That's the Way It Is (Elvis Presley)

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
That's the Way It Is
Artista Elvis Presley
Tipo album Colonna sonora
Pubblicazione 11 novembre 1970
Durata 47:00
Dischi 1 (versione originale)
Genere Rock and roll
Etichetta RCA Records
Produttore Felton Jarvis
Note #21 Stati Uniti
Certificazioni
Dischi d'oro Stati Uniti Stati Uniti
Elvis Presley - cronologia
Album precedente
(1970)

Elvis: That's the Way It Is è un album di Elvis Presley, pubblicato dalla RCA Records, LSP 4445, nel novembre 1970. Consiste in parte di tracce registrate nello Studio B RCA di Nashville, e in parte di brani dal vivo eseguiti in concerto al The International Hotel di Las Vegas. Il disco uscì insieme al film-documentario dallo stesso titolo (anche se generalmente non ne viene considerato la colonna sonora ma piuttosto un album vero e proprio), e raggiunse la posizione numero 21 nella classifica di Billboard 200 negli Stati Uniti dove rimase in classifica per più di 6 mesi.

Descrizione[modifica | modifica wikitesto]

L'album nacque a seguito di cinque giorni di sessioni di registrazione tenutesi nello Studio B di Nashville tra il 4 e l'8 giugno 1970. Elvis era appena emerso dagli impegni di Las Vegas e dal successo dell'album From Elvis in Memphis (con il quale aveva lanciato due singoli ai vertici nelle classifiche di tutto il mondo). Questa volta come produttore si affacciò Felton Jarvis, il quale aveva già diretto una sessione di registrazione di Presley nel 1966. Con una squadra di nuovi musicisti Elvis inizia ad adattare e interpretare una miriade di canzoni, alcune delle quali faranno parte di questo album. Memorabili le interpretazioni di How the Web Was Howen, Mary In The Morning e Just Pretend. L'LP esce nel mese di novembre e contiene quattro canzoni live registrate durante il nuovo ingaggio a Las Vegas: I Just Can't Help Believin', Patch It Up, You've Lost That Lovin' Feeling e I've Lost You. Nel mese di ottobre era stato lanciato il singolo contenente l'accoppiata You Don't Have To Say You Love Me / Pacht It Up. Fu un successo, il singolo raggiunse la posizione numero 11 in classifica e vendette oltre 800 000 copie.

Special Edition[modifica | modifica wikitesto]

L'11 giugno 2000, la RCA ha pubblicato una versione "Special Edition" dell'album in 3 CD. Essa contiene l'intero album rimasterizzato, più varie bonus tracks in studio. È presente l'intero show di mezzanotte del 12 agosto 1970 tenutosi all'International Hotel e le prove in sala di numerosi pezzi.

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

Lato 1[modifica | modifica wikitesto]

Traccia Registrazione Titolo Autori Durata
1. 8/11/70 I Just Can't Help Believin' Cynthia Weil e Barry Mann 4:34
2. 6/4/70 Twenty Days and Twenty Nights Scott Weisman e Clive Westlake 3:15
3. 6/5/70 How the Web Was Woven David Most e Clive Westlake 3:25
4. 8/12/70 Patch It Up Eddie Rabbitt e Rory Bourke 4:03
5. 6/5/70 Mary in the Morning Johnny Cymbal e Michael Rashkow 4:11
6. 6/6/70 You Don't Have to Say You Love Me Vicki Wickham, Simon Napier-Bell, Pino Donaggio, Vito Pallavicini 2:30

Lato 2[modifica | modifica wikitesto]

Traccia Registrazione Titolo Autori Durata
1. 8/13/70 You've Lost That Lovin' Feelin' Barry Mann, Cynthia Weil, Phil Spector 4:23
2. 8/11/70 I've Lost You Alan Blaikley e Ken Howard 3:43
3. 6/6/70 Just Pretend Guy Fletcher e Doug Flett 4:02
4. 6/5/70 Stranger in the Crowd Winfield Scott 3:47
5. 6/7/70 The Next Step Is Love Paul Evans e Paul Parnes 3:31
6. 6/5/70 Bridge Over Troubled Water Paul Simon 4:29

2000 Special Edition Disc One Bonus Tracks[modifica | modifica wikitesto]

Traccia Registrazione LP/CD Catalogo Data Pos. in Classifica Titolo Autori Durata
1. 6/7/70 Love Letters from Elvis LSP 4530 6/16/71 numero 33 Love Letters Edward Heyman e Victor Young 2:52
2. 6/7/70 Love Letters from Elvis LSP 4530 6/16/71 numero 33 When I'm Over You Shirl Milete 2:26
3. 8/11/70 Walk A Mile In My Shoes 66670-2 10/10/95 Something George Harrison 3:40
4. 6/5/70 Love Letters from Elvis LSP 4530 6/16/71 numero 33 I'll Never Know Ben Weisman, Sid Wayne, Fred Karger 2:24
5. 6/8/70 Elvis Now LSP 4671 2/20/72 numero 43 Sylvia Geoff Stephens e Les Reed 3:17
6. 6/4/70 Love Letters from Elvis LSP 4530 6/16/71 numero 33 Cindy Cindy Dolores Fuller, Buddy Kaye, Scott Weisman 2:31
7. 9/22/70 47-9980 2/3/71 numero 33 Rags to Riches Richard Adler e Jerry Ross 1:54

