Anselmo Contu

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Anselmo Contu
Anselmo Contu.jpg

Presidente del Consiglio regionale della Sardegna
Durata mandato 1949 –
1951
Predecessore carica creata
Successore Alfredo Corrias

Dati generali
Partito politico Partito Sardo d'Azione

Anselmo Contu (Arzana, 18 aprile 1900Cagliari, 1975) è stato un politico e giurista italiano, primo presidente del Consiglio Regionale della Sardegna.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Fu tra gli esponenti del movimento autonomista sardo nel periodo successivo alla Prima Guerra mondiale, reggendo la direzione de "Il Solco", organo di stampa del Partito Sardo d'Azione; rifiutò di aderire al fascismo e si ritirò a Lanusei dove esercitò la professione di avvocato.

Nell'immediato dopoguerra fu nominato Commissario prefettizio di Lanusei e nell'autunno '46 divenne membro della Consulta Regionale Sarda,[1] potendo così partecipare alla stesura delle Statuto speciale per l'isola. Nel 1949 fu eletto consigliere regionale e divenne presidente dell'Assemblea, il primo della storia autonomistica sarda. Nelle legislature successive ricoprì diversi incarichi da assessore.

Note[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]