Tintarella di luna

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Tintarella di luna
Tintarella di luna Mina 1960.jpg
ArtistaMina
Tipo albumStudio
Pubblicazionemarzo 1960
Durata30:25
Dischi1
Tracce12
GenereFolk
Pop
Musica leggera
EtichettaItaldisc LPMH 181
Registrazionemono
FormatiLP, CD
Mina - cronologia
Album successivo
(1960)

Tintarella di luna è il primo album della cantante italiana Mina, pubblicato dall'etichetta discografica Italdisc nel marzo 1960.[2][3]

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Per una consuetudine discografica del periodo anche questo primo LP, come quelli pubblicati immediatamente dopo dall'Italdisc e dalla Ri-Fi, è una "raccolta" di brani già editi in precedenza su Ep e 45 giri, piuttosto che un insieme di inediti. Tuttavia, come accade nella discografia ufficiale, si fa comunemente riferimento a questo disco come all'album di debutto dell'artista.

Il titolo MINA riportato sulla copertina, sembrerebbe suggerire un album eponimo, è invece Tintarella di luna, dal famoso brano che apre il secondo lato, a fornire la denominazione ufficiale al disco.[2]

Stampato anche con copertina gialla e intitolato 12 Successi, ha stesso lo ordine dei brani e numero di catalogo.[4]

Pubblicato su CD nel 1992 dalla Raro! Records prima singolarmente (526 876-2) e poi insieme a Il cielo in una stanza e Due note per un cofanetto (74321-10026-2) che raccoglie i primi tre album della cantante.

Nel 2009 è stato rimasterizzato su vinile da 180 grammi da Italdisc, Carosello e Halidon (catalogo HCLP 06 per tutte le etichette), in un'edizione che sull'etichetta riproduce in miniatura la copertina originale rossa.

Nel 2010 tutti i brani dei singoli ufficiali presenti nella discografia italiana sono stati raccolti in un'antologia in due volumi, ciascuno composto da tre CD; tutte le canzoni di questo album sono contenute in Ritratto: I singoli Vol. 1.[5]

Nel 2011 è stato reso disponibile da Halidon in versione digitale, sia per il download (HMP3-6609), sia su CD (H6609).[6]

La raccolta per il mercato straniero Notre etoile del 1999 contiene Folle girouette e Un petit claire de lune, versioni in francese rispettivamente di Folle banderuola e Tintarella di luna.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

L'anno indicato è quello di pubblicazione del singolo, se omesso si intende 1959.

Lato A
  1. Folle banderuola – 2:20 (Gianni Meccia; edizioni musicali Ariston)
  2. È vero – 3:00 (testo: Nicola Salerno – musica: Umberto Bindi; edizioni musicali Ariston) – 1960
  3. Whisky – 2:46 (testo: Aldo Alberini – musica: Daisy Lumini; edizioni musicali S. Cecilia)
  4. My Crazy Baby – 2:35 (testo: Mina – musica: Yaşar Güvenir, Albrecht Marcuse 'Rolf Marbot'; edizioni musicali Southern Music)
  5. Nessuno – 2:14 (testo: Antonietta De Simone – musica: Edilio Capotosti, Vittorio Mascheroni; edizioni musicali Melodi)
  6. Ho scritto col fuoco – 2:22 (testo: Vito Pallavicini – musica: Pino Massara; edizioni musicali S. Cecilia)
Lato B
  1. Tintarella di luna – 3:00 (testo: Franco Migliacci – musica: Bruno De Filippi; edizioni musicali Accordo)
  2. La verità – 2:06 (testo: Umberto Bertini – musica: Enzo Di Paola, Sandro Taccani; edizioni musicali Tiber)
  3. Non sei felice – 2:18 (testo: Riccardo Vantellini – musica: Giuseppe Perotti; edizioni musicali Nazionale) – 1960
  4. Piangere un po' – 2:27 (testo: Leo Chiosso "Roxy Bob" – musica: Umberto Prous; edizioni musicali Peer)
  5. La luna e il cow boy – 2:36 (testo: Nicola Salerno – musica: Vittorio Buffoli; edizioni musicali Melodi)
  6. Vorrei sapere perché[7] – 2:41 (testo: Piero Vivarelli, Lucio Fulci – musica: Adriano Celentano, Ezio Leoni; edizioni musicali Mascotte)

Musicisti[modifica | modifica wikitesto]

Artista[modifica | modifica wikitesto]

  • Mina - voce

Arrangiamenti e direzione orchestrale[modifica | modifica wikitesto]

  • Piero Gosio - Folle banderuola, È vero
  • Giulio Libano - Whisky, Ho scritto col fuoco, Piangere un po', La luna e il cow boy
  • Tony De Vita - Tintarella di luna

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

  • Happy Boys[8] in My Crazy Baby, Vorrei sapere perché
Nino Donzelli - arrangiamento, altri strumenti
Renzo Donzelli - chitarra
Giorgio Levi - piano
Giacomo "Micio" Masseroli - voce, contrabbasso
Fausto Coelli - batteria
  • I Solitari[9] - arrangiamento in Nessuno
Fausto Coelli - batteria
Lino Pavesi - sax
Lamberto "Memo" Fieschi - piano
Ermanno Scolari - contrabbasso
Enrico Grossi - chitarra

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ La discografia precedente è composta esclusivamente da EP.
  2. ^ a b Discografia album, Mina Mazzini, sito ufficiale. URL consultato il 7 ottobre 2016.
  3. ^ Tintarella di luna, in Discografia Nazionale della Canzone Italiana, ICBSA. URL consultato il 7 ottobre 2016.
  4. ^ (EN) 12 Successi, su Discogs, Zink Media. URL consultato il 6 marzo 2018.
  5. ^ Dal 2012 tutte le raccolte NON fanno più parte della discografia ufficiale.
  6. ^ Musica/Mina: Tintarella di luna, Halidon srl. URL consultato il 2 gennaio 2017.
  7. ^ Titolo riportato sulla copertina: Vorrei saper perché.
  8. ^ Crotti, Bassi, pag. 10
  9. ^ (EN) I Solitari, su Discogs, Zink Media. URL consultato il 20 aprile 2017.

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]