Elisabetta

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui.
bussola Disambiguazione – "Lizzie" rimanda qui. Se stai cercando il film del 1957, vedi La donna delle tenebre.
bussola Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Elisabetta (disambigua).

Elisabetta è un nome proprio di persona italiano femminile[1].

Varianti[modifica | modifica sorgente]

Varianti in altre lingue[modifica | modifica sorgente]

Ipocoristici e nomi correlati[modifica | modifica sorgente]

Sono molto numerosi gli ipocoristici e i nomi derivati da Elisabetta: la variante più nota è forse Isabella, una forma provenzale che in molte lingue affianca ormai la forma principale (laddove nella penisola Iberica invece, generalmente, la sostituisce)[3].

Tra gli ipocoristici più diffusi in Italia si possono citare Betta, Lisa ed Elisa, ciascuno dei quali conta diversi ipocoristici analoghi in altre lingue, ed Isa[1]. Degno di nota è anche Liliana (da cui può derivare Liana), che può però essere visto anche come un'elaborazione di Lilia[4]. Piuttosto diffuse, in paesi quali la Germania e l'Inghilterra, sono anche le forme Ilse, Elsa ed Elle[1] (la quale però, in italiano, può avere un'altra origine).

Oltre agli ipocoristici citati sopra (e alle loro numerose varianti) si possono ricordare anche[1]:

  • Ceco: Eliška
  • Danese: Eli, Lisbet
  • Francese: Babette, Lili
  • Inglese: Bess, Bessie, Betsy, Buffy, Liddy, Lilibet, Lilibeth, Lizbeth, Lizzie, Lizzy, Tetty
  • Italiano: Lisabetta[senza fonte]
  • Lituano: Elzė
  • Norvegese: Eli, Lisbet
  • Olandese: Els
  • Russo: Лизавета (Lizaveta)
  • Slovacco: Eliška
  • Sloveno: Špela
  • Svedese: Lisbet
  • Tedesco: Lili, Lilli
  • Ungherese: Bözsi, Erzsi, Zsóka

Va notato che alcuni degli ipocoristici qui elencati sono condivisi con altri nomi: Eli con Elin, Liddy con Lydia e Lili e Lilli con Lilia.

Origine e diffusione[modifica | modifica sorgente]

Deriva da Ελισαβετ (Elisabet), un adattamento del nome ebraico אֱלִישֶׁבַע (Elisheva) usato nelle Bibbie greche per il nome di Elisabetta, la madre di Giovanni Battista (mentre per Elisheva, moglie di Aronne, si mantenne la forma ebraica)[1]. Il significato più probabile è "il Signore è giuramento"[1][2][5], essendo il nome composto da El ("Signore") e sheva (femminile di shivah, "sette") e nishba ("egli giurò"): il significato letterale era "Egli si è impegnato per [il sacro numero] sette"[2] - il sette era un numero fortemente simbologico nella cultura ebraica. Varianti su questo tema sono "il Signore è il mio giuramento"[6] e "colei che giura per Dio"[7], ma sono proposti anche significati differenti, ad esempio "il Signore è abbondanza"[1], "il Signore è fortuna"[5] o "Dio è perfezione".

È stato adottato dai cristiani fin dai primi secoli per la devozione verso la madre del Battista; tuttavia era più comune nell'Est europeo che non nell'Occidente[1]. Se ne ebbe un uso occasionale nell'Inghilterra medievale, sebbene fosse più spesso rimpiazzato dalla forma di origine provenzale Isabel[1]; la sua popolarità in quel Paese crebbe enormemente dal XVI secolo, durante il regno della regina Elisabetta I[1].

A livello più generale, il nome si diffuse ampiamente grazie al culto di diverse sante nonché per la fama di numerose regine e imperatrici - si può citare su tutte santa Elisabetta, principessa d'Ungheria e moglie del langravio di Turingia Ludovico, che rientra in ambo le categorie. Negli Stati Uniti, sin dal 1880 (cioè la data più antica per cui vi sono dati disponibili) il nome non è mai sceso sotto alla ventiseiesima posizione fra i più popolari[2].

Onomastico[modifica | modifica sorgente]

La carità di sant'Elisabetta d'Ungheria, di Edmund Leighton

Le sante e le beate che portano questo nome sono molto numerose[8]; tra le più note si ricordano santa Elisabetta, madre di Giovanni il Battista, commemorata il 23 settembre[8], sant'Elisabetta d'Ungheria, regina e religiosa, ricordata il 17 novembre[8] e Isabella di Aragona, più nota come sant'Elisabetta del Portogallo, regina, la cui memoria ricade il 4 luglio[8]. Fra le altre si possono ricordare per l'onomastico, alle date seguenti:

Persone[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Persone di nome Elisabetta.

Variante Elisabeth[modifica | modifica sorgente]

Kpdf bookish.svg Voci presenti nell'enciclopedia su persone di nome "Elisabeth..."

Variante Élisabeth[modifica | modifica sorgente]

Kpdf bookish.svg Voci presenti nell'enciclopedia su persone di nome "Élisabeth..."

Variante Elizabeth[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Persone di nome Elizabeth.

Variante Elżbieta[modifica | modifica sorgente]

Kpdf bookish.svg Voci presenti nell'enciclopedia su persone di nome "Elżbieta..."

Variante Bessie[modifica | modifica sorgente]

Kpdf bookish.svg Voci presenti nell'enciclopedia su persone di nome "Bessie..."

Variante Betsy[modifica | modifica sorgente]

Kpdf bookish.svg Voci presenti nell'enciclopedia su persone di nome "Betsy..."

Altre varianti[modifica | modifica sorgente]

Il nome nelle arti[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p q r s t u v w x y z aa ab ac ad ae af ag ah ai aj ak al am an ao ap aq ar as at au av aw ax ay az ba bb bc Elizabeth, Behind the Name. URL consultato il 9 maggio 2012.
  2. ^ a b c d e Elizabeth, Online Etymology Dictionary. URL consultato il 9 maggio 2012.
  3. ^ Isabel, Behind the Name. URL consultato il 9 maggio 2012.
  4. ^ Lillian, Behind the Name. URL consultato il 9 maggio 2012.
  5. ^ a b Holman References, Holman Illustrated Pocket Bible Dictionary, Pocket Reference Edition, p. 94, ISBN 978-1-58640-314-0.
  6. ^ a b Alfonso Burgio, Dizionario dei nomi propri di persona, Roma, Hermes Edizioni, 1992, p. 141, ISBN 88-7938-013-3.
  7. ^ Elisabetta, Santi, beati e testimoni. URL consultato il 9 maggio 2012.
  8. ^ a b c d e f g h i j k l m n o p Sante e beate di nome Elisabetta, Santi, beati e testimoni. URL consultato il 9 maggio 2012.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

antroponimi Portale Antroponimi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di antroponimi