Burattino senza fili

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Burattino senza fili
ArtistaEdoardo Bennato
Tipo albumStudio
Pubblicazione1977
Durata35:56
Dischi1
Tracce9
GenereFolk
Rock and roll
Concept album
EtichettaRicordi SMRL 6209
ProduttoreAlessandro Colombini Edoardo Bennato
Edoardo Bennato - cronologia
Album precedente
(1976)
Album successivo
(1980)

Burattino senza fili è un concept album, quale 5º album in studio del cantautore italiano Edoardo Bennato uscito nel 1977.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

Come si deduce dal titolo, è un album che si ispira e riprende i personaggi de Le avventure di Pinocchio di Carlo Collodi.

Nel disco sono trattati svariati temi di attualità, in particolare l'industria discografica, la situazione femminile e l'intellighenzia. Bisogna, inoltre, tenere presente l'anno di uscita, il 1977, epoca che viene ricordata in Italia per i fatti di Bologna e l'avvento delle Brigate Rosse.

La rilettura della favola è una metafora per comprendere la società moderna. Pinocchio, diventato umano, finisce per essere manovrato, come quando era una marionetta, da personaggi loschi (vedi i brani il gatto e la volpe oppure Mangiafuoco). Il ragazzo, nonostante desiderasse crescere, rimpiange alla fine quei momenti, capendo che il mondo non è affatto facile e mansueto come credeva (si prenda in considerazione il testo di È stata tua la colpa).[1]

Accoglienza[modifica | modifica wikitesto]

Recensioni professionali
Recensione Giudizio
Ondarock Pietra miliare
Rockol.it 9/10

Burattino senza fili è ritenuto da molti critici come uno dei lavori migliori del cantautore, oltre ad uno dei dischi italiani più importanti e venduti di sempre.[2]

Ondarock, al riguardo, considera la composizione di Edoardo Bennato come «l'opera più ambiziosa realizzata fino a quel momento ( [...] ) la più compatta e, artisticamente, la più valida».[3]

Nella trasmissione televisiva 33 Giri italian Masters, prodotta da Sky Arte, il cantante napoletano giudica Quando sarai grande uno dei testi più belli che abbia scritto.[4]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

I testi e le musiche sono di Edoardo Bennato

Lato A
  1. È stata tua la colpa - 5:15
  2. Mangiafuoco - 4:53
  3. La fata - 4:08
  4. In prigione, in prigione - 4:42
Lato B
  1. Dotti, medici e sapienti - 3:23
  2. Tu grillo parlante - 4:02
  3. Il gatto e la volpe - 2:59
  4. Quando sarai grande - 4:47
  5. Dotti, medici e sapienti - versione strumentale (ghost track) - 1:45

Formazione[modifica | modifica wikitesto]

Successo commerciale[modifica | modifica wikitesto]

È stato l’album più comprato in Italia nel 1977. Superò perfino Io tu noi tutti di Lucio Battisti. Sono state vendute più un milione di copie. Riguardo il successo, Bennato ricorda: «Appena uscì ( [...] ) l'intellighenzia che mi aveva sostenuto ai festival cominciò a guardarmi con sospetto. Non avevo fatto come gli altri cantautori impegnati, come Claudio Lolli o Claudio Rocchi, non ero rimasto al mio posto. Ero diventato commerciale, mi ero venduto».[1]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Burattini senza fili, su rockol.it. URL consultato il 28/3/21 (archiviato il 26 ottobre 2020).
  2. ^ Burattini senza fili, su debaser.it. URL consultato il 28/3/21 (archiviato il 1º giugno 2021).
  3. ^ Burattini senza fili, su ondarock.it. URL consultato il 28/3/21 (archiviato il 26 febbraio 2021).
  4. ^ Il disco di Edoardo Bennato che si ispira a Pinocchio, su arte.sky.it. URL consultato il 28/3/21 (archiviato il 1º giugno 2021).

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica