Gradungulidae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Gradungulidae
Gradungula sorenseni.jpg
Gradungula sorenseni, maschio adulto
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Protostomia
Phylum Arthropoda
Subphylum Chelicerata
Classe Arachnida
Ordine Araneae
Sottordine Araneomorphae
Superfamiglia Austrochiloidea
Famiglia Gradungulidae
Forster, 1955
Generi

Gradungulidae Forster, 1955 è una famiglia di ragni appartenente all'ordine Araneae.

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

Il nome deriva probabilmente dal latino gradus cioè graduato, scalettato, e ungula, cioè piccola unghia, artiglio, a causa della conformazione dell'ultimo segmento delle zampe anteriori, ed il suffisso -idae, che designa l'appartenenza ad una famiglia.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Sono ragni di colore bruno sul carapace con zampe a bande di colori alterni. Hanno due paia di polmoni a libro, costituiti da minute lamelle attraverso le quali scorre l'emolinfa che consente loro scambi gassosi per ossigenarsi. Sono sprovvisti di cribellum, tranne le specie del genere Progradungula, che sono anche i rappresentanti di maggiori dimensioni della famiglia con le loro lunghe zampe, assomigliando molto agli appartenenti il genere Hickmania della famiglia Austrochilidae.

Comportamento[modifica | modifica wikitesto]

Vivono in foreste e boschi dove costruiscono estese ragnatele con un punto d'appoggio a terra e grovigli di fili estesi in tutte le direzioni nel fogliame.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Le famiglie sono distribuite fra la metà occidentale dell'Australia e in Nuova Zelanda

Gradungulidae - distribuzione

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Attualmente, a giugno 2017, si compone di 7 generi e 16 specie[1]:

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Artropodi Portale Artropodi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di artropodi