Mina for You

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Mina for You
Mina for you 1969.jpg
ArtistaMina
Tipo albumStudio
Pubblicazioneluglio 1969
Durata36:37
Dischi1
Tracce12
GenereFolk
Pop
EtichettaPDU
ProduttoreJames Nebb
ArrangiamentiBob Mitchell
FormatiLP, MC, CD
Mina - cronologia
Album precedente
(1969)
Album successivo
(1969)

Mina for You è il sedicesimo album della cantante italiana Mina, pubblicato nel luglio 1969 dalla PDU.[1][2]

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Contiene esclusivamente brani cantati in inglese ed è inserito fra gli album studio nella discografia ufficiale in italiano della cantante.

Nella seconda metà del 1969 è giunto fino alla quarta posizione nella graduatoria settimanale degli album, per risultare il 19° più venduto durante lo stesso anno. L'iniziale successo di vendite ha portato alla ristampa dell'LP già a ottobre.[3]

Rimasterizzato su CD nel 2001 (EMI e PDU 5364862).

Arrangiamenti, adattamenti, orchestra e direzione d'orchestra: Augusto Martelli che si firma con lo pseudonimo Bob Mitchell.

I brani[modifica | modifica wikitesto]

Tutti i brani sono cover in lingua originale di canzoni straniere, eccetto Can't Help the Way I Am, celebre traduzione curata da Art Crafer e Jimmy Nebb di Un colpo al cuore. La presenza di ben 3 brani di questi autori e Nebb che compare anche come produttore del disco, fanno pensare a una sorta di tributo di Mina agli stessi.

Escludendo gli inediti, le altre canzoni provengono dall'album Dedicato a mio padre, pubblicato nel 1967.

Inediti[modifica | modifica wikitesto]

  • Can't Help the Way I Am
Magnifying glass icon mgx2.svgLo stesso argomento in dettaglio: Allegria/Un colpo al cuore.
  • I Want to Be Loved (But Only by You)
    Ballata scritta da Savannah Churchill, incisa insieme ai "The Sentimentalists" su un singolo del 1947, che raggiunse il primo posto nella classifica "R&B Juke Box" americana. Nello stesso anno e successivamente è stata ripresa anche con successo da altri cantanti, per esempio Lionel Hampton nel 1947.
  • And My Heart Cried
    Altro brano scritto dal binomio Art Crafer, Jimmy Nebb; canzone meno nota rispetto a No Arms Can Ever Hold You (Like These Arms of Mine) e Can't Help the Way I Am degli stessi autori. Del pezzo esiste una versione di Lennie Peters (col nome d'arte Gary Hall) su un singolo del 1964.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Lato A
  1. I Won't Cry Anymore – 3:02 (testo: Fred Wise – musica: Al Frisch; edizioni musicali Chappell)
  2. No Arms Can Ever Hold You – 2:38 (testo: Art Crafer – musica: Jimmy Nebb; edizioni musicali Metron)
  3. I Should Care – 3:15 (testo: Paul Weston – musica: Paul Weston, Sammy Cahn, Axel Stordahl; edizioni musicali Southern)1967
  4. Lazy River – 2:49 (testo: Sidney Arodin – musica: Hoagy Carmichael; edizioni musicali Southern)1967
  5. You're Mine You – 3:18 (testo: Edward Heyman – musica: Johnny Green; edizioni musicali Chappell)
  6. Can't Help the Way I Am (Un colpo al cuore) – 3:19 (testo: Art Crafer, Jimmy Nebb – musica: Giancarlo Bigazzi, Mario Capuano; edizioni musicali Duomo)
Lato B
  1. I Want to Be Loved – 2:30 (Savannah Churchill; edizioni musicali Chappell)
  2. And My Heart Cried – 3:10 (testo: Art Crafer – musica: Jimmy Nebb; edizioni musicali PDU)
  3. That Old Feeling – 3:33 (testo: Lew Brown – musica: Sammy Fain; edizioni musicali Curci)1967
  4. The Man That Got Away – 2:44 (testo: Ira Gershwin – musica: Harold Arlen; edizioni musicali Morris E.H.)1967
  5. Johnny Guitar – 2:41 (testo: Peggy Lee – musica: Victor Young; edizioni musicali Chappell)1967
  6. I'll Never Be Free – 3:38 (Bennie Benjamin, George David Weiss; edizioni musicali D.R.)

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Discografia album, Mina Mazzini, sito ufficiale. URL consultato il 6 marzo 2017.
  2. ^ Mina for You, in Discografia Nazionale della Canzone Italiana, ICBSA. URL consultato il 6 marzo 2017.
  3. ^ Classifica annuale vendite album 1969, Hit Parade Italia. URL consultato il 6 marzo 2017.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]