Pinocchio (videogioco 1995)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Jump to navigation Jump to search
Pinocchio
videogioco
PiattaformaSega Mega Drive, Game Boy, Super Nintendo Entertainment System
Data di pubblicazioneSega Mega Drive:
Flags of Canada and the United States.svg 1996
Zona PAL 1995

Game Boy:
Flags of Canada and the United States.svg ottobre 1996
Zona PAL 1996

SNES:
Giappone 20 dicembre 1996
Flags of Canada and the United States.svg novembre 1996
Zona PAL 28 novembre 1996
GenereRompicapo, avventura
OrigineRegno Unito
SviluppoVirgin Interactive (SNES, Mega Drive), NMS Software (GB)
PubblicazioneNintendo (SNES), Capcom (SNES in Giappone), THQ (Mega Drive in Nord America), Disney Interactive (Mega Drive in Europa), Black Pearl Software (GB)
MusicheAllister Brimble
Modalità di giocoGiocatore singolo
Periferiche di inputGamepad
SupportoCartuccia
Fascia di etàELSPA: 3+ · ESRBE · OFLC (AU): G

Pinocchio è un videogioco rompicapo e d'avventura del 1995, tratto dall'omonimo film d'animazione[1].

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il falegname Geppetto desidera che la sua marionetta Pinocchio possa diventare un bambino vero e, nella notte, la Fata Azzurra giunge e dona la vita a Pinocchio, ma gli dice che dovrà dimostrarsi bravo, coraggioso e disinteressato, assistito nel suo viaggio dal Grillo Parlante.

Livelli[modifica | modifica wikitesto]

  1. Pinocchio si dirige a scuola, cercando di evitare di litigare con i bambini e cercando di evitare di essere colpito dal martello e i vasi del Gatto. Pinocchio ottiene la medaglia del disinteresse alla fine del livello dalla Fata, ma subito dopo, la Volpe gli parla di come potrebbe diventare un attore presso il teatro di Mangiafuoco.
  2. Il Grillo Parlante, ritrovato Pinocchio, cerca di assistere allo spettacolo per cercare di capire perché Pinocchio non abbia deciso di andare a casa. L'obbiettivo del livello è di sistemarsi sul lampione che da sul palco, scacciando via le falene che lo occupano.
  3. Pinocchio, seguendo una combinazione di mosse e passi di ballo (presentate già dai pulsanti prima dell'inizio effettivo del livello), esegue il suo spettacolo. Dopo, Mangiafuoco decide di rapire Pinocchio per i suoi fini, ma la Fata lo libera, ma Pinocchio incontra di nuovo il Gatto e la Volpe che lo dirigono verso il Paese dei Balocchi, un'isola dove i ragazzi devono solo divertirsi, dove fa amicizia con un ragazzo di nome Lucignolo.
  4. Pinocchio, evitando i discoli che gli hanno dato del filo da torcere nel primo livello, deve raggiungere Lucignolo in cima alle montagne russe, evitando anche le carrozze in movimento.
  5. Il Grillo scopre che il Paese dei Balocchi è stregato e che i bambini si trasformano in somari. Pinocchio, che sta lentamente trasformando, scappa per la scogliera, ma è inseguito dal proprietario dell'isola e dai suoi ombrosi scagnozzi (e dai gabbiani). Pinocchio ottiene la medaglia del coraggio dalla Fata, a fine livello, dopo aver salvato alcuni asini dalla frusta del Postiglione e dopo averlo scaraventato in mare (dandogli una punizione che ha evitato nel film).
  6. Pinocchio e il Grillo tornano da Geppetto, ma scoprono che il falegname stava venendo a salvarli con una barca, prima di essere inghiottito da Mostro la Balena. Pinocchio si getta in mare, dove deve usare delle perle per evitare di galleggiare verso l'alto, ed evitando i pesci scontrosi, finché non trova Mostro, che inizia a dargli la caccia.
  7. Pinocchio deve fuggire da Mostro usando i tonni come spinta, evitando i pesci palla che lo rallentano e il Gatto (curiosamente presente), prima di essere inghiottito da Mostro. Questo livello è solo per accumulare punti e vite per gli ultimi difficili livelli.
  8. Pinocchio si riunisce con Geppetto, all'interno di Mostro e decide di uscire usando il fumo per farla starnutire. Pinocchio deve raccogliere abbastanza legna, accenderla e poi ritornare alla zattera di Geppetto, il tutto evitando di cadere in acqua e i gabbiani mangiati.
  9. Mostro starnutisce fuori Pinocchio e Geppetto, ma inizia subito a inseguirli. Pinocchio e Geppetto devono evitare gli scogli saltando e accucciandosi ed remando velocemente ogniqualvolta Mostro si avvicina, finché la zattera non si schianta vicino alla riva, dove Pinocchio ottiene la sua ultima medaglia, quella della bravura, dalla Fata.

Pinocchio sfugge da Mostro salvando lo svenuto Geppetto, ma stremato, cade a terra privo di forze, morto. La Fata lo resuscita e lo trasforma in un bambino vero, mentre il Grillo osserva il tutto felice cantando una canzone.

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ (EN) Pinocchio, su IGN. URL consultato il 1º novembre 2018.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]