Mina (EP 1968)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Mina (EP)
ArtistaMina
Tipo albumEP
Pubblicazione1968
Dischi1
Tracce4
GenereMusica leggera
Pop
EtichettaPDU
FormatiMC
Mina - cronologia
EP successivo
(2000)

Mina (EP) è un EP di Mina, pubblicato esclusivamente su musicassetta dall'etichetta discografica PDU nel 1968.[1]

Storia[modifica | modifica wikitesto]

Presente nella discografia sul sito dell'artista è catalogato PDU 34604CXE (insieme agli album), ma ufficialmente considerato "Fuori Catalogo".[1]

Il supporto è una musicassetta tradizionale che contiene soltanto 2 brani per lato. Per questa somiglianza di contenuto agli analoghi dischi in vinile di dimensioni ridotte (7" pollici), viene classificato come un vero e proprio EP.

Ogni supporto è inoltre inserito in un singolo contenitore, per modalità d'apertura simile alle scatole utilizzate per i fiammiferi "svedesi".[1]

Si tratta comunque di una produzione limitata ad scopo collezionistico.[1]

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Contiene 4 brani eseguiti in studio (non esiste alcuna indicazione che si tratti di registrazioni dal vivo), due dei quali già pubblicati ad aprile sul singolo Regolarmente/Fantasia.
Fantasia è contenuta anche nell'album ufficiale Canzonissima '68 di dicembre.

Le canzoni, ad eccezione proprio di Fantasia, sono state eseguite dal vivo nel concerto alla Bussola (14 aprile 1968) e fanno parte dell'album Mina alla Bussola dal vivo, pubblicato a maggio.

Non è noto se, a causa dei problemi tecnici che hanno afflitto la sessione di registrazione in diretta al concerto, sia stato necessario utilizzare per l'album live alcuni passaggi già incisi in studio.[senza fonte]
Tuttavia i brani Per ricominciare e C'è più samba su questo supporto rappresentano VERSIONI STUDIO INEDITE mai riproposte in seguito, incise prima o contemporaneamente al processo di assemblaggio dell'edizione presente sull'album dal vivo e pubblicate successivamente la stampa di quest'ultimo; come confermato dalla sequenza cronologica (navigabile nell'infobox qui sopra) riportata nella discografia degli album sul sito ufficiale della cantante.[1]

Anche la dichiarata distribuzione EMI, in un periodo (fino al 1970) in cui normalmente la stessa era affidata alla Durium,[1] sembra confermare questo ritardo di pubblicazione della cassetta oppure potrebbe indicare semplicemente un'operazione commerciale per il mercato estero.

Dalla fotografia sul sito ufficiale si nota inoltre che nella confezione è presente un pieghevole allegato al supporto, eventualmente esplicativo e/o pubblicitario.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Lato A
  1. Regolarmente – 2:45 (testo: Daniela Casa – musica: Gianfranco Baldazzi; edizioni musicali Fox)
  2. Per ricominciare (Can't Take My Eyes Off You) (testo: Ermanno Parazzini – musica: Bob Gaudio, Bob Crewe; edizioni musicali Suvini-Zerboni)Inedito
Lato B
  1. Fantasia (Fantasy) – 3:01 (testo: Giorgio Calabrese – musica: Geoff Stephens; edizioni musicali Southern)
  2. C'è più samba (Tem mais samba) (testo: Bruno Lauzi – musica: Chico Buarque de Hollanda; edizioni musicali Fox)Inedito

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b c d e f Discografia album, Mina Mazzini, sito ufficiale. URL consultato l'11 gennaio 2017.