Se riscontri problemi nella visualizzazione dei caratteri, clicca qui

Zodariidae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Zodariidae
Mallinella.fulvipes.male.-.tanikawa.jpg
Mallinella fulvipes, maschio
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Protostomia
Phylum Arthropoda
Subphylum Chelicerata
Classe Arachnida
Ordine Araneae
Sottordine Araneomorphae
Superfamiglia Zodaroidea
Famiglia Zodariidae
THORELL, 1881
Sottofamiglie

Zodariidae Thorell, 1881 è una famiglia di ragni appartenente all'ordine Araneae.

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

Il nome deriva dal greco ζῳδάριον, zodàrion cioè animaletto, insetto, per la somiglianza di questi ragni con le formiche, ed il suffisso -idae, che designa l'appartenenza ad una famiglia.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Sono ragni di dimensioni da piccole a medie, da 2 a circa 20 millimetri, detti anche ragni-formica, per la forma e il comportamento simile a quelli di questi imenotteri.

Comportamento[modifica | modifica wikitesto]

Oltre agli Zodariidae, anche altre famiglie di ragni sono di aspetto simili alle formiche e questo anche perché questi imenotteri costituiscono un'abbondante riserva di cibo e vale la pena di porre in atto tutte le strategie possibili per predarli con successo.

Gli Zodariidae hanno di speciale che, pur non essendo simili nell'aspetto alle formiche che predano, ne imitano in modo perfetto il comportamento, la qual cosa consente loro di entrare ed uscire dai formicai, pur con una certa circospezione. Infatti i loro nidi sono in prossimità di formicai e per evitare di essere scoperti ed uccisi dalle formiche, camminano anzitutto sulle tre paia di zampe posteriori e se, entrando nel formicaio, incontrano una formica, con il paio di zampe anteriori più sottili, toccano le antenne della formica, comportamento comune fra questi imenotteri per il riconoscimento reciproco. Se il ragno ha già catturato una formica e, uscendo dal formicaio ne incontra un'altra, gliela offre, proprio come farebbe una formica che porta una conspecifica morta all'esterno, quindi non desta alcun sospetto e riesce a portare la preda alla tana, in genere un piccolo cunicolo nel terreno.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Sono diffusi in America centrale e meridionale, in Europa, Asia centrale e Africa; in Giappone, India, Indocina e Indonesia, ad eccezione del Borneo; buona parte dei generi è diffusa in Australia[1].

Zodariidae, distribuzione

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Attualmente, a luglio 2017, si compone di 84 generi e 1126 specie[1] e sono stati rinvenuti esemplari di quattro generi fossili. Per la suddivisione in sottofamiglie si segue la classificazione dell'entomologo Joel Hallan:[2]

  • Adjutor Petrunkevitch, 1942 † (fossile)
  • Admissor Petrunkevitch, 1942 † (fossile)
  • Anniculus Petrunkevitch, 1942 † (fossile)

Generi in ordine alfabetico[modifica | modifica wikitesto]

Di seguito l'elenco degli 84 generi di Zodariidae in ordine alfabetico:

  1. Acanthinozodium Denis, 1966 - Marocco, Mauritania, Etiopia, Algeria, Camerun, Ciad
  2. Akyttara Jocqué, 1987 - Kenya, Ruanda, Vietnam
  3. Amphiledorus Jocqué & Bosmans, 2001 - Portogallo, Algeria, Spagna
  4. Antillorena Jocqué, 1991 - Piccole Antille
  5. Asceua Thorell, 1887 - Cina, India, Filippine, Vietnam, Cambogia
  6. Aschema Jocqué, 1991 - Madagascar
  7. Asteron Jocqué, 1991 - Nuovo Galles del Sud, Victoria, Queensland
  8. Australutica Jocqué, 1995 - Australia meridionale, Queensland
  9. Ballomma Jocqué & Henrard, 2015 - Sudafrica
  10. Basasteron Baehr, 2003 - Isola Lord Howe (Oceano Indiano)
  11. Caesetius Simon, 1893 - Africa meridionale, Malawi, Mozambico
  12. Capheris Simon, 1893 - Namibia, Sudafrica, Tanzania, India
  13. Cavasteron Baehr & Jocqué, 2000 - Australia
  14. Chariobas Simon, 1893 - Africa meridionale, Gabon, Congo, Etiopia
  15. Chilumena Jocqué, 1995 - Australia occidentale, Territorio del Nord
  16. Cicynethus Simon, 1910 - Africa meridionale, Namibia
  17. Colima Jocqué & Baert, 2005 - Messico
  18. Cryptothele L. Koch, 1872 - Asia sudorientale, Isole Samoa, India
  19. Cybaeodamus Mello-Leitão, 1938 - Argentina, Cile, Perù, Uruguay
  20. Cydrela Thorell, 1873 - Africa centrale, orientale e meridionale
  21. Cyrioctea Simon, 1889 - Cile, Namibia, Sudafrica, Argentina
  22. Diores Simon, 1893 - Africa meridionale, Kenya, Malawi, Congo
  23. Dusmadiores Jocqué, 1987 - Togo, Nigeria, Costa d'Avorio
  24. Epicratinus Jocqué & Baert, 2005 - Brasile, Guyana
  25. Euasteron Baehr, 2003 - Australia
  26. Euryeidon Dankittipakul & Jocqué, 2004 - Thailandia
  27. Forsterella Jocqué, 1991 - Nuova Zelanda
  28. Habronestes L. Koch, 1872 - Australia
  29. Heliconilla Dankittipakul, Jocqué & Singtripop, 2012 - Thailandia, Vietnam, Malesia, Singapore
  30. Heradida Simon, 1893 - Africa meridionale, Namibia
  31. Heradion Dankittipakul & Jocqué, 2004 - Malaysia, Vietnam, Thailandia
  32. Hermippus Simon, 1893 - Africa meridionale, Zimbabwe, Etiopia, India
  33. Hetaerica Rainbow, 1916 - Australia occidentale, Queensland
  34. Holasteron Baehr, 2004 - Australia
  35. Ishania Chamberlin, 1925 - Messico, Honduras, Guatemala
  36. Lachesana Strand, 1932 - Medio Oriente, Tunisia
  37. Leprolochus Simon, 1893 - Brasile, Venezuela, Argentina
  38. Leptasteron Baehr & Jocqué, 2001 - Australia occidentale, Nuovo Galles del Sud
  39. Leviola Miller, 1970[3] - Angola
  40. Lutica Marx, 1891 - India, USA
  41. Malayozodarion Ono & Hashim, 2008 - Malaysia
  42. Mallinella Strand, 1906 - Indonesia, Camerun
  43. Mallinus Simon, 1893 - Tunisia, Africa meridionale
  44. Masasteron Baehr, 2003 - Australia occidentale, Territorio del Nord, Queensland
  45. Mastidiores Jocqué, 1987 - Kenya
  46. Microdiores Jocqué, 1987 - Malawi
  47. Minasteron Baehr & Jocqué, 2000 - Australia
  48. Neostorena Rainbow, 1914 - Australia
  49. Nostera Jocqué, 1991 - Queensland, Nuovo Galles del Sud
  50. Nosterella Baehr & Jocqué, 2017 - Queensland, Nuovo Galles del Sud, isola di Lord Howe
  51. Notasteron Baehr, 2001 - Australia
  52. Omucukia Koçak & Kemal, 2008 - Madagascar
  53. Palaestina O. P.-Cambridge, 1872 - Medio Oriente
  54. Palfuria Simon, 1910 - Namibia, Tanzania, Mozambico, Zambia
  55. Palindroma Jocqué & Henrard, 2015 - Tanzania, Repubblica Democratica del Congo, Malawi
  56. Parazodarion Ovtchinnikov, Ahmad & Gurko, 2009 - Asia centrale
  57. Pax Levy, 1990 - Israele, Libano, Giordania
  58. Pentasteron Baehr & Jocqué, 2001 - Australia
  59. Phenasteron Baehr & Jocqué, 2001 - Australia occidentale e meridionale, Victoria
  60. Platnickia Jocqué, 1991 - Cile, Argentina, Isole Falkland
  61. Procydrela Jocqué, 1999 - Africa meridionale
  62. Psammoduon Jocqué, 1991 - Namibia, Sudafrica
  63. Psammorygma Jocqué, 1991 - Africa meridionale, Namibia
  64. Pseudasteron Jocqué & Baehr, 2001 - Queensland
  65. Ranops Jocqué, 1991 - Namibia, Egitto, Israele, Zimbabwe
  66. Rotundrela Jocqué, 1999 - Africa meridionale
  67. Selamia Simon, 1873 - Algeria, Tunisia, Marocco
  68. Spinasteron Baehr, 2003 - Australia occidentale, Territorio del Nord
  69. Storena Walckenaer, 1805 - Indonesia, Australia, India
  70. Storenomorpha Simon, 1884 - Myanmar, Laos, Vietnam, India
  71. Storosa Jocqué, 1991 - Queensland, Australia occidentale
  72. Subasteron Baehr & Jocqué, 2001 - Queensland
  73. Suffasia Jocqué, 1991 - Nepal, Sri Lanka, India
  74. Suffrica Jocqué & Henrard, 2015 - Tanzania, Kenya
  75. Systenoplacis Simon, 1907 - Kenya, Congo, Tanzania, Sudafrica, Camerun, Costa d'Avorio
  76. Tenedos O. P.-Cambridge, 1897 - America meridionale
  77. Thaumastochilus Simon, 1897 - Africa meridionale
  78. Tropasteron Baehr, 2003 - Queensland
  79. Tropizodium Jocqué & Churchill, 2005 - Isole Hawaii, Territorio del Nord (Australia)
  80. Trygetus Simon, 1882 - Egitto, Israele, Gibuti, Marocco
  81. Workmania Dankittipakul, Jocqué & Singtripop, 2012 - Malesia, Singapore, Thailandia, Borneo, Sumatra
  82. Zillimata Jocqué, 1995 - Australia occidentale e meridionale, Queensland
  83. Zodariellum Andreeva & Tyschchenko, 1968 - Asia centrale, Marocco, Libia, Etiopia
  84. Zodarion Walckenaer, 1826 - Europa, Asia, Africa settentrionale

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b World Spider Catalogue, versione 18.0, Famiglie di ragni, con numero di generi e specie - URL consultato il 6 luglio 2017
  2. ^ Biology Catalog (TXT), insects.tamu.edu.
  3. ^ Genere trasferito dalle Mysmenidae a seguito di un lavoro degli aracnologi Lopardo & Hormiga del 2015

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Artropodi Portale Artropodi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di artropodi