Cleopatra Tea

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Cleopatra Tea
Cleopatra Tea
Moneta di Cleopatra
Sovrano dell'Impero seleucide
In carica 125-121 a.C.
Predecessore Demetrio II Nicatore
Successore Antioco VIII Gripo
Altri titoli Euergetis ("Benefattrice")
Nascita 164 a.C.
Morte 121 a.C.
Dinastia Seleucidi
Padre Tolomeo VI
Madre Cleopatra II
Coniugi (1) Alessandro I Bala
(2) Demetrio II Nicatore
(3) Antioco VII Evergete Sidete
Figli (1) Antioco VI Dioniso
(2) Seleuco V Filometore
(2) Laodicea (?)
(2) Antioco VIII Gripo
(3) Antioco IX Eusebe Cizenico

Cleopatra Tea Evergete (Kleopatra Thea Euergetis, "Benefattrice"; 164 circa – 121 a.C.) è stata sovrana dell'Impero seleucide, in quanto sposa di Alessandro I Bala, Demetrio II Nicatore e Antioco VII Evergete Sidete, in quanto madre di Antioco VI Dioniso, e per proprio diritto.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Cleopatra apparteneva alla dinastia dei Tolomei, in quanto figlia del faraone Tolomeo VI. Il padre la diede in sposa, a Tolemaide, al sovrano seleucide Alessandro Bala per suggellare la loro alleanza (150 a.C.): dal loro matrimonio nacque Antioco VI Dioniso (147 a.C.).

Nel 148 a.C. Tolomeo ruppe l'alleanza con Alessandro per stringerne una con il suo antagonista, Demetrio II, e fece divorziare Cleopatra per darla in sposa a quest'ultimo (146 a.C.). Alla morte di Alessandro, Antioco VI viene salvato dal generale Diodoto, che però dopo poco uccide Antioco per indossare la corona. Anche dal secondo matrimonio Cleopatra ebbe dei figli, Seleuco V Filometore, una figlia e Antioco VIII Gripo. Demetrio fu però catturato dai Parti e tenuto in ostaggio: il suo posto venne preso dal fratello, Antioco VII Sidete, che, allo scopo di rafforzare la propria posizione, sposò Cleopatra. I due ebbero almeno un figlio, Antioco IX Cizenico, mentre i nomi degli altri figli non sono noti.

Nel 129 a.C. Sidete venne ucciso e Demetrio, tornato sul trono, reclamò la propria sposa: Cleopatra, per evitare guai peggiori al figlio di Sidete, inviò Antioco IX nella città di Cizico, in Asia Minore (da cui prese il soprannome Cizico). Demetriò tentò invano di invadere l'Egitto in favore delle pretese dinastiche della madre di Cleopatra Tea, Cleopatra II, e, quando tornò in patria senza l'esercito che l'aveva abbandonato, cercò di rifugiarsi a Tolemaide Ermio (moderna el-Mansha), ma la città gli chiuse le porte per ordine di Cleopatra Tea: salito a bordo di una nave, venne assassinato per ordine della moglie.

Dal 125 al 121 a.C. Cleopatra regnò sulla Siria, uccidendo il primo figlio avuto da Demetrio, Seleuco V, che cercava di reclamare il trono del padre. Per legittimare il proprio regno, Cleopatra associò al trono il figlio Antioco VIII Gripo. Antioco divenne sempre meno controllabile, mentre cresceva, e Cleopatra decise di assassinarlo; di ritorno da una caccia, Antioco si vide offrire dalla madre, con insistenza, del vino: insospettito, la obbligò a berlo prima lei, e Cleopatra morì.

Bibliografia[modifica | modifica sorgente]

Fonti primarie[modifica | modifica sorgente]

Fonti secondarie[modifica | modifica sorgente]

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Predecessore
Seleuco V Filometore
Sovrano dell'Impero seleucide
125-121 a.C.
Successore
Antioco VIII Gripo
biografie Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie