Mercedes-Benz Classe CL

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Mercedes-Benz Classe CL
Le tre serie a confronto
Le tre serie a confronto
Descrizione generale
Costruttore bandiera  Mercedes-Benz
Tipo principale Coupé
Produzione dal 1996
Sostituisce la Mercedes-Benz SEC
Serie C140 (1991 - 1999)
C215 (1999 - 2006)
C216 (dal 2006)
Altre caratteristiche
Della stessa famiglia Mercedes-Benz Classe S

La Classe CL è un'automobile di lusso tedesca, proposta da Mercedes-Benz dal 1991 come versione coupé della Classe S, infatti adotta lo stesso pianale della Classe S, accorciato di 8.5 cm.

Dal momento della presentazione ne sono state presentate tre serie, riconoscibili anche dalla sigla progettuale di C140 per la prima serie prodotta sino al 1999, di C215 per la seconda in catalogo sino al 2006 e di C216 per la serie più recente presentata nel 2006.

Ha una linea molto filante, con il tetto curvo e i vetri laterali senza montante centrale e un frontale importante, segni distintivi che la accomunano alla progenitrice "SEC" che va a sostituire.

L'abitabilità è quasi come quello della berlina di lusso Classe S, da cui deriva.

Le serie[modifica | modifica sorgente]

Prima serie C140[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Mercedes-Benz C140.

La prima serie, prodotta dal marzo del 1992 fino al gennaio del 1999 era riconoscibile dalle sigla progettuale C140, e ancora non disponeva della nomenclatura CL, ma si chiamava ancora "SEC", come la sua bella antenata che andava a sostituire, per poi essere rinominata S Coupé (S 500 Coupé o S 600 Coupé) nel 1993 e sia nel caso della SEC, sia della S Coupé disponeva di due motorizzazioni, e nessuna differenza tra le SEC e S. I modelli erano: la SEC/S 500 e la SEC/S 600. Tutte con omologazione anti-inquinamento Euro 1. Nell'aprile 1994 ci sarà l'aggiunta di un nuovo modello; la S 420 Coupé. Tutte le versioni sono dotate di cambio automatico a controllo elettronico a 4 rapporti. Dal Gennaio 1996, tutte le versioni passano alle normative Euro 2, senza apportare modifiche tecniche, e diventa di serie un cambio automatico a 5 marce. Nell'aprile del 1997 tutte e tre le versioni furono leggermente riviste con variazioni di peso e furono leggermente alleggerite. Inoltre tutte e tre le versioni furono finalmente rinominate CL (Coupé Alleggerita) e vennero apportate leggere modifiche ai paraurti anteriori e posteriori, ai fascioni laterali delle portiere e fiancata e nuovi cerchi in lega di differente disegno. Inoltre alcuni equipaggiamenti furono resi di serie.

Seconda serie C215[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Mercedes-Benz C215.

Nell'ottobre del 1999 fu messa in commercio l'erede della C140, la C215, e questo modello fu completamente nuovo, sia esteticamente che internamente, poiché Mercedes-Benz in quegli anni ridisegnò tutta la gamma delle sue vetture, dotandole di un nuovo look più arrotondato, moderno e sportivo. Quindi non fa eccezione la nuova Classe CL, sempre derivata dalla classe S e chiamata spesso anche la Classe S coupé come succedeva anche con il modello precedente.

Con questa vettura Mercedes-Benz si fa anche conoscere, sotto il punto di vista promozionale, nella Formula 1: la CL 55 AMG viene infatti utilizzata come Safety Car. Tutti i modelli sono omologati con la normativa anti-inquinamento Euro 3. Nel Settembre del 2002 tutti i modelli vengono omologati con la normativa Euro 4.

Terza serie C216[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Mercedes-Benz C216.

Nel settembre 2006 viene messe in vendita la nuova Mercedes CL, ovvero la C216. Segue lo stile della Mercedes Classe S, ma introduce un frontale che ricorda molto l'antenata SEC in quanto a proporzioni. La nuova CL misura 5065 mm di lunghezza, 1871 mm di larghezza, 1419 mm di altezza e un passo di ben 2955 mm dando uno spazio interno degno dell'ammiraglia Classe S da cui deriva. Anche gli interni riprendono il nuovo disegno della classe S, con curve forti e decine e decine di tasti sparsi per l'interno dandole un tocco da supercar, come succedeva anche nei precedenti CL.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

automobili Portale Automobili: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di automobili