Segestriidae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Segestriidae
Spider cutted.jpg
Segestria florentina
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Protostomia
Phylum Arthropoda
Subphylum Chelicerata
Classe Arachnida
Ordine Araneae
Sottordine Araneomorphae
Superfamiglia Dysderoidea
Famiglia Segestriidae
Simon, 1893
Generi

Segestriidae (Simon, 1893) è una famiglia di ragni appartenente all'infraordine Araneomorphae.

Etimologia[modifica | modifica wikitesto]

Il nome deriva probabilmente dal greco σέγεστρον, sègestron cioè coperta, perché ricopre l'intera tana a forma di tubo con spessi strati di tela, e il suffisso declinabile -ideus (derivato dalla terminazione greca -είδειος)[1], che esprime somiglianza e dunque indica l'appartenenza a una famiglia.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Sono anche detti ragni che abitano nel tubo (in inglese tube-dwelling spiders) in quanto una volta ricoperta l'intera tana con strati di tela a guisa di tubo vi rimane all'interno per la maggior parte del tempo.

Sono facilmente riconoscibili per avere sei occhi sistemati a semicerchio e, fatto unico fra i ragni, le prime tre paia di zampe indirizzate in avanti, mentre la maggior parte dei ragni ne ha due. Questa struttura di zampe sembra essere proprio dovuta al vivere in questi tubi serici il più raccolti possibile. Altri ragni che costruiscono tubi serici, infatti, profittando di fessure, le sfruttano come diramazioni o come allargamenti, mentre i Segestriidae edificano un unico tunnel. Sono aplogini, cioè le femmine sono prive di organi genitali evidenti, e piuttosto primitivi al pari dei Dysderidae.

Segestriidae, distribuzione

Etologia[modifica | modifica wikitesto]

Sono ragni che aspettano la preda in agguato nella loro tana o nelle immediate vicinanze.

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Nonostante il numero non cospicuo di specie sono diffusi in quasi tutto il mondo eccetto il Canada settentrionale, l'Africa sahariana, la regione dal Corno d'Africa al Pakistan, la regione indonesiana e parte dell'Australia centrale e ciò è una prova dell'antichità di questa famiglia[2].

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Attualmente, a luglio 2017, si compone di quattro generi e 124 specie; in particolare due generi abbastanza estesi (Segestria e Ariadna) e un genere monofiletico, (Gippsicola)[2]:

Note[modifica | modifica wikitesto]

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Artropodi Portale Artropodi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di artropodi