Związek Producentów Audio-Video

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Związek Producentów Audio-Video
AbbreviazioneZPAV
TipoAssociazione di categoria
Fondazione1991
ScopoTutela degli interessi di categoria
Sede centralePolonia Varsavia
Area di azionePolonia
PresidentePolonia Andrzej Puczyński
Sito web

La Związek Producentów Audio-Video (nota anche con l'acronimo ZPAV) è l'organizzazione che rappresenta gli interessi dell'industria discografica in Polonia, nonché gruppo nazionale polacco della International Federation of the Phonographic Industry (IFPI).[1]

Fondata nel 1991, la ZPAV è stata autorizzata dal Ministero della Cultura e del Patrimonio Nazionale per agire come organizzazione di gestione dei diritti nel campo dei diritti relativi dei produttori discografici.[1]

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Polish Music Charts.

A partire dal 23 ottobre 2000, la ZPAV ha dato vita alla OLiS, atta a stilare le classifiche ufficiali degli album più venduti in Polonia.[2] Per quanto riguardano le classifiche dei singoli, queste ultime sono state create soltanto a partire dal 2010.

Certificazioni[modifica | modifica wikitesto]

Dal 1º agosto 2015, i criteri di certificazione stabiliti dalla ZPAV sono i seguenti:[3]

Album
Tipo album Oro Platino Diamante
Standard (stranieri) 10.000 20.000 100.000
Standard (polacchi) 15.000 30.000 150.000
Raccolte 15.000 30.000 150.000
Classica/Jazz/Blues 2.500 5.000 25.000
Colonne sonore 10.000 20.000 100.000
Album video
Tipo album Oro Platino Diamante
Standard 5.000 10.000 50.000
Musica classica 2.500 5.000 25.000
Jazz 2.500 5.000 25.000
Singoli
Oro Platino Diamante
10.000 20.000 100.000

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b (EN) What is ZPAV, Związek Producentów Audio-Video. URL consultato il 14 novembre 2015.
  2. ^ (PL) Archiwum OLIS, OLiS. URL consultato il 14 novembre 2015.
  3. ^ (PL) Bestsellery i wyróżnienia - Wyróżnienia - Regulamin, Związek Producentów Audio-Video. URL consultato il 14 novembre 2015.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autoritàVIAF: (EN302368667