Paradiso (Lucio Battisti Songbook)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Paradiso (Lucio Battisti Songbook)
Paradiso (Lucio Battisti Songbook).jpg
ArtistaMina
Tipo albumBox set
Pubblicazione30 novembre 2018
Durata130:42 (CD)
115:41 (LP)
Dischi2 (CD)
3 (LP)
Tracce32 (CD)
26 (LP)
GenerePop
EtichettaPDU
Formati2 CD, 3 LP, download digitale
Certificazioni
Dischi d'oroItalia Italia[1]
(vendite: 25 000+)
Mina - cronologia
Album precedente
(2018)
Album successivo
(2019)
Singoli
  1. Il tempo di morire
    Pubblicato: 16 novembre 2018
  2. Vento nel vento
    Pubblicato: 11 gennaio 2019

Paradiso (Lucio Battisti Songbook) è un cofanetto della cantante italiana Mina, pubblicato il 30 novembre 2018 dalla PDU e distribuito dalla Warner Music.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Il cofanetto racchiude le canzoni di Lucio Battisti che Mina ha inciso nel corso della sua carriera. Molte di esse erano state già incluse in due album, Minacantalucio e Mazzini canta Battisti, pubblicati rispettivamente nel 1975 e nel 1994. In questo box (ma solo nella versione CD), sono state inserite anche alcune versioni in spagnolo e in francese delle canzoni di Battisti e incise da Mina negli anni settanta.

Due tracce sono state incise per l'occasione dalla cantante, Il tempo di morire - uscito come singolo il 16 novembre 2018 - e Vento nel vento, rispettivamente arrangiate da Massimiliano Pani e Rocco Tanica.[2]

Gli arrangiatori, oltre a Tanica e Pani, sono (in ordine alfabetico) Victor Bach, Gianni Ferrio, Detto Mariano, Pino Presti, Gian Piero Reverberi, Gabriel Yared.[3]

Pubblicazione[modifica | modifica wikitesto]

Paradiso esce in due edizioni, doppio CD e triplo vinile. La parte grafica del box è stata curata da Mauro Balletti e da Giuseppe Spada. Nel booklet allegato al CD e sulla copertina del triplo vinile, è stata stampata la lettera che Mina scrisse a Battisti il 28 settembre 1998 - pochi giorni dopo la morte di quest'ultimo - per il quotidiano Liberal.[4]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Il progetto è stato accolto in maniera positiva dalla stampa e dal pubblico, tanto da ottenere il disco d'oro in un mese dalla pubblicazione.[5] Il sito Rockol ha valutato il progetto con 4/5 stelle,[6] mentre la rivista Panorama ha inserito il disco al primo posto nella sua classifica annuale relativa ai migliori album del 2018.[7]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Testi di Mogol, musiche di Lucio Battisti.

CD[modifica | modifica wikitesto]

CD 1
  1. Vento nel vento – inedito
  2. Il tempo di morire – inedito
  3. Io e te da soli – 4:37
  4. Eppur mi son scordato di te – 3:34
  5. Perché no – 5:12
  6. Insieme – 4:12
  7. Io vorrei... non vorrei... ma se vuoi – 3:13
  8. Con il nastro rosa – 4:55
  9. Nessun dolore – 4:16
  10. E penso a te – 3:40
  11. Acqua azzurra, acqua chiara – 4:13
  12. Amor mio – 4:46
  13. La mente torna – 4:26
  14. Il leone e la gallina – 3:52
  15. Io vivrò senza te (Live da Bussoladomani) – 4:57
  16. Medley (Live): Emozioni/Ancora tu/Si, viaggiare/I giardini di marzo – 9:33
CD 2
  1. I giardini di marzo – 6:04
  2. Il nostro caro angelo – 4:08
  3. Dieci ragazzi – 2:36
  4. Innocenti evasioni – 3:24
  5. 7 e 40 – 3:35
  6. Emozioni – 4:35
  7. Fiori rosa fiori di pesco – 3:04
  8. 29 settembre – 3:34
  9. L'aquila – 4:30
  10. Non è Francesca – 3:34
  11. Amor mio – 4:50 – versione in spagnolo di Amor mio
  12. Yo pienso en ti – 3:43 – versione in spagnolo di E penso a te
  13. Juntos – 4:09 – versione in spagnolo di Insieme
  14. Que nos separemos – 4:33 – versione in spagnolo di Io e te da soli
  15. La mente cambia – 4:27 – versione in spagnolo di La mente torna
  16. L'amour est mort – 4:30 – versione in francese di Io e te da soli

LP[modifica | modifica wikitesto]

Lato A
  1. Vento nel vento – 4:36
  2. Il tempo di morire – 4:06
  3. Io e te da soli – 4:37
  4. Eppur mi son scordato di te – 3:46
  5. Io vorrei, non vorrei, Ma se vuoi – 3:26
Lato B
  1. Perché no – 5:14
  2. Insieme – 4:11
  3. Con il nastro rosa – 5:34
  4. E penso a te – 3:38
Lato C
  1. Nessun dolore – 4:26
  2. Acqua azzurra, acqua chiara – 4:08
  3. Amor mio – 4:47
  4. La mente torna – 4:28
Lato D
  1. Il leone e la gallina – 3:49
  2. Io vivrò senza te (Live da Bussoladomani) – 5:04
  3. Medley (Live): Emozioni/Ancora tu/Sì, viaggiare/I giardini di marzo – 9:46
Lato E
  1. I Giardini di marzo – 6:09
  2. Il nostro caro angelo – 4:09
  3. Dieci ragazzi – 2:37
  4. Innocenti evasioni – 3:37
  5. 7 e 40 – 3:57
Lato F
  1. Emozioni – 4:36
  2. Fiori rosa, fiori di pesco – 3:06
  3. 29 settembre – 3:44
  4. L'aquila – 4:33
  5. Non è Francesca – 3:37

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (2018) Posizione
massima
Italia[8] 2
Italia (vinili)[9] 2

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Paradiso (Lucio Battisti Songbook) (certificazione), Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato il 2 gennaio 2019.
  2. ^ Mina canta Lucio Battisti, ed è un "Paradiso", L'Unione Sarda, 14 novembre 2018. URL consultato il 16 novembre 2018.
  3. ^ Alessandra Vitali, Mina canta Battisti: ecco 'Paradiso - Lucio Battisti Songbook', la raccolta dei successi nel ventennale della scomparsa, Repubblica.it, 13 novembre 2018. URL consultato il 29 novembre 2018.
  4. ^ Mina dedica un'antologia a Lucio Battisti. Esce "Paradiso (Lucio Battisti Songbook)", All Music Italia, 14 novembre 2018. URL consultato il 16 novembre 2018.
  5. ^ "Paradiso (Lucio Battisti Songbook)", il nuovo album di Mina, è stato certificato Oro per le vendite, su spettacolomusicasport.com, 2 gennaio 2019. URL consultato il 3 gennaio 2019.
  6. ^ Paradiso Lucio Battisti Songbook - Mina, Rockol, 30 novembre 2018. URL consultato il 3 gennaio 2019.
  7. ^ Gabriele Antonucci e Gianni Poglio, I 20 migliori album italiani del 2018, Panorama. URL consultato il 3 gennaio 2019.
  8. ^ Classifica settimanale WK 49 (dal 2018-11-30 al 2018-12-06), Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato il 10 dicembre 2018.
  9. ^ Classifica settimanale WK 49 (dal 2018-11-30 al 2018-12-06), Federazione Industria Musicale Italiana. URL consultato il 10 dicembre 2018.