Seleuco VI

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Seleuco VI
Seleuco VI Epífanes Nikator, tetradracma.jpg
Sovrano dell'Impero seleucide
In carica 96-95 a.C.
Predecessore Antioco VIII Gripo
Successore Antioco X Eusebe
Antioco XI Epifane Filadelfo
Filippo I Filadelfo
Demetrio III Euchero Filopatore
Nome completo Seleucus Epiphanes Nikator
Morte Mopsuestia, 95 a.C.
Dinastia Seleucidi
Padre Antioco VIII Gripo
Madre Cleopatra V Selene

Seleuco VI Epifane Nicatore (Seleucus VI Epiphanes Nikator, "manifestazione del dio, vincitore"; ... – Mopsuestia, 95 a.C.) è stato un sovrano dell'Impero seleucide dal 96 a.C. alla sua morte.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Seleuco era il figlio maggiore di Antioco VIII Gripo e di Cleopatra V Selene; nel 96 a.C. vendicò la morte del padre sconfiggendo il proprio zio, Antioco IX Ciziceno, ma l'anno successivo (95 a.C.) fu sconfitto dal figlio di questi, Antioco X Eusebe, e costretto ad abbandonare la Siria per riparare a Mopsuestia in Cilicia, dove pose la propria corte.

La vita lussuosa e costosa della corte di Seleuco non era tollerabile dalla popolazione locale, già afflitta dai pirati; il sovrano aggravò ulteriormente le difficoltà dei suoi sudditi imponendo una leva volta a fornirgli un nuovo esercito. Scoppiò allora una rivolta e Seleuco fu obbligato a rifugiarsi nell'ippodromo, che pare sia stato bruciato con il sovrano e i suoi uomini dentro.

Quattro dei fratelli di Seleuco, Antioco XI Epifane Filadelfo, Filippo I Filadelfo e Demetrio III Euchero Filopatore, continuarono la devastante guerra civile che oppose i diversi rami della famiglia l'uno contro l'altro.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Predecessore
Antioco VIII Gripo
Sovrano dell'Impero seleucide
96-95 a.C.
in opposizione a Seleuco V (126-125 a.C.)
e Cleopatra Tea (125-121 a.C.)
Successore
Antioco X Eusebe
Antioco XI Epifane Filadelfo
Filippo I Filadelfo
Demetrio III Euchero Filopatore