Mysmenidae

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Mysmenidae
Mysmena wawuensis female paratype.jpeg
Mysmena wawuensis
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Sottoregno Eumetazoa
Superphylum Protostomia
Phylum Arthropoda
Subphylum Chelicerata
Classe Arachnida
Ordine Araneae
Sottordine Araneomorphae
Superfamiglia Araneoidea
Famiglia Mysmenidae
Petrunkevitch, 1928
Generi
vedi testo

Mysmenidae Petrunkevitch, 1928 è una famiglia di ragni appartenente all'ordine Araneae.

Caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Sono ragnetti di piccole dimensioni, cleptoparassiti di altri ragni. Nel mondo dei ragni è raro questo parassitismo tollerato; secondo alcuni autori alcune specie di Mysmenidae e alcune di Pholcidae potrebbero essersi anche coevolute.

Comportamento[modifica | modifica wikitesto]

Generalmente sono ospiti di altri ragni della famiglia Pholcidae e si sistemano sulle loro ragnatele senza essere disturbati. La posizione marginale sulla tela consente a questi ragni di poter prendere insetti molto piccoli che rimangono invischiati nella ragnatela e che non interessano il ragno più grande. Inoltre con destrezza si avvicinano anche alle prede più grandi staccandone piccoli pezzi.

Mysmenidae, distribuzione

Distribuzione[modifica | modifica wikitesto]

Vengono rinvenuti in Europa, Asia, America centrale, America meridionale, in alcune regioni dell'Africa e in Nuova Guinea[1].

Tassonomia[modifica | modifica wikitesto]

Attualmente, a luglio 2017, si compone di 13 generi e 137 specie[1]:

Generi trasferiti[modifica | modifica wikitesto]

  • Acrobleps[2] Hickman, 1979 - Tasmania
  • Anjouanella Baert, 1986 - Isole Comore
  • Calodipoena Gertsch & Davis, 1936 - America centrale, Caraibi, Algeria
  • Calomyspoena Baert & Maelfait, 1983 - Isole Galapagos
  • Crassignatha[3] Wunderlich, 1995 - Malaysia
  • Iardinis Simon, 1899 - Nepal, India
  • Itapua Baert, 1984 - Paraguay
  • Kekenboschiella Baert, 1982 - Nuova Guinea
  • Kilifina Baert & Murphy, 1992 - Kenya
  • Leviola Miller, 1970 - Angola
  • Mysmenella Brignoli, 1980 - Regione paleartica, Africa, alcune isole dell'Oceania
  • Tamasesia Marples, 1955 - Isole Samoa, Nuova Caledonia
  • Taphiassa[4] Simon, 1880 - Nuova Caledonia

Note[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Coyle, F. A. and T. E. Meigs, 1989 - Two new species of kleptoparasitic "Mysmenopsis" (Araneae, Mysmenidae) from Jamaica. Journal of Arachnology vol.17, p. 59-70. Articolo in PDF

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Artropodi Portale Artropodi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di artropodi