A Foot in the Door: The Best of Pink Floyd

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da A Foot in the Door)
Jump to navigation Jump to search
A Foot in the Door: The Best of Pink Floyd
ArtistaPink Floyd
Tipo albumRaccolta
Pubblicazione8 novembre 2011
Durata79:38
Dischi1
Tracce16
GenereRock progressivo
EtichettaEMI
ProduttorePink Floyd, James Guthrie
Registrazione1967-1994
FormatiCD, download digitale, streaming
Certificazioni
Dischi di platinoItalia Italia (2)[1]
(vendite: 100 000+)
Polonia Polonia[2]
(vendite: 20 000+)
Pink Floyd - cronologia
Album precedente
(2011)
Album successivo
(2014)

A Foot in the Door: The Best of Pink Floyd è una raccolta del gruppo musicale britannico Pink Floyd, pubblicata l'8 novembre 2011 dalla EMI.[3]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Distribuito come parte della campagna Why Pink Floyd...? atta alla ripubblicazione del catalogo del gruppo in veste rimasterizzata, il disco si compone di sedici sedici brani che spaziano principalmente tra gli album The Dark Side of the Moon, Wish You Were Here e The Wall.[3]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Testi e musiche di Roger Waters, eccetto dove indicato.

  1. Hey You – 4:41
  2. See Emily Play – 2:49 (Syd Barrett)
  3. The Happiest Days of Our Lives – 1:33
  4. Another Brick in the Wall (Part 2) – 3:49
  5. Have a Cigar – 5:09
  6. Wish You Were Here – 5:05 (David Gilmour, Roger Waters)
  7. Time – 6:20 (Roger Waters, Nick Mason, David Gilmour, Richard Wright)
  8. The Great Gig in the Sky – 4:36 (Richard Wright)
  9. Money – 6:34
  10. Comfortably Numb – 6:19 (David Gilmour, Roger Waters)
  11. High Hopes – 6:55 (David Gilmour, Polly Samson)
  12. Learning to Fly – 4:50 (David Gilmour, Anthony Moore, Bob Ezrin, Jon Carin)
  13. The Fletcher Memorial Home – 4:11
  14. Shine On You Crazy Diamond (Parts 1-5) – 11:06 (Roger Waters, Richard Wright, David Gilmour)
  15. Brain Damage – 3:47
  16. Eclipse – 1:54

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Altri musicisti

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2011) Posizione
massima
Australia[4] 15
Austria[4] 25
Belgio (Fiandre)[4] 23
Belgio (Vallonia)[4] 16
Danimarca[4] 11
Francia[4] 28
Germania[4] 30
Italia[4] 4
Norvegia[4] 4
Nuova Zelanda[4] 8
Paesi Bassi[4] 21
Portogallo[4] 10
Spagna[4] 27
Svezia[4] 7
Svizzera[4] 23

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ A Foot in the Door: The Best of Pink Floyd (certificazione), su fimi.it, Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato il 16 aprile 2019.
  2. ^ (PL) bestsellery i wyróżnienia, su bestsellery.zpav.pl, Związek Producentów Audio-Video. URL consultato il 13 gennaio 2021.
  3. ^ a b (EN) Billy Dukes, Pink Floyd to Issue New 'A Foot in the Door' Best-Of Collection, su ultimateclassicrock.com, Ultimate Classic Rock, 26 ottobre 2011. URL consultato il 3 gennaio 2021.
  4. ^ a b c d e f g h i j k l m n o (NL) Pink Floyd - A Foot In The Door - The Best Of, su ultratop.be, Ultratop. URL consultato il 25 dicembre 2020.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Rock progressivo Portale Rock progressivo: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock progressivo