Scott Brown (calciatore)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Scott Brown
1-Scott Brown.jpg
Nazionalità Scozia Scozia
Altezza 175 cm
Peso 71 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Centrocampista
Squadra Celtic
Carriera
Giovanili
1999-2003Hibernian
Squadre di club1
2002-2007Hibernian110 (13)
2007-Celtic393 (28)
Nazionale
2003-2004Scozia Scozia U-193 (3)
2004-2006Scozia Scozia U-2110 (0)
2005-2017Scozia Scozia55 (4)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
Statistiche aggiornate al 27 gennaio 2021

Scott Brown (Dunfermline, 25 giugno 1985) è un calciatore scozzese, centrocampista del Celtic, di cui è capitano.

Dal 2007 veste la maglia del Celtic, squadra di cui è considerato una bandiera[1][2] e con cui ha vinto 22 titoli a livello nazionale, tra cui dieci campionati scozzesi. Elemento imprescindibile della nazionale,[3][4] con cui ha disputato oltre 50 incontri, in assenza di Darren Fletcher è stato a lungo capitano della selezione scozzese.[5]

Il suo trasferimento dall'Hibernian al Celtic in cambio di 4.4 milioni di sterline è risultato essere il più oneroso nella storia tra due società scozzesi,[6] superando il precedente primato appartenuto al trasferimento di Duncan Ferguson, quando nel 1993 venne prelevato dai Rangers per 2 milioni di sterline dal Dundee United.[6][7]

Caratteristiche tecniche[modifica | modifica wikitesto]

Brown con la divisa del Celtic.

Incontrista[8][9] - abile a contrastare gli avversari e a recuperare il pallone[9][10] - che basa il suo gioco principalmente nel pressing sul portatore di palla avversario.[9][11] Pur non eccellendo per doti tecniche,[9][12] è in grado di impostare l'azione,[9][11][13] seppur preferisca gestire la sfera con passaggi semplici.[9][12][13]

Compensa la mancanza di tecnica con una discreta intelligenza tattica,[12] con una notevole resistenza allo sforzo,[9][11] ed una spiccata aggressività[11][14][15][16] che lo porta spesso a commettere falli evitabili[8][9][15] peculiarità spesso criticata dagli addetti ai lavori.[15]

Polivalente tatticamente[9], in carriera è stato utilizzato sia alle spalle delle punte, sia da esterno destro di centrocampo.[9] Noto inoltre per carisma e doti da leader[8][11][13], in certe occasioni è stato criticato per alcuni comportamenti sopra le righe.[12][13]

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Brown sanzionato dal direttore di gara.

Respinto dai Rangers in quanto troppo piccolo per giocare a calcio[17], all'età di 13 anni viene prelevato dall'Hibernian dopo essere stato notato dall'osservatore John Park.[18] Esordisce tra i professionisti il 3 maggio 2003 contro l'Aberdeen, subentrando al 30' al posto di Garry O'Connor.[19] Il 17 maggio, alla sua terza apparizione, mette a segno una doppietta contro il Livingston.[20]

Complici alcuni problemi fisici[21][22], nelle stagioni successive viene utilizzato con poca continuità. Il 15 settembre 2005 esordisce in Coppa UEFA contro il Dnipro.[23] Lascerà il campo al 70' per far spazio a Stephen Glass. Nel 2007 contribuisce alla vittoria della Coppa di lega scozzese, permettendo agli Hibs di tornare a vincere un trofeo a distanza di 15 anni.[24][25]

Il 16 maggio 2007 viene tesserato dal Celtic in cambio di 4.4 milioni - trasferimento più oneroso di sempre tra due società scozzesi[6] - di sterline.[6][7] Il calciatore mette la firma su un contratto quinquennale.[6][7] Esordisce con i biancoverdi il 5 agosto contro il Kilmarnock.[26] 10 giorni dopo esordisce in Champions League contro lo Spartak Mosca (1-1 il finale) - incontro valido per l'accesso alla fase a gironi della competizione - salvando sulla linea un colpo di testa di Egor Titov, mantenendo invariato il risultato.[27]

