Nesticidae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Nesticidae
Male Nesticus sp. (Marshal Hedin).jpg
Nesticus sp., femmina
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Arthropoda
Subphylum Chelicerata
Classe Arachnida
Ordine Araneae
Sottordine Araneomorphae
Superfamiglia Araneoidea
Famiglia Nesticidae
Simon, 1894
Generi

Nesticidae Simon, 1894 è una famiglia di ragni appartenente all'infraordine Araneomorphae.

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

Il nome deriva dal greco νηστικός, nestikòs cioè che è proprio del tessere, per l'abilità nell'intessere la ragnatela, ed il suffisso -idae, che designa l'appartenenza ad una famiglia.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Detti anche ragni dei ponteggi fra ragnatele, in inglese scaffold web spider, per gli arditi ed elaborati collegamenti fra ragnatele che costruiscono, questi piccoli ragni hanno varie affinità con gli appartenenti la famiglia Theridiidae; come essi sui tarsi delle zampe hanno un pettine dentellato con il quale riescono a filare l'ordito delle filiere in modo elaborato.

Comportamento[modifica | modifica wikitesto]

Sono ragnetti troglobi o epitroglobi di qualsivoglia tipo di cavità, forra o caverna.

Nesticidae, distribuzione

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Pressoché cosmopoliti, i generi Nesticus e Eidmannella sono tra i più diffusi al mondo[1]; la specie Eidmannella pallida, presente in alcune cavità delle pianure del Texas, a causa della coltivazione intensiva si può considerare a rischio di estinzione.

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Attualmente, a luglio 2017, si compone di 15 generi e 278 specie[1]; sono stati anche rinvenuti esemplari di quattro generi e 11 specie fossili[2]; la suddivisione in sottofamiglie segue quella dell'entomologo Joel Hallan[3]::

Generi e specie fossili[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b World Spider Catalogue, versione 18.0, Famiglie di ragni, con numero di generi e specie - URL consultato il 3 luglio 2017, su wsc.nmbe.ch. URL consultato il 28 febbraio 2015 (archiviato dall'url originale l'11 luglio 2017).
  2. ^ A summary list of fossil spiders and their relatives, di Jason Dunlop, David Penney & Denise Jekel
  3. ^ Biology Catalog (TXT), su insects.tamu.edu (archiviato dall'url originale il 27 dicembre 2013).

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Artropodi Portale Artropodi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di artropodi