Consiglio regionale della Sardegna

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Consiglio regionale della Sardegna
Consiglio regionale Sardegna.jpg
Palazzo Regione Sardegna.jpeg
La facciata del Palazzo del Consiglio regionale
StatoItalia Italia
Sardegna Sardegna
TipoOrgano legislativo monocamerale
Istituito26 febbraio 1948[1]
PresidenteGianfranco Ganau (PD)
VicepresidentiEugenio Lai (Art.1-SDP)
Antonello Peru (FI)
Ultima elezione2014
Numero di membri60
Durata mandato5 anni
Consiglio Regionale Sardegna 2018.svg
Gruppi politiciMaggioranza (34)
  •      PD (18)
  •      Partito dei Sardi (5)
  •      Cristiano Popolari Socialisti (3)
  •      Art.1 - SDP (4)
  •      Misto[2] (4)

Opposizione (26)

SedeCagliari,
Palazzo del Consiglio regionale
IndirizzoVia Roma, 25
Sito webconsiglio.regione.sardegna.it

Il consiglio regionale della Sardegna è l'organo legislativo della Regione autonoma della Sardegna. A norma dello statuto regionale si compone di 60 consiglieri[4].

Sede[modifica | modifica wikitesto]

Il Palazzo del Consiglio regionale della Sardegna è la sede dell'assemblea, sorge nella città di Cagliari, capoluogo di regione, presso la centralissima via Roma.

Funzioni[modifica | modifica wikitesto]

Il Consiglio esercita la funzione legislativa nelle materie di competenza della Regione Autonoma della Sardegna: approva le leggi regionali, può presentare al Parlamento nazionale proposte di legge su materie che interessano la regione e proposte di modifica dello Statuto, che devono essere approvate con legge costituzionale, essendo la Sardegna una Regione a statuto speciale; approva ogni anno il bilancio e il rendiconto. Il Consiglio inoltre contribuisce alla determinazione dell'Indirizzo politico regionale controllando e indirizzando la Giunta regionale cui può imporre le dimissioni con l'approvazione di una mozione di sfiducia. È eletto per cinque anni.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Data di firma dello Statuto
  2. ^ Centro Democratico, Rossomori, PRC-Comunisti Italiani-Sinistra Sarda
  3. ^ deputato regionale eletto nella lista Forza Italia Sardegna
  4. ^ Testo integrale dello Statuto speciale per la Sardegna (PDF), su regione.sardegna.it. URL consultato il 27-10-2010., art.16.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]