Elisabeth Fraser

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Elisabeth Fraser, all'anagrafe Elisabeth Fraser Jonker (New York, 8 gennaio 1920Los Angeles, 5 maggio 2005), è stata un'attrice teatrale e attrice cinematografica statunitense, attiva anche in televisione specialmente negli anni cinquanta-sessanta.

È ricordata per il ruolo di co-protagonista assieme a Doris Day e a Gia Scala nel film del 1958, diretto da Gene Kelly, Il tunnel dell'amore (The Tunnel of Love), tratto da un celebre lavoro teatrale.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Nata nel sobborgo newyorkese di Brooklyn, ha iniziato la carriera recitativa ad inizio degli anni quaranta, poche settimane dopo essersi diplomata alla high school. La sua prima scrittura riguardò una produzione di Broadway - There Shall Be No Night - che vinse il Premio Pulitzer per la stagione 1940-1941. Successivamente, ottenne un contratto con la Warner che la impiegò in una dozzina di film in cui recitò accanto a numerose star, come Doris Day e Bette Davis.

Dopo il debutto in One Foot in Heaven, del 1941, uno dei suoi primi ruoli per il cinema fu in The Man Who Came to Dinner (Il signore resta a pranzo) centrato sulla figura di Monty Woolley, in cui recitava la parte della figlia di una coppia dell'Ohio. Apparve poi in All My Sons, Roseanna McCoy e So Big. Il ruolo principale da lei interpretato è però quello girato accanto a Shelley Winters nel film del 1965 A Patch of Blue.

La carriera di Fraser come attrice teatrale si è sviluppata in oltre tre decenni ed ha incluso produzioni di Broadway - The Best Man, The Family e Tunnel of Love (da cui fu tratto il film omonimo del 1958, cui lei partecipò nel ruolo di Alice Pepper). Oltre all'attività di attrice teatrale e cinematografica, Fraser ha preso parte a diverse serie televisive, spesso come guest star. La sua interpretazione più conosciuta in tv è stata quella della fidanzata del Sgt. Bilko in The Phil Silvers Show.

Deceduta ad ottantacinque anni di età in conseguenza di un collasso cardiaco che l'ha colta a Woodland Hills (Los Angeles), California, è stata cremata e le sue ceneri sono state sparse in mare. Ha avuto quattro figlie dal ballerino Ray McDonald (tre le sono sopravvissute).

Filmografia[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Controllo di autorità VIAF: 102697536 LCCN: no2010075189