Il 4 maggio 2009 viene nominato calciatore dell'anno della SFPA.[28] Nel finale di stagione si è sottoposto a iniezioni di cortisone per alleviare i dolori alla caviglia.[29] Ristabilitosi dall'intervento chirurgico[30], torna in campo il 5 febbraio 2010 contro il Kilmarnock, subentrando al 74' al posto di Lee Naylor[31] e assumendo - in seguito alla cessione di Stephen McManus al Middlesbrough - le redini di capitano della squadra.[32]

Il 6 febbraio 2011 va in rete nell'Old Firm in un incontro valido per gli ottavi di Coppa di Scozia, ristabilendo la parità tra le due squadre. Esulterà a braccia aperte davanti a El Hadji Diouf, venendo sanzionato dall'arbitro per questo gesto[33][34]; sanzione poi definita dallo stesso centrocampista la miglior ammonizione che abbia mai ricevuto.[33]

Il 21 maggio solleva il suo primo trofeo da capitano con il Celtic, grazie al successo per 3-0 ottenuto ai danni del Motherwell nella finale di Coppa di Scozia.[35]

Nel 2017 contribuisce ad uno storico treble domestico raggiunto con gli Hoops da imbattuto - non accadeva dal 1899, ma il campionato vinto all'epoca dai Rangers prevedeva 18 giornate[36] - ottenendo una striscia positiva di 47 incontri,[37] vincendo il campionato, la Coppa di Scozia e la Coppa di Lega.[36]

Il 19 dicembre 2018, in occasione dell'incontro con il Motherwell, gioca la sua partita numero 500 con la maglia degli Hoops.[38]

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Brown - insieme al compagno Alan Hutton - mentre affronta Neymar nel 2011.

Esordisce con la selezione scozzese il 12 novembre 2005 contro gli Stati Uniti, subentrando al 28' della ripresa al posto di Garry O'Connor.[39] In precedenza aveva preso a vari incontri con la rappresentativa Under-21.[40]

Il 5 settembre 2009 mette a segno la sua prima rete in nazionale contro la Macedonia in un incontro valido per le qualificazioni ai Mondiali 2010.[41] Elemento chiave della mediana scozzese sotto la guida di Craig Levein[3][4], viene inizialmente - complici i persistenti problemi fisici di Darren Fletcher[42] - scelto come possibile capitano della rosa. La scelta ricadrà poi su Kenny Miller.[42]

Il 5 febbraio 2013 - alla vigilia della partita con l'Estonia - il nuovo CT Gordon Strachan lo nomina nuovo capitano della selezione scozzese in attesa del rientro di Fletcher[5], alle prese con una grave colite ulcerosa[5][43], malattia aggravatasi a causa dell'attività agonistica.[43] Il 26 febbraio 2018 annuncia il proprio ritiro dalla nazionale.[44]

Statistiche[modifica | modifica wikitesto]

Presenze e reti nei club[modifica | modifica wikitesto]

Statistiche aggiornate al 20 gennaio 2021.

