) Roberto Caredda
Fortza Paris (1) Valerio De Giorgi
Presidente RAS (1) Christian Solinas (Partito Sardo d'Azione)

Opposizione[modifica | modifica wikitesto]

Lista Circoscrizioni
Cagliari Sassari Nuoro Olbia-Tempio Oristano Carbonia-Iglesias Medio Campidano Ogliastra
Partito Democratico (8) Piero Comandini Gianfranco Ganau Roberto Deriu Giuseppe Meloni Gigi Piano Salvatore Corrias
Cesare Moriconi
Valter Piscedda
Campo Progressista Sardegna (2) Francesco Agus Gianfranco Satta
Liberi e Uguali (2) Eugenio Lai Daniele Cocco
Noi, la Sardegna con Massimo Zedda (2) Laura Caddeo Diego Loi
Futuro Comune con Massimo Zedda (1) Franco Stara Antonio Piu
Sardegna in Comune con M. Zedda (1) Maria Laura Orrù
Movimento 5 Stelle (6) Michele Ciusa Desirè Manca Elena Fancello Roberto Li Gioi Alessandro Solinas
Carla Cuccu
1º candidato pres. non eletto (1) Massimo Zedda (Campo Progressista Sardegna)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Data di firma dello Statuto
  2. ^ Comprende anche il Governatore Christian Solinas
  3. ^ Comprende membri di Sardegna20Venti (1), Sardegna Civica (1) e Fortza Paris (1)
  4. ^ Comprende Campo Progressista Sardegna, il candidato presidente arrivato secondo Massimo Zedda, le liste civiche: "Futuro Comune" e "Noi, la Sardegna", il partito Possibile e infine anche un esponente di Italia Viva.
  5. ^ Comprende 2 onorevoli iscritti ad Articolo 1 e un onorevole iscritto al Partito Democratico che ha dato l'adesione tecnica.
  6. ^ Testo integrale dello Statuto speciale per la Sardegna (PDF), su regione.sardegna.it. URL consultato il 27 ottobre 2010., art.16.
  7. ^ Dimessosi il 16 luglio 2019 in quanto eletto sindaco di Cagliari il 17 giugno 2019

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF (EN133765591 · LCCN (ENn85305162 · WorldCat Identities (ENn85-305162