Return to Sender

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Return to Sender
Artista Elvis Presley
Tipo album Singolo
Pubblicazione 2 ottobre 1962
Durata 2:11
Dischi 1
Tracce 2
Genere Pop
Rock and roll
Etichetta RCA Records
Note Lato B Where Do You Come From
Elvis Presley - cronologia
Singolo precedente
She's Not You
(1962)
Singolo successivo
One Broken Heart For Sale
(1963)

Return to Sender è una hit rock and roll registrata nel 1962 dal cantante americano Elvis Presley e pubblicata dalla Elvis Presley Music. La canzone venne scritta da Winfield Scott e Otis Blackwell.

La canzone venne registrata il 27 marzo del 1962 presso la Radio Recorders di Hollywood. Il testo parla di un uomo che invia una lettera alla sua ragazza dopo un diverbio e lei persiste a rimandarla indietro con su la scritta "Return to sender", in italiano "Restituire al mittente". Mentre lui continua a vedersi ritornare le lettere con le più svariate motivazioni, come "indirizzo sconosciuto" o "nessuna di queste persone", continua a scriverle lettere, rifiutandosi di credere che la sua relazione sia finita. Elvis cantò questa canzone nel film Cento ragazze e un marinaio.

La canzone raggiunse il numero 1 della classifica inglese, il numero 2 della Billboard americana e il numero 1 nelle classifiche di singoli Cash Box e Music Vendor. "Return to Sender" raggiunse anche il quinto posto della classifica R&B[1].

Le memorabili prime battute a supporto del saxofono furono eseguite da Boots Randolph.[2]

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • L'8 gennaio del 1993, il servizio postale Americano pubblicò dei francobolli commemorativi in onore di Elvis Presley. Moltissimi collezionisti inviarono lettere affrancate con questi francobolli ad indirizzi inesistenti nella speranza di riceverli indietro non solo timbrati con la data del giorno di emissione, ma anche con lo stampo postale "Return to sender".
  • Il brano è stato usato nella colonna sonora del film Cast Away. Viene passata alla radio dal personaggio interpretato da Tom Hanks dipendente della FedEx quasi alla fine del film.
  • La canzone fu suonata, ed apprezzata, alla fine del funerale, nel 2005, di Malcolm Hardee, il "padre della commedia inglese alternativa".

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Joel Whitburn, Top R&B/Hip-Hop Singles: 1942-2004, Record Research, 2004, p. 468.
  2. ^ Elvis Presley Studio Recording Sessions: March 27, 1962

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di rock