Elizabeth Corday

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Elizabeth Corday
Elizabeth Corday.jpg
Universo E.R. - Medici in prima linea
Soprannome

Lizzie

Autore Michael Crichton
1ª app. in Diritto di immagine
Ultima app. in Finire e ricominciare
Interpretata da Alex Kingston
Voce italiana Daniela Nobili
Sesso Femmina
Luogo di nascita Inghilterra
Professione chirurgo
Parenti
  • Isabelle Corday (madre)
  • Dr. Charles Corday (padre)
  • Ella Greene (figlia)
  • Rachel Greene (figliastra)
  • Mark Greene (marito)

Elizabeth Corday è un personaggio della serie televisiva E.R. - Medici in prima linea, interpretata da Alex Kingston.

Elizabeth, brillante chirurgo britannico, arriva al County General Hospital di Chicago per specializzarsi in chirurgia d'urgenza. Discendente di una famiglia di chirurghi (fra cui suo padre Charles), racconta di aver intrapreso questa strada poiché non c'erano più maschi in famiglia. Riguardo alla sua infanzia, dice di essere stata cresciuta dalle tate perché sua madre Isabelle, una famosa astrofisica, era sempre troppo impegnata per occuparsi della famiglia. I genitori di Elizabeth divorziarono quando lei era ragazza e non si parlarono per oltre dieci anni, fino al matrimonio della figlia con Mark Greene.

Appena arrivata negli Stati Uniti, la Corday manifesta alcune difficoltà ad adattarsi al nuovo stile di vita, perlopiù per quanto riguarda la differente terminologia medica, ma riesce a conquistarsi la stima e la simpatia dei colleghi. Elizabeth colpisce soprattutto il burbero chirurgo Robert Romano, che le manifesta spesso la sua attrazione. Nonostante ciò Elizabeth intraprenderà una relazione con il collega Peter Benton, che terminerà consensualmente poco dopo.

In seguito a delle regole burocratiche, Elizabeth, finita la specializzazione, è costretta a ripetere un anno di tirocinio per poter operare in America. Il percorso si rivela impervio in quanto Elizabeth deve sottostare agli ordini di Dale Edson, coetaneo di Carter dal carattere difficile. Al termine del tirocinio, Romano nomina Elizabeth Responsabile Associato di Chirurgia.

In seguito Elizabeth si innamora di Mark Greene e più tardi scopre di essere incinta. I due si sposano, ma tutto sembra andare per il verso storto già dal giorno delle nozze: Rachel, la figlia di Mark, resta bloccata in aeroporto e la limousine degli sposi non è stata prenotata. Fra mille problemi, Mark ed Elizabeth si sposano, ma il matrimonio attraversa molte difficoltà: per prima cosa Rachel osteggia Elizabeth manifestandole tutto il suo odio; poi la stessa Elizabeth viene citata per negligenza dopo un intervento sfortunato in cui il paziente resta paralizzato. La Corday si ritrova nel panico, non riesce a perdonarsi per l'accaduto e deve affrontare un difficile processo che mette a dura prova la sua stabilità emotiva.

Inoltre Mark ha scoperto di avere un tumore al cervello ed ha affrontato un delicato intervento. Qualche mese dopo però il tumore ritorna e a Greene non viene data più speranza di sopravvivenza. L'uomo decide quindi di lasciare il lavoro per trascorrere gli ultimi giorni alle Hawaii insieme a Rachel. Una mattina però Mark si sente male e Rachel chiede ad Elizabeth di raggiungerli. La Corday si presenta a casa di Mark con la piccola Ella e così la famiglia finalmente riunita passa gli ultimi giorni in serenità. Poco tempo dopo infatti, una lettera di Mark arriva al policlinico e nelle ultime righe Elizabeth annuncia ai colleghi la scomparsa di suo marito.

Dopo la morte di Greene, Elizabeth ritorna in Inghilterra, dove il padre le offre un lavoro. Lei però rifiuta e riparte per gli Stati Uniti, a causa del trattamento sprezzante ricevuto dai colleghi britannici. Rientrata in servizio, Elizabeth si dimostra più fredda e dura nei confronti di medici e pazienti. In particolare si accanisce contro lo studente di medicina Paul Nathan, affetto dalla malattia di Parkinson e restio ad abbandonare gli studi. Alla fine, dopo un caso particolarmente delicato, Elizabeth si apre con Paul e sembra finalmente riprendersi dal lutto.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]