Physoglenidae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Physoglenidae
Pahoroides courti male.jpg
Pahoroides courti, maschio
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Protostomia
Phylum Arthropoda
Subphylum Chelicerata
Classe Arachnida
Ordine Araneae
Sottordine Araneomorphae
Superfamiglia Araneoidea
Famiglia Physoglenidae
Petrunkevitch, 1928
sottofamiglie

Physoglenidae Petrunkevitch, 1928 è una famiglia di ragni appartenente all'infraordine Araneomorphae.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

I ragni appartenenti a questa famiglia hanno perso il fusulo cilindrico basale delle filiere posteriori e i fusuli cilindrici delle filiere mediane. Come le Synotaxidae, hanno un'incisione sulla parte retrolaterale del cymbium; Allo stesso modo delle Synotaxidae e delle Cyatholipidae hanno un paracymbium piccolo basale e scanalato dorsalmente. Si differenziano dalla Cyatholipidae lo spiracolo tracheale posteriore più stretto della larghezza delle filiere[1].

Gli esemplari appartenenti alle sottofamiglie Pahorinae e Physogleninae hanno l'opistosoma e/o il cefalotorace maschile modificato in modo da consentire la stridulazione[1].

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

I 13 generi sono stati rinvenuti nella Nuova Zelanda, in Australia, in Tasmania e in Cile[1].

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

In origine attribuiti alla famiglia Synotaxidae, a seguito di un lavoro di Dimitrov et al., del 2017, il nome della famiglia è mutato in Physoglenidae perché le caratteristiche basali sono rappresentate dalla sottofamiglia Physogleninae; sono anche stati attribuiti alla superfamiglia Araneoidea[1].

Attualmente, a luglio 2017, si compone di 13 generi e 72 specie[1]:

  • Nomaua Forster, 1990 - Nuova Zelanda, isola Stewart
  • Pahora Forster, 1990 - Nuova Zelanda
  • Pahoroides Forster, 1990 - Nuova Zelanda
  • Runga Forster, 1990 - Nuova Zelanda
  • Mangua Forster, 1990 — Nuova Zelanda, isole Auckland, isole Campbell

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Petrunkevitch, A., 1928 - Systema Aranearum. Transactions of the Connecticut Academy of Arts and Sciences vol.29, pp.1-270. PDF
  • Dimitrov, D., Benavides Silva, L.R., Arnedo, M.A., Giribet, G., Griswold, C. E., Scharff, N. & Hormiga, G., 2017 - Rounding up the usual suspects: a standard target-gene approach for resolving the interfamilial phylogenetic relationships of ecribellate orb-weaving spiders with a new family-rank classification (Araneae, Araneoidea). Cladistics vol.33, n.(3), pp. 221–250 & Suppl. PDF

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Artropodi Portale Artropodi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di artropodi