Un'estate italiana

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Un'estate italiana
EstateBennatoNannini.JPG
Screenshot del videoclip
ArtistaEdoardo Bennato, Gianna Nannini
Tipo albumSingolo
Pubblicazione1990
Durata4:23
Dischi1
Tracce2
GenerePop rock
EtichettaVirgin, VIN 45312
ProduttoreGiorgio Moroder
Edoardo Bennato - cronologia
Singolo precedente
(1989)
Gianna Nannini - cronologia
Singolo precedente
(1989)
Singolo successivo
(1990)

« Notti magiche, inseguendo un goal,
sotto il cielo di un'estate italiana,
e negli occhi tuoi voglia di vincere,
un'estate, un'avventura in più... »

(Il ritornello della canzone)

Un'estate italiana (conosciuta anche come Notti magiche) è un celebre brano musicale composto da Giorgio Moroder in occasione dei Mondiali di calcio del 1990 svoltisi in Italia. Il titolo originale è To Be Number One, il testo è scritto da Tom Whitlock, e fu incisa dallo stesso entourage dell'autore, sotto la denominazione Giorgio Moroder Project: tale versione venne usata come sigla d'apertura dei programmi televisivi dedicati al torneo trasmessi dalla Rai.

Il disco[modifica | modifica wikitesto]

Per l'edizione italiana, Moroder si rivolse a Gianna Nannini e Edoardo Bennato, i quali ne riscrissero il testo, portandola in vetta alle classifiche della penisola. Infatti, da gennaio a settembre, con qualche intervallo, Un'estate italiana risulterà il singolo più venduto in Italia e, storicamente, l'ultimo 45 giri ad ottenere un massiccio riscontro commerciale prima della sparizione di tale supporto (sostituito da tecnologie più moderne) dal mercato discografico. È stato il singolo più venduto in Italia nel 1990 ed ha raggiunto la prima posizione in classifica in Svizzera, la quarta in Norvegia e la settima in Svezia.[1]

La canzone venne presentata dai due cantautori italiani per la prima volta in occasione del sorteggio dei gironi della fase finale, tenutosi al Palazzo dello Sport di Roma nel dicembre 1989, ed eseguita in playback durante la cerimonia inaugurale, svoltasi il pomeriggio dell'8 giugno 1990 a Milano prima della partita Argentina-Camerun.

Il disco fu registrato presso gli studi Oasis di Hollywood e lo studio Excalibur di Milano, e mixato nel Baby Studios di Milano da Massimo Noè, Pino Santapaga, Luciano Ninzatti e Marco Colombo.

Tra i primi singoli a contenere una versione strumentale (indicata come versione karaoke) sul lato B, è stata pubblicata su maxi singolo in una versione più estesa.

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • La canzone è stata cantata dai tifosi tedeschi alla fine di Germania-Portogallo 3-1, finale per il terzo posto del campionato del mondo 2006, ed è stato diffuso dagli altoparlanti durante la premiazione finale dello stesso torneo, vinto dagli azzurri.

Classifiche[modifica | modifica wikitesto]

Classifica (1990)[1] Posizione
Classifica italiana dei singoli 1
Classifica italiana annuale dei singoli 1

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ a b Hit parade Italia.it, su hitparadeitalia.it. URL consultato il 28-09-2009.

Voci correlate[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Musica Portale Musica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica