Assemblea legislativa dell'Emilia-Romagna

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search

1leftarrow blue.svgVoce principale: Emilia-Romagna.

Assemblea legislativa dell'Emilia-Romagna
Logo testo Emilia-Romagna.svg
Stemma della Regione Emilia-Romagna
Sede regione Emilia-Romagna.jpg
Il Palazzo della Regione, sede del Consiglio regionale
StatoItalia Italia
Istituito1970
PresidenteEmma Petitti (PD)
VicepresidentiSilvia Zamboni (EV)
Fabio Rainieri (Lega)
Composizione Assemblea Legislativa Emilia-Romagna.jpg
Gruppi politici
SedeBologna
IndirizzoViale Aldo Moro, 50 40127 Bologna
Sito webSito web ufficiale

L'Assemblea legislativa dell'Emilia-Romagna è la denominazione assunta dal consiglio regionale dell'ente. Costituisce l'organo legislativo della regione (parlamento) ed è previsto dall'Articolo 121 della Costituzione Italiana. È responsabile del controllo sull'operato della Giunta regionale e del Presidente della Regione, a cui è legato tramite l'esercizio della fiducia. Istituita nel 1970, si compone di 50 membri (compreso il Presidente della Giunta) e dispone di personalità giuridica, regolamenti autonomi, un proprio bilancio ed un proprio personale, distinti da quelli della Giunta.

Sede[modifica | modifica wikitesto]

La sede del Consiglio è in Viale Aldo Moro a Bologna, nel complesso edilizio denominato "Fiera District".

Funzioni[modifica | modifica wikitesto]

L'Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna è organo della rappresentanza democratica regionale, di indirizzo politico e di controllo del governo locale. All'Assemblea spetta in esclusiva la potestà legislativa regionale[1].

Presidenti[modifica | modifica wikitesto]

L'Assemblea legislativa è presieduta dal Presidente, a norma dell'art. 34 dello Statuto regionale: "il Presidente è oratore ufficiale dell'Assemblea legislativa e ne dirige i lavori secondo il Regolamento. Tutela le prerogative dei Consiglieri e garantisce l'esercizio effettivo delle loro funzioni. Convoca e presiede la Conferenza dei Presidenti di Gruppo". Dal 28 febbraio 2020 il Presidente è Emma Petitti (PD).

Legislatura Presidente Partito Periodo
I Silvano Armaroli Partito Socialista Italiano 23 luglio 1970 - 16 giugno 1975
II Silvano Armaroli Partito Socialista Italiano 16 giugno 1975 - 22 dicembre 1977
Natalino Guerra Democrazia Cristiana 22 dicembre 1977 - 9 giugno 1980
III Ottorino Bartolini Partito Socialista Italiano 9 giugno 1980 - 22 febbraio 1983
Giovanni Piepoli Partito Socialista Italiano 22 febbraio 1983 - 12 maggio 1985
IV Giovanni Piepoli Partito Socialista Italiano 12 maggio 1985 - 24 giugno 1990
V Luciano Guerzoni Partito Comunista Italiano
Partito Democratico della Sinistra
24 giugno 1990 - 13 gennaio 1992
Federico Castellucci Partito Democratico della Sinistra 13 gennaio 1992 - 23 aprile 1995
VI Celestina Cerruti I Democratici 23 aprile 1995 - 16 aprile 2000
VII Antonio La Forgia La Margherita 16 aprile 2000 - 4 aprile 2005
VIII Monica Donini Rifondazione Comunista 4 aprile 2005 - 29 marzo 2010
IX Matteo Richetti Partito Democratico 10 maggio 2010 - 31 dicembre 2012
Palma Costi Partito Democratico 31 dicembre 2012 - 22 dicembre 2014
X Simonetta Saliera Partito Democratico 22 dicembre 2014 - 28 febbraio 2020
XI Emma Petitti Partito Democratico dal 28 febbraio 2020

Linea temporale[modifica | modifica wikitesto]

Composizione dell'Assemblea[modifica | modifica wikitesto]

L'Assemblea legislativa regionale, eletta con le elezioni del 2020, è attualmente suddivisa in nove gruppi, per un totale di 50 consiglieri. Ha la seguente composizione:

Gruppo consiliare Consiglieri
Partito Democratico 23
Bonaccini Presidente [2] 3
Emilia-Romagna coraggiosa, ecologista, progressista [3] 2
Europa Verde 1
Totale coalizione di centro-sinistra (Maggioranza) 29
Lega Salvini Emilia-Romagna 14
Fratelli d'Italia 3
Forza Italia 1
Rete Civica Progetto Emilia-Romagna 1
Totale coalizione di centro-destra 19
Movimento 5 Stelle 1
Gruppo Misto 1
Totale Seggi 50

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Demetra – Normativa, sedute e atti dell'Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna
  2. ^ 2 civici, 1 di Azione, (altri componeneti della lista senza eletti Italia Viva, Possibile, Italia in Comune, Centro Democratico).
  3. ^ 1 Sinistra Italiana, 1 indipendente, (altri componeneti della lista senza eletti Articolo Uno, èViva)

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]