Giunta regionale del Veneto

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Giunta regionale del Veneto
Veneto-Stemma.png
Stemma del Veneto
Palazzo Balbi (Venice).jpg
Palazzo Balbi
Istituito 1948
Operativo dal 6 luglio 1970
Presidente della Regione Veneto Luca Zaia
Vicepresidente della Regione Veneto Gianluca Forcolin
Sede Venezia
Indirizzo Dorsoduro 3901
Sito web

La giunta regionale del Veneto ha sede a Venezia, presso Palazzo Balbi.

A capo dell'amministrazione regionale è posta, ai sensi dell'articolo 121 della costituzione della Repubblica Italiana, un organo collegiale, la giunta regionale, composto dagli assessori regionali e guidato dal presidente della regione.


Ordinamento regionale[modifica | modifica wikitesto]

Composizione[modifica | modifica wikitesto]

Veneto

Flag of Veneto.svg
Politica in Veneto




modifica

Categorie: Politica, Diritto e Stato

Il 18 ottobre 2011 il consiglio regionale ha approvato in prima votazione il nuovo statuto, in ottemperanza degli indirizzi della riforma costituzionale del 2001 (art. 123 Cost.). Entro dicembre, avvenuta la seconda votazione, lo statuto dovrebbe entrare in vigore, salvo impugnazioni da parte del governo o iniziative referendarie[1]. Nello statuto attualmente in vigore, approvato con Legge n. 340 del 22 maggio 1971, è stabilito che la giunta non debba avere un numero di assessori superiore ad un quinto dei componenti del Consiglio regionale (fissato a 60 componenti). Riguardo alla nomina, l'art. 122 Cost., in vigore finché non sarà operativo il nuovo statuto, prevede l'elezione diretta a suffragio universale del Presidente, che nominerà personalmente i componenti della giunta.

Nello statuto approvato in prima votazione nell'ottobre 2011 e non ancora in vigore, si prevede che il numero dei componenti sia variabile, in quanto si stabilisce che debbano essere uno ogni centomila abitanti e comunque non oltre un massimo di sessanta consiglieri. Del consiglio fanno parte anche il presidente della giunta e il candidato presidente maggiormente votato dopo il candidato eletto (art. 34 statuto Regione Veneto).

Incompatibilità[modifica | modifica wikitesto]

Non è prevista incompatibilità tra la carica di consigliere e quella di assessore. Tuttavia, lo statuto del 1971 stabilisce l'incompatibilità di presidente e assessori nel caso fossero amministratori di un altro ente pubblico economico o di interesse pubblico, che operi nella Regione. Inoltre, "non possono contemporaneamente far parte della giunta regionale ascendenti e discendenti, fratelli, coniugi, affini di primo grado, adottante e adottato"[2].

Competenze[modifica | modifica wikitesto]

L'art. 32 dello statuto del Veneto del 1971 stabilisce che la giunta, organo esecutivo della Regione, esercita funzioni di promozione, di iniziativa e attuazione in conformità con gli indirizzi politici e amministrativi determinati dal Consiglio.

In particolare, la giunta:

a) provvede all'esecuzione delle deliberazioni del consiglio;

b) esercita l'attività amministrativa di sua competenza;

c) predispone e presenta alle Commissioni consiliari competenti i documenti delle diverse fasi di elaborazione dei piani e programmi, generali e particolari, economici e territoriali, e quindi al consiglio i relativi documenti finali;

d) redige annualmente una relazione sull'attività dell'amministrazione regionale;

e) predispone il bilancio, adotta i provvedimenti di attuazione del bilancio e dei programmi approvati dal consiglio e redige il rendiconto generale della Regione;

f) delibera in materia di contratti, nei limiti di spesa previsti dal bilancio e di liti attive e passive, e transazioni;

g) emana disposizioni esecutive di attuazione di leggi regionali;

h) amministra il demanio e il patrimonio della Regione nei modi stabiliti dalla legge regionale;

i) delibera, sentito il consiglio, sulla impugnazione di leggi e sulla promozione dei conflitti di attribuzione avanti la corte costituzionale; in caso di urgenza provvede direttamente dandone comunicazione al consiglio nella prima seduta;

l) esercita le altre attribuzioni ad essa demandate dalla costituzione, dallo statuto, e dalle leggi.