Stagione Squadra Campionato Coppe nazionali Coppe continentali Altre coppe Totale
Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Comp Pres Reti Pres Reti
2002-2003 Scozia Hibernian SPL 4 3 SC+CdL 0 0 - - - - - - 4 3
2003-2004 SPL 36 3 SC+CdL 1+4 0+1 - - - - - - 41 4
2004-2005 SPL 20 1 SC+CdL 2+0 1 Int 2 0 - - - 24 2
2005-2006 SPL 20 1 SC+CdL 2+1 2+0 CU 1 0 - - - 24 3
2006-2007 SPL 30 5 SC+CdL 5+5 0+2 Int 2 1 - - - 42 8
Totale Hibernian 110 13 20 6 5 1 - - 135 20
2007-2008 Scozia Celtic SPL 34 3 SC+CdL 3+2 0 UCL 9[45] 0 - - - 48 3
2008-2009 SPL 36 5 SC+CdL 2+4 1+1 UCL 6 0 - - - 48 7
2009-2010 SPL 21 1 SC+CdL 3+0 0 UCL+UEL 3[46]+3 0 - - - 30 1
2010-2011 SPL 28 2 SC+CdL 5+2 2+0 UCL+UEL 2[46]+2[47] 0 - - - 40 4
2011-2012 SPL 22 3 SC+CdL 4+2 2+1 UEL 4[48] 0 - - - 32 6
2012-2013 SPL 17 3 SC+CdL 4+2 0 UCL 10[49] 0 - - - 33 3
2013-2014 SP 38 2 SC+CdL 2+1 2+0 UCL 9[50] 0 - - - 50 4
2014-2015 SP 32 4 SC+CdL 5+4 0 UCL+UEL 0+7 1 - - - 48 5
2015-2016 SP 22 1 SC+CdL 3+2 0 UCL+UEL 6[46]+3 0 - - - 36 1
2016-2017 SP 33 1 SC+CdL 5+4 1+0 UCL 12[50] 1[46] - - - 54 3
2017-2018 SP 34 0 SC+CdL 5+3 0 UCL+UEL 12[50]+2 0 - - - 56 0
2018-2019 SP 30 1 SC+CdL 5+3 2+0 UCL+UEL 6[46]+7[48] 0 - - - 51 3
2019-2020 SP 29 2 SC+CdL 5+3 1+2 UCL+UEL 6[46]+9[45] 0 - - - 52 5
2020-2021 SP 17 0 SC+CdL 0+1 0 UCL+UEL 2[46]+7[45] 0 - - - 27 0
Totale Celtic 393 28 84 15 127 2 - - 604 45
Totale carriera 502 41 104 21 132 3 - - 738 65

Cronologia presenze e reti in nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Cronologia completa delle presenze e delle reti in nazionale ― Scozia
Data Città In casa Risultato Ospiti Competizione Reti Note
12-11-2005 Glasgow Scozia Scozia 1 – 1 Stati Uniti Stati Uniti Amichevole - Ingresso al 73’ 73’
24-3-2007 Glasgow Scozia Scozia 2 – 1 Georgia Georgia Qual. Euro 2008 - Ingresso al 60’ 60’
28-3-2007 Bari Italia Italia 2 – 0 Scozia Scozia Qual. Euro 2008 - Uscita al 86’ 86’
22-8-2007 Glasgow Scozia Scozia 1 – 0 Sudafrica Sudafrica Amichevole - Uscita al 72’ 72’
8-9-2007 Glasgow Scozia Scozia 3 – 1 Lituania Lituania Qual. Euro 2008 -
12-9-2007 Parigi Francia Francia 0 – 1 Scozia Scozia Qual. Euro 2008 -
13-10-2007 Glasgow Scozia Scozia 3 – 1 Ucraina Ucraina Qual. Euro 2008 - Uscita al 76’ 76’
17-11-2007 Glasgow Scozia Scozia 1 – 2 Italia Italia Qual. Euro 2008 - Uscita al 74’ 74’
26-3-2008 Glasgow Scozia Scozia 1 – 1 Croazia Croazia Amichevole - Ammonizione al 43’ 43’ Uscita al 66’ 66’
20-8-2008 Glasgow Scozia Scozia 0 – 0 Irlanda del Nord Irlanda del Nord Amichevole -
6-9-2008 Skopje Macedonia Macedonia 1 – 0 Scozia Scozia Qual. Mondiali 2010 -
10-9-2008 Reykjavík Islanda Islanda 1 – 2 Scozia Scozia Qual. Mondiali 2010 -
11-10-2008 Glasgow Scozia Scozia 0 – 0 Norvegia Norvegia Qual. Mondiali 2010 -
19-11-2008 Glasgow Scozia Scozia 0 – 1 Argentina Argentina Amichevole - Uscita al 83’ 83’
28-3-2009 Amsterdam Paesi Bassi Paesi Bassi 3 – 0 Scozia Scozia Qual. Mondiali 2010 -
1-4-2009 Glasgow Scozia Scozia 2 – 1 Islanda Islanda Qual. Mondiali 2010 -
12-8-2009 Oslo Norvegia Norvegia 0 – 0 Scozia Scozia Qual. Mondiali 2010 -
5-9-2009 Glasgow Scozia Scozia 2 – 0 Macedonia Macedonia Qual. Mondiali 2010 1 Ammonizione al 45’ 45’ Uscita al 73’ 73’
9-9-2009 Glasgow Scozia Scozia 0 – 2 Paesi Bassi Paesi Bassi Qual. Mondiali 2010 -
3-3-2010 Glasgow Scozia Scozia 1 – 0 Rep. Ceca Rep. Ceca Amichevole 1
3-9-2010 Kaunas Lituania Lituania 0 – 0 Scozia Scozia Qual. Euro 2012 - Ammonizione al 42’ 42’ Uscita al 76’ 76’
7-9-2010 Glasgow Scozia Scozia 2 – 1 Liechtenstein Liechtenstein Qual. Euro 2012 -
27-3-2011 Londra Brasile Brasile 2 – 0 Scozia Scozia Amichevole -
25-5-2011 Dublino Scozia Scozia 3 – 1 Galles Galles Amichevole -
29-5-2011 Dublino Irlanda Irlanda 1 – 0 Scozia Scozia Amichevole -
10-8-2011 Glasgow Scozia Scozia 2 – 1 Danimarca Danimarca Amichevole - Uscita al 21’ 21’
3-9-2011 Glasgow Scozia Scozia 2 – 2 Rep. Ceca Rep. Ceca Qual. Euro 2012 - Ammonizione al 18’ 18’
26-5-2012 Jacksonville Stati Uniti Stati Uniti 5 – 1 Scozia Scozia Amichevole -
12-10-2012 Cardiff Galles Galles 2 – 1 Scozia Scozia Qual. Mondiali 2014 - Uscita al 46’ 46’
6-2-2013 Aberdeen Scozia Scozia 1 – 0 Estonia Estonia Amichevole - Cap. Uscita al 62’ 62’
14-8-2013 Londra Inghilterra Inghilterra 3 – 2 Scozia Scozia Amichevole - Cap.
6-9-2013 Glasgow Scozia Scozia 0 – 2 Belgio Belgio Qual. Mondiali 2014 - Cap.
10-9-2013 Skopje Macedonia Macedonia 1 – 2 Scozia Scozia Qual. Mondiali 2014 - Cap.
15-10-2013 Glasgow Scozia Scozia 2 – 0 Croazia Croazia Qual. Mondiali 2014 - Cap.
15-11-2013 Glasgow Scozia Scozia 0 – 0 Stati Uniti Stati Uniti Amichevole - Cap.
19-11-2013 Molde Norvegia Norvegia 0 – 1 Scozia Scozia Amichevole 1 Cap.
5-3-2014 Varsavia Polonia Polonia 0 – 1 Scozia Scozia Amichevole 1 Cap. Ammonizione al 41’ 41’
28-5-2014 Londra Scozia Scozia 2 – 2 Nigeria Nigeria Amichevole - Cap. Ammonizione al 87’ 87’
11-10-2014 Glasgow Scozia Scozia 1 – 0 Georgia Georgia Qual. Euro 2016 - Cap.
14-10-2014 Varsavia Polonia Polonia 2 – 2 Scozia Scozia Qual. Euro 2016 - Cap.
14-11-2014 Glasgow Scozia Scozia 1 – 0 Irlanda Irlanda Qual. Euro 2016 - Cap.
18-11-2014 Glasgow Scozia Scozia 1 – 3 Inghilterra Inghilterra Amichevole - Cap. Uscita al 46’ 46’
29-3-2015 Glasgow Scozia Scozia 6 – 1 Gibilterra Gibilterra Qual. Euro 2016 - Cap.
5-6-2015 Edimburgo Scozia Scozia 1 – 0 Qatar Qatar Amichevole - Cap. Uscita al 60’ 60’
13-6-2015 Dublino Irlanda Irlanda 1 – 1 Scozia Scozia Qual. Euro 2016 - Cap. Uscita al 85’ 85’
4-9-2015 Tbilisi Georgia Georgia 1 – 0 Scozia Scozia Qual. Euro 2016 - Cap.
7-9-2015 Glasgow Scozia Scozia 2 – 3 Germania Germania Qual. Euro 2016 - Cap. Uscita al 80’ 80’
8-10-2015 Glasgow Scozia Scozia 2 – 2 Polonia Polonia Qual. Euro 2016 - Cap. Ammonizione al 56’ 56’
11-10-2015 Loulé Gibilterra Gibilterra 0 – 6 Scozia Scozia Qual. Euro 2016 - Cap. Uscita al 63’ 63’
29-3-2016 Glasgow Scozia Scozia 1 – 0 Danimarca Danimarca Amichevole - Cap.
11-11-2016 Londra Inghilterra Inghilterra 3 – 0 Scozia Scozia Qual. Mondiali 2018 -
26-3-2017 Glasgow Scozia Scozia 1 – 0 Slovenia Slovenia Qual. Mondiali 2018 - Cap.
10-6-2017 Glasgow Scozia Scozia 2 – 2 Inghilterra Inghilterra Qual. Mondiali 2018 - Cap. Ammonizione al 3’ 3’
1-9-2017 Vilnius Lituania Lituania 0 – 3 Scozia Scozia Qual. Mondiali 2018 - Cap.
4-9-2017 Glasgow Scozia Scozia 2 – 0 Malta Malta Qual. Mondiali 2018 - Cap.
Totale Presenze 55 Reti 4

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]

Celtic: 2007-2008, 2011-2012, 2012-2013, 2013-2014, 2014-2015, 2015-2016, 2016-2017, 2017-2018, 2018-2019, 2019-2020
Celtic: 2010-2011, 2012-2013, 2016-2017, 2017-2018, 2018-2019, 2019-2020
Hibernian: 2006-2007
Celtic: 2008-2009, 2014-2015, 2016-2017, 2017-2018, 2018-2019, 2019-2020

Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]

Celtic: 2009

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

2006-2007, 2008-2009, 2014-2015, 2016-2017
2009

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Celtic, Brown: «Felice di giocare nel club scozzese più forte», su calcionews24.com.
  2. ^ Celtic-Inter: un occhio agli avversari…, su bauscia.it (archiviato dall'url originale il 28 dicembre 2016).
  3. ^ a b (EN) Celtic's Scott Brown doubtful for Scotland double-header, su telegraph.co.uk.
  4. ^ a b (EN) Craig Levein admires 'ebullient' Scott Brown and sees no need to tame him, su scotsman.com.
  5. ^ a b c (EN) Gordon Strachan makes Scott Brown his first Scotland captain, su theguardian.com.
  6. ^ a b c d e (EN) Brown completes switch to Celtic, su news.bbc.co.uk.
  7. ^ a b c (EN) Celtic bag Brown from under Rangers' nose, su theguardian.com.
  8. ^ a b c Invisibili: Scott Brown, su numerosette.eu.
  9. ^ a b c d e f g h i j (EN) Player Profile: Where does Scott Brown fit in?, su tictactic.co.uk (archiviato dall'url originale il 27 dicembre 2016).
  10. ^ Sfida a tre per Brown, c'è anche la Juve, su tuttojuve.com.
  11. ^ a b c d e (EN) Celtic midfielder Scott Brown is my Parkhead version of Steven Gerrard, claims Brendan Rodgers, su dailymail.co.uk.
  12. ^ a b c d (EN) 12 best midfielders in the Scottish Premiership, su scotsman.com.
  13. ^ a b c d (EN) The 12 best centre midfielders in Scottish football right now, su scotsman.com.
  14. ^ (EN) Watch Lionel Messi embarrass Scott Brown as he effortlessly skips away from lunging challenge, su joe.co.uk.
  15. ^ a b c (EN) Celtic captain Scott Brown shrugs off criticism ahead of Scottish Cup final with Motherwell, su telegraph.co.uk.
  16. ^ (EN) Celtic captain Scott Brown says he knows how to deal with the heat against Qarabag, su dailyrecord.co.uk.
  17. ^ (EN) Football: RANGERS LET MY SCOTT GO BECAUSE HE WAS SO WEE; EXCLUSIVE CELTIC SIGNING SENSATION... Now mum Heather so proud he's reached the big time with Celtic., su thefreelibrary.com.
  18. ^ (EN) Brown Better off Staying a Mummy's Boy, su highbeam.com. URL consultato il 27 dicembre 2016 (archiviato dall'url originale il 1º luglio 2017).
  19. ^ (EN) Hibs outshine Dons, su news.bbc.co.uk.
  20. ^ (EN) Brown is Hibs hero, su news.bbc.co.uk.
  21. ^ (EN) Brown begins intense training in bid to win semi-final selection, su scotsman.com.
  22. ^ (EN) Brown outuntil start of 2005, su scotsman.com.
  23. ^ (EN) Hibernian - Dnipro 0-0, su transfermarkt.it.
  24. ^ (EN) Kilmarnock 1-5 Hibernian, su news.bbc.co.uk.
  25. ^ (EN) Rangers loss was one of the reasons I retired from Scotland duty, says Celtic captain Scott Brown, su sundaypost.com.
  26. ^ Celtic - Kilmarnock 0-0, su transfermarkt.it.
  27. ^ (EN) Spartak Moscow 1-1 Celtic, su news.bbc.co.uk.
  28. ^ a b (EN) Brown wins Player of Year award, su news.bbc.co.uk.
  29. ^ (EN) Scott Brown has had injection to help ankle injury, says Scotland boss George Burley, su dailyrecord.co.uk.
  30. ^ (EN) Celtic set to rest Scott Brown until ankle injury clears up, su dailyrecord.co.uk.
  31. ^ Kilmarnock - Celtic 1-0, su transfermarkt.it.
  32. ^ (EN) Scott Brown to assume Celtic captaincy, su news.bbc.co.uk.
  33. ^ a b (EN) Scott Brown continues feud with 'crude and vulgar' El-Hadji Diouf, su independent.co.uk.
  34. ^ (EN) El-Hadji Diouf hits back at Scott Brown: 'I'm too big for him', su scotsman.com.
  35. ^ (EN) Celtic beat Motherwell in Scottish Cup final to end season on a high, su theguardian.com.
  36. ^ a b (EN) Celtic become The Invincibles and here's the records they have shattered during a stunning season, su dailyrecord.co.uk.
  37. ^ (EN) Season 2016/17 in numbers, su spfl.co.uk. URL consultato il 9 maggio 2018 (archiviato dall'url originale il 7 agosto 2017).
  38. ^ Brendan Rodgers says Celtic ace Scott Brown got a standing ovation from teammates after Motherwell win, hitc.com, 19 dicembre 2018.
  39. ^ (EN) Scotland 1-1 USA, su news.bbc.co.uk.
  40. ^ (EN) Bonhof insists the man to replace captain Lennon will do well to relax, su heraldscotland.com.
  41. ^ (EN) Scotland 2-0 Macedonia, su news.bbc.co.uk.
  42. ^ a b (EN) Miller to captain Scotland, su skysports.com.
  43. ^ a b Darren Fletcher, centrocampista del Manchester United, fermato dalla colite ulcerosa, ha ripreso a giocare, su informaweblog.com. URL consultato il 26 dicembre 2016 (archiviato dall'url originale il 27 dicembre 2016).
  44. ^ (EN) Celtic's Scott Brown ends Scotland career after Alex McLeish talks, su bbc.com.
  45. ^ a b c 2 presenze nei turni preliminari.
  46. ^ a b c d e f g Nei turni preliminari.
  47. ^ Nei play-off.
  48. ^ a b 2 presenze nei play-off.
  49. ^ 4 presenze nei turni preliminari.
  50. ^ a b c 6 presenze nei turni preliminari.
  51. ^ thecelticwiki.com:Wembley Cup 2009
  52. ^ Tottenham v Celtic - 26th July 2009|Sky Sports Football

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]