Jane Lynch

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jane Lynch nel 2008

Jane Marie Lynch (Dolton, 14 luglio 1960) è un'attrice statunitense.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Nata nell'Illinois, nella Contea di Cook, studia teatro presso l'Università dell'Illinois, successivamente ottiene un Master of Fine Arts presso la Cornell University. Inizia la sua carriera in teatro, lavorando per The Second City, una compagnia di improvvisazione della città di Chicago.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

La sua carriera cinematografica inizia attorno alla fine degli anni ottanta partecipando a film come Viceversa, due vite scambiate e Il fuggitivo. Negli anni novanta lavora principalmente per la televisione, partecipando come guest star a note serie televisive come Sposati... con figli, Cinque in famiglia, Una famiglia del terzo tipo e molte altre, dal 2000 in poi inizia un sodalizio artistico con il regista Christopher Guest, partecipando ai suoi film Campioni di razza, A Mighty Wind - Amici per la musica e For Your Consideration.

Al cinema è diventata nota grazie a film come Danni collaterali e 40 anni vergine, inoltre deve la sua popolarità alla sua partecipazione molte commedie brillanti prodotte da Judd Apatow, come Ricky Bobby: La storia di un uomo che sapeva contare fino a uno, Walk Hard: La storia di Dewey Cox e Role Models. Altri gli suoi lavori cinematografici vi sono Alvin Superstar e la commedia adolescenziale Another Cinderella Story, accanto a Selena Gomez, dove in quest'ultimo partecipa alla colonna sonora cantando il brano On Hold 4 You.

Per la televisione ha recitato in diversi episodi di Boston Legal, Criminal Minds, The L Word, Due uomini e mezzo. Nel 2009 presta sua voce per il film d'animazione L'era glaciale 3 - L'alba dei dinosauri e recita nel film di Nora Ephron Julie & Julia, dove interpreta Dorothy McWilliams, la sorella di Julia Child. Sempre nel 2009 acquista una nuova popolarità grazie al ruolo dell'allenatrice delle cheerleader Sue Sylvester nella serie televisiva Glee.

Per la sua interpretazione di Sue Sylvester in Glee, nel 2011 vince il Golden Globe.

Ha presentato la cerimonia dei Premi Emmy 2011.[1]

Vita privata[modifica | modifica wikitesto]

L'attrice, dichiaratamente lesbica[2][3], ha sposato Lara Embry, il 31 maggio 2010, a Sunderland, Massachusetts per poi divorziare, citando posizioni inconciliabili, l'8 gennaio 2014.[4] Lara Embry ha una figlia[5] fan di iCarly, motivo per cui Jane Lynch ha partecipato in un episodio dello show interpretando la madre di Sam.[senza fonte]

Filmografia parziale[modifica | modifica wikitesto]

Attrice[modifica | modifica wikitesto]

Cinema[modifica | modifica wikitesto]

Televisione[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatrice[modifica | modifica wikitesto]

Doppiatrici italiane[modifica | modifica wikitesto]

Da doppiatrice è sostituita da:

Premi e candidature[modifica | modifica wikitesto]

2004 Florida Film Critics Circle Awards (FFCC Award):

2004 Phoenix Film Critics Society Awards (PFCS Award):

2006 Gotham Awards:

2008 Ft. Lauderdale International Film Festival (Jury Award):

2008 Provincetown International Film Festival (Faith Hubley Memorial Award):

  • Vinto miglior attrice;

2009 Satellite Awards:

  • Vinto miglior attrice non protagonista in una serie, mini-serie o film per la televisione per Glee (2009);

2010 Emmy Awards:

2010 Emmy Awards:

  • Vinto migliore attrice non protagonista in una serie tv commedia per Glee (2009);

2010 Golden Globes, USA:

  • Nominata miglior attrice non protagonista in una serie per Glee (2009);

2010 Satellite Awards:

  • Nominata miglior attrice non protagonista in una serie, mini-serie o film per la televisione per Glee (2009);

2010 Screen Actors Guild Awards:

2010 Teen Choice Awards:

  • Nominata miglior cattivo per Glee (2009);

2010 Television Critics Association Awards (TCA Award):

  • Vinto migliore attrice in una commedia per Glee (2009);

2011 Golden Globes, USA:

  • Vinto miglior attrice non protagonista in una serie per Glee (2009);

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) James Hibberd, Official: Jane Lynch to host Emmys, Entertainment Weekly, 2 giugno 2011. URL consultato il 2 giugno 2011.
  2. ^ (EN) interview: Jane Lynch, chicagopride.com. URL consultato il 22-11-2009.
  3. ^ (EN) A Quickie With Jane Lynch, afterellen.com. URL consultato il 22-11-2009.
  4. ^ (EN) April Sperry, Jane Lynch Finalizes Divorce From Wife Lara Embry, The Huffington Post, 8 gennaio 2014. URL consultato il 23 giugno 2014.
  5. ^ http://www.kataweb.it/tvzap/2011/06/28/glee-dalla-tv-al-concerto-231711/=.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 27356127 LCCN: no2003101247