Composizione durante la X legislatura[modifica | modifica wikitesto]

La giunta regionale della X legislatura è così composta:[3]

Nome Carica Deleghe/Competenze Partito
Luca Zaia Presidente Comunicazione e informazione, attuazione del federalismo e autonomia, referendum consultivi previsti da leggi regionali, relazioni internazionali e cooperazione allo sviluppo, cooperazione transfrontaliera e transnazionale, funzioni di controllo e ispettorato, competenze istituzionali (Stato-Regione), conferenze istituzionali, rapporti con Parlamento nazionale ed europeo, attrazione degli investimenti, grandi Eventi. Nella veste di presidente della Regione ha la funzione di rappresentare sia giuridicamente che politicamente l'ente nel suo complesso. Lega Nord
Gianluca Forcolin Vice presidente e assessore al bilancio e patrimonio, affari generali, enti locali Bilancio e controllo finanziario, finanze e tributi, rapporti con il credito, partecipazioni societarie, risorse umane, affari generali, demanio e patrimonio, sistema informatico ed e-govemment, semplificazione amministrativa, trasparenza, anticorruzione, affari legali e contenzioso, rapporti con gli enti locali, riordino funzioni di competenza regionale, funzioni metropolitane. Nella veste di vice presidente della Regione svolge le funzioni vicarie in caso di assenza o impedimento del presidente. Lega Nord
Gianpaolo Bottacin Assessore all'ambiente, protezione civile e legge speciale per Venezia programmazione per la salvaguardia ambientale, tutela del suolo e dell'aria, ciclo integrato dell'acqua, difesa del suolo, bonifica e foreste, cave, acque minerali e termali, riconversione polo industriale di Marghera, Legge speciale per Venezia, protezione civile e antincendio boschivo, specificità provincia di Belluno. Lega Nord
Federico Caner Assessore all'attuazione del programma rapporti con consiglio regionale, programmazione fondi UE, turismo, commercio estero Attuazione programma di governo, rapporti con consiglio regionale, programmazione (FAS e FSC), programmi FERS, turismo, trasporti a fune, commercio estero e internazionalizzazione, economia e sviluppo montano, attività promozionali. Lega Nord
Luca Coletto Assessore alla sanità e programmazione socio-sanitaria Programmazione sanitaria e socio sanitaria, tutela della salute, programmazione edilizia a finalità collettive, igiene pubblica, attuazione art. 20, legge n. 67/1988, sicurezza alimentare, servizi veterinari, non autosufficienza Lega Nord
Cristiano Corazzari Assessore al territorio, cultura e sicurezza Pianificazione territoriale e urbanistica, beni ambientali, culturali e tutela del paesaggio, parchi e aree protette, polizia Locale – Sicurezza, cultura, spettacolo e sport, edilizia sportiva, identità veneta. Lega Nord
Elisa De Berti Assessore ai lavori pubblici, infrastrutture e trasporti Lavori pubblici, edilizia residenziale pubblica, patti territoriali (IPA), infrastrutture, programmazione dei trasporti, trasporto pubblico locale, navigazione interna e portuale. Indipendente
Gianpaolo Bottacin Assessore all'ambiente, protezione civile e legge speciale per Venezia programmazione per la salvaguardia ambientale, tutela del suolo e dell'aria, ciclo integrato dell'acqua, difesa del suolo, bonifica e foreste, cave, acque minerali e termali, riconversione polo industriale di Marghera, Legge speciale per Venezia, protezione civile e antincendio boschivo, specificità provincia di Belluno. Lista Zaia Presidente
Elena Donazzan Assessore all'istruzione, alla formazione, al lavoro e pari opportunità Politiche dell'istruzione, diritto allo studio, scuole paritarie, edilizia scolastica, programmazione della formazione professionale, programmi comunitari FSE, politiche per il lavoro, pari opportunità. Forza Italia
Manuela Lanzarin Assessore ai servizi sociali Programmazione e servizi sociali, interventi a favore dei minori, dei giovani, degli anziani e portatori di handicap, settore del no profit e del volontariato, rapporti con Istituzioni di assistenza, flussi migratori, diritti umani, edilizia di culto. Lista Zaia Presidente
Roberto Marcato Assessore allo sviluppo economico ed energia Artigianato, commercio, piccole e medie imprese, industria – fiere e mercati, distretti, ricerca e innovazione, imprenditoria giovanile e femminile, energia in tutte le filiere, tutela consumatore. Lega Nord
Giuseppe Pan Assessore all'agricoltura, caccia e pesca Politiche dell'agricoltura e zootecnia, piano di sviluppo rurale (FEOGA), programma comunitario LEADER, pesca e acquacoltura, fitosanitario, produzioni ambientali e vegetali, caccia. Lega Nord

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Via libera al nuovo Statuto Zaia: «Ha vinto la politica», Corriere della Sera, 17-10-2011. URL consultato il 20-10-2011.
  2. ^ Cfr. art. 31 L. 22 maggio 1971, n. 340
  3. ^ Giunta Regionale, Regione del Veneto. URL consultato il 28 dicembre 2016.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Diritto Portale Diritto: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di diritto