2000 Special Edition Disc Two[modifica | modifica wikitesto]

Traccia Registrazione Titolo Autori Durata
1. 8/12/70 That's All Right Arthur Crudup 2:32
2. 8/12/70 Mystery Train / Tiger Man Herman Parker Jr., Sam Phillips / Lewis Burns, Al Lewis, Joe Hill Louis 3:42
3. 8/12/70 Hound Dog Jerry Leiber e Mike Stoller 2:46
4. 8/12/70 Love Me Tender Vera Matson ed Elvis Presley 6:54
5. 8/12/70 Just Pretend Guy Fletcher e Doug Flett 4:12
6. 8/12/70 Walk a Mile in My Shoes Joe South 2:01
7. 8/12/70 There Goes My Everything Dallas Frazier 4:10
8. 8/12/70 Words Robin Gibb, Barry Gibb, Maurice Gibb 2:36
9. 8/12/70 Sweet Caroline Neil Diamond 2:55
10. 8/12/70 You've Lost That Lovin' Feelin' Barry Mann, Cynthia Weil, Phil Spector 6:29
11. 8/12/70 Polk Salad Annie Tony Joe White 5:48
12. 8/12/70 Heartbreak Hotel Mae Axton, Tommy Durden, Elvis Presley 1:45
13. 8/12/70 One Night Dave Bartholomew, Pearl King, Anita Steiman 1:45
14. 8/12/70 Blue Suede Shoes Carl Perkins 1:31
15. 8/12/70 All Shook Up Otis Blackwell ed Elvis Presley 2:00
16. 8/12/70 Little Sister / Get Back Doc Pomus, Mort Shuman / John Lennon, Paul McCartney 3:32
17. 8/12/70 I Was The One Aaron Schroeder, Claude DeMetrius, Hal Blair, Bill Peppers 1:11
18. 8/12/70 Love Me Jerry Leiber and Mike Stoller 2:03
19. 8/12/70 Are You Lonesome Tonight? Lou Handman and Roy Turk 1:58
20. 8/12/70 Bridge Over Troubled Water Paul Simon 4:28
21. 8/12/70 Suspicious Minds Mark James 6:05
22. 8/12/70 Can't Help Falling in Love George Weiss, Hugo Peretti, Luigi Creatore 2:08

2000 Special Edition Disc Three[modifica | modifica wikitesto]

Traccia Registrazione Titolo autori Durata
1. 8/13/70 I Got a Woman Ray Charles e Renald Richard 3:15
2. 8/10/70 I Can't Stop Loving You Don Gibson 2:50
3. 8/12/70 Twenty Days and Twenty Nights Scott Weisman e Clive Westlake 4:02
4. 8/10/70 The Next Step Is Love Paul Evans e Paul Parnes 3:31
5. 8/10/70 You Don't Have to Say You Love Me Vicki Wickham, Simon Napier-Bell, Pino Donaggio, Vito Pallavicini 2:33
6. 8/13/70 Stranger in the Crowd Winfield Scott 3:59
7. 8/13/70 Make the World Go Away Hank Cochran 3:50
8. 8/13/70 Don't Cry Daddy Mac Davis 2:32
9. 8/13/70 In the Ghetto Mac Davis 2:42
10. 7-8/70 Peter Gunn Theme (strumentale) Henry Mancini 1:02
11. 7-8/70 That's All Right Arthur Crudup 2:34
12. 7-8/70 Cottonfields Huddie Ledbetter 1:23
13. 7-8/70 Yesterday John Lennon e Paul McCartney 2:45
14. 7-8/70 I Can't Stop Loving You Don Gibson 2:26
15. 7-8/70 Such A Night Lincoln Chase 1:39
16. 7-8/70 It's Now or Never Eduardo di Capua, Aaron Schroeder, Wally Gold 2:16
17. 7-8/70 (Now and Then There's) A Fool Such as I Bill Trader 2:45
18. 7-8/70 Little Sister / Get Back Doc Pomus, Mort Shuman / John Lennon, Paul McCartney 6:05
19. 7-8/70 I Washed My Hands In Muddy Water Joe Babcock 4:23
20. 7-8/70 Johnny B. Goode Chuck Berry 3:04
21. 7-8/70 Suspicious Minds Mark James 6:05
22. 7-8/70 Can't Help Falling in Love George Weiss, Hugo Peretti, Luigi Creatore 2:08
23. 7-8/70 Santa Claus Is Back In Town Jerry Leiber e Mike Stoller 2:02
24. 7-8/70 Farther Along (traditional - pubblico dominio) 1:20
25. 7-8/70 Oh Happy Day (traditional - pubblico dominio) 1:50

Musicisti[modifica | modifica wikitesto]

Tracce in studio[modifica | modifica wikitesto]

Tracce dal vivo[modifica | modifica wikitesto]

Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock