Sabato sera - Studio Uno '67

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Sabato sera - Studio Uno '67
Studio Uno 1967 Mina 1967.jpg
Grafica Studio Moletti
Artista Mina
Tipo album Studio
Pubblicazione maggio 1967
Durata 27:58
Dischi 1
Tracce 10
Genere Folk
Pop
Musica leggera
Etichetta Ri-Fi RFL 14023
Produttore Wladimiro Albera
Arrangiamenti Bruno Canfora in A3,B2,B5
Augusto Martelli altri brani
Formati LP, CD
Mina - cronologia
Album precedente
(1966)
Album successivo
(1967)

Sabato sera - Studio Uno '67 è l'undicesimo album della cantante italiana Mina, pubblicato su LP dall'etichetta Ri-Fi a maggio del 1967.[1][2]

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Nelle intenzioni doveva essere una raccolta il materiale musicale proposto da Mina in anteprima nella trasmissione Sabato sera (nuovo nome per l'edizione 1967 di Studio Uno), scritto appositamente per questo spettacolo.[3] Operazione commerciale riuscita visto che risulterà il terzo album più venduto del 1967.[4]

Nonostante il precedente album Mina 2 fosse stato pubblicato anche in stereofonia, con questo LP si torna alla tecnica di registrazione monofonica.

Pubblicato su CD nel 1997 a cura della RCA Italiana (catalogo 4321482602) e rimasterizzato dalla Halidon nel 2009 su CD (SRCD6298), LP in vinile da 180 grammi (SRLP 11) e Picture disc (SRLPD11), questi ultimi a tiratura limitata. Nel 2011 è stato rimasterizzato ancora su CD (stesso numero di catalogo, SRCD6298) con tecniche digitali e reso disponibile per il download.[5]

Gli arrangiatori dirigono le rispettive orchestre.

I brani[modifica | modifica wikitesto]

Le canzoni del disco sono cantate tutte in italiano, alcune sono state interpretate e incise da Mina anche in lingua originale, per questi dettagli si rimanda alla pagina del singolo in cui il brano è contenuto. Analogamente per i video nei DVD del cofanetto Gli anni Rai (2008), che riportano le anteprime filmate dei vari brani nelle puntate dello show Sabato Sera, e per i caroselli girati per pubblicizzare la pasta Barilla.

Magnifying glass icon mgx2.svg Lo stesso argomento in dettaglio: Brani musicali di Mina.

Inediti[modifica | modifica wikitesto]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Lato A
  1. La banda (A banda) – 2:35 (testo: Antonio Amurri – musica: Chico Buarque de Hollanda; edizioni musicali Cicogna)
  2. Tu non credi più – 3:07 (testo: Alberto Testa, Mogol – musica: Tony Renis; edizioni musicali Kramer / RCA Italiana) – 1966
  3. Se c'è una cosa che mi fa impazzire – 2:38 (testo: Antonio Amurri – musica: Bruno Canfora; edizioni musicali Curci)
  4. Se tornasse, caso mai (If He Walked into My Life) – 2:41 (testo: Giorgio Calabrese – musica: Jerry Herman; edizioni musicali Chappell)Inedito
  5. Quando vedrò – 3:27 (testo: Marisa Terzi[6] – musica: Carlo Alberto Rossi; edizioni musicali C.A. Rossi)Inedito
Lato B
  1. L'immensità – 2:36 (testo: Mogol – musica: Don Backy, Detto Mariano; edizioni musicali Clan)
  2. Conversazione – 2:19 (testo: Antonio Amurri – musica: Bruno Canfora; edizioni musicali Curci)
  3. Sabati e domeniche – 2:44 (testo: Mogol – musica: Giancarlo Colonnello; edizioni musicali Rias)
  4. Noi due – 3:15 (testo: Alberto Testa – musica: Augusto Martelli; edizioni musicali Applauso)Inedito
  5. Portami con te – 2:36 (testo: Antonio Amurri – musica: Bruno Canfora; edizioni musicali Curci)Inedito

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Discografia album, Mina Mazzini, sito ufficiale. URL consultato il 1 gennaio 2017.
  2. ^ Sabato sera - Studio Uno '67, in Discografia Nazionale della Canzone Italiana, ICBSA. URL consultato il 1 gennaio 2017.
  3. ^ Varietà 1966-1967, in Rai Teche, Rai. URL consultato il 1 gennaio 2017.
  4. ^ Classifica annuale vendite album 1967, Hit Parade Italia. URL consultato il 1 gennaio 2017.
  5. ^ Musica/Mina: Sabato Sera - Studio uno '67, Halidon srl. URL consultato il 1 gennaio 2017.
  6. ^ Anche lei autrice e in seguito moglie di Carlo Alberto Rossi.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]