Zipoite I

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Zipoite o Zipoites I (greco: Zιπoιτης o Zιβoιτης; ... – ...) fu il primo re di Bitinia (dal 326 al 279 a.C.).

Succedette al padre, Bas, nel 326 a.C. e regnò per 48 anni, guerreggiando con successo con Lisimaco e con Antioco I, il figlio di Seleuco I.[1] Nel 315 a.C. condusse una guerra contro le antiche città di Astakos e di Chalcedon, che fallì a causa dei rinforzi mandati da Antigono Monoftalmo.[2] Fondò una città, che dopo la sua morte fu chiamata Zipoition, alle pendici del monte Lypedron; oggigiorno non è più nota l'esatta localizzazione di questa città.

Visse fino all'età di 76 anni, dopo aver avuto 4 figli, il primo dei quali, Nicomede I di Bitinia, gli succedette. [3]. Fu il primo che assunse formalmente il titolo di basileus (re), sembra nel 297 a.C.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Memnone di Eraclea, Storia di Eraclea.
  2. ^ Diodoro Siculo Bibliotheca, xix. 60
  3. ^ Memnone di Eraclea
predecessore:
Bas
Re di Bitinia
326 a.C.279 a.C.
successore:
Nicomede I