From Memphis to Vegas/From Vegas to Memphis

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
From Memphis to Vegas/From Vegas to Memphis (Elvis in Person at the International Hotel)
Artista Elvis Presley
Tipo album Live
Pubblicazione 14 ottobre 1969
Dischi 1
Tracce 12
Genere Rock and roll
Rock
Etichetta RCA Records
Produttore Felton Jarvis
Registrazione 24–26 agosto 1969, International Hotel, Las Vegas, Nevada
Note n. 12 Stati Uniti
n. 3 Gran Bretagna
Certificazioni
Dischi d'oro 1
From Memphis to Vegas/From Vegas to Memphis (Back in Memphis)
Artista Elvis Presley
Tipo album Studio
Pubblicazione 14 ottobre 1969
Dischi 1
Tracce 10 (versione originale)
Genere Rock
Soul
Etichetta RCA
Produttore Chips Moman
Felton Jarvis
Registrazione Gennaio-Febbraio 1969, American Sound Studio, Memphis, Tennessee
Note #12 Stati Uniti
#3 Gran Bretagna
Certificazioni
Dischi d'oro Stati Uniti Stati Uniti[1]
(Vendite: 500.000+)
Elvis Presley - cronologia
Album precedente
(1969)
Album successivo
(1970)

From Memphis to Vegas/From Vegas to Memphis è un doppio album di Elvis Presley, pubblicato dalla RCA Records nell'ottobre 1969 (n° catalogo LSP 6020). Le sedute di registrazione ebbero luogo negli American Sound Studios di Memphis, Tennessee, il 13–15 e 21-22 gennaio, il 17–18 febbraio 1969, e all'International Hotel di Las Vegas il 24–26 agosto 1969. Il disco raggiunse la posizione numero 12 nella classifica Billboard 200 dei dischi più venduti negli Stati Uniti e la terza posizione in classifica in Gran Bretagna.

Il disco[modifica | modifica sorgente]

Pubblicato per capitalizzare il successo riscosso da From Elvis in Memphis e dai singoli del periodo come il brano Suspicious Minds, che aveva ridato il primo posto in classifica a Elvis dopo parecchi anni, Vegas/Memphis è il primo album doppio pubblicato da Presley e il suo primo album live ufficiale.[2]

Il primo disco consiste di registrazioni dal vivo messe su nastro durante i trionfali concerti del ritorno sulle scene che Elvis stava tenendo a Las Vegas riscuotendo commenti entusiastici, le prime esibizioni live sin dal concerto per beneficenza del 1961 alle Hawaii.[3]

Il secondo disco, intitolato Back in Memphis, invece consiste di dieci canzoni registrate nell'inverno del 1969 negli American Sound Studios non utilizzate per l'album From Elvis in Memphis.[4] Nonostante si tratti di materiale di "riciclo", Stranger in My Hometown eguaglia l'intensità e la potenza dei brani apparsi su From Elvis in Memphis.[5] Dei restanti brani, The Fair's Is Moving On e You'll Think of Me erano apparsi in precedenza come b-sides rispettivamente dei singoli Clean Up Your Own Backyard e Suspicious Minds pubblicati a inizio anno.[6]

Ristampa[modifica | modifica sorgente]

Nel novembre 1970, la RCA ristampò i due album separatamente, Elvis in Person at the International Hotel come numero di catalogo LSP 4428, e Back in Memphis come LSP 4429.[7]

Il 28 luglio 2009, la Sony Music Entertainment ha incluso Back in Memphis sul secondo CD dell'edizione deluxe di From Elvis In Memphis. Similarmente, la riedizione di On Stage: February