Mercedes-Benz W187

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mercedes-Benz 220 W187
Mercedes-Benz 220, 1951-1954 (2008-07-12) kl.JPG
Una 220 berlina
Descrizione generale
Costruttore Germania  Mercedes-Benz
Tipo principale berlina
Altre versioni cabriolet 2 posti
cabriolet 4 posti
torpedo
coupé
Produzione dal 1951 al 1955
Sostituisce la Mercedes-Benz W153
Sostituita da Mercedes-Benz W180
Esemplari prodotti 18.514 in totale
Altre caratteristiche
Dimensioni e massa
Lunghezza 4.507 mm
Larghezza 1.685 mm
Altezza 1.610 mm
Passo 2.845 mm
Massa 1.350-1.440 kg
Altro
Assemblaggio Untertürkheim
Progetto Fritz Nallinger
Auto simili Alfa Romeo 6C 2500
BMW 501
Ford Zephyr Six
Ford Vedette
Lancia Aurelia
Mercedes-Benz 220 Cabriolet A 1952.jpg
Una 220 W187 Cabriolet A (2 posti)

La sigla W187 identifica la Mercedes-Benz 220 W187, un'autovettura di fascia alta prodotta dal 1951 al 1955 dalla Casa tedesca Mercedes-Benz.

Profilo e caratteristiche[modifica | modifica wikitesto]

Presentata al Salone dell'Automobile di Francoforte del 1951, la 220 era chiamata a sostituire la 230 W153, con la quale condivideva in pratica la stessa struttura telaistica, ad X con tubi a sezione ovale, utilizzata tra l'altro anche sulle più piccole 170V e 170S. Di questi modelli, tra l'altro, la 220 riprende anche l'impostazione stilistica decisamente retrò, tipica dei modelli del periodo immediatamente antecedente la Seconda guerra mondiale. La differenza estetica principale stava nel frontale, dove trovavano posto nuovi fari dal design più moderno, inglobati nei parafanghi.

La 220 è stata prodotta in tre varianti di carrozzeria, ancora separata dal telaio: berlina, cabriolet (a 2 o a 4 posti) e coupé. La berlina è stata di gran lunga la preferita dal pubblico, con 16.066 esemplari prodotti, mentre le cabriolet hanno totalizzato 2.275 esemplari e i coupé solamente 85 esemplari, anche a causa del fatto che il coupé è stato introdotto solo nel 1954, quando già mancava poco alla cessazione della produzione e quando la berlina non era più in produzione.

Le vere novità stavano nel motore M180 da 2.2 litri, primo 6 cilindri Mercedes-Benz del dopoguerra e primo superquadro della Casa tedesca, un motore di tipo monoalbero in testa, contrariamente al 2.3 liri della sua antenata, che era ad asse a camme laterale e valvole laterali. Con una potenza massima di 80 CV, questo motore spingeva la 220 ad una velocità massima di 140 km/h.

Il cambio era a 4 marce con frizione monodisco a secco, l'impianto frenante era idraulico a 4 tamburi e le sospensioni erano a ruote indipendenti con avantreno a triangoli trasversali e retrotreno a semiassi oscillanti.

La 220 proponeva anche alcune chicche per l'epoca, come la serratura di sicurezza per evitare l'apertura accidentale delle portiere, ed l'impianto di riscaldamento ottenibile a richiesta.

I prezzi di vendita delle 200 W187 erano di 11.925 marchi per la berlina, di 15.160 e 18.860 marchi per le due varianti di cabriolet previste e di ben 20.850 marchi per la coupé.

Tra il 1952 ed il 1953 venne realizzata una serie speciale di 220 (41 esemplari) con carrozzeria torpedo, destinate alle forze di polizia.

Nel 1954, come già detto, la berlina è stata tolta di produzione, sostituita dal modello 220S Ponton. Rimase in produzione solo la coupé, equipaggiata dal 2.2 litri M180 in versione leggermente più potente (85CV), montato sulle prime 220S berlina. La 220 Coupé W187 è stata tolta di produzione l'anno seguente, a sua volta rimpiazzata dalla versione coupé della 220S.

Durante la produzione del modello, vennero realizzati anche 47 telai nudi, destinati ad altre carrozzerie.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Bibliografia[modifica | modifica wikitesto]

  • Mercedes-Benz Opera Omnia 1886-2001, J. Lewandowski, Automobilia
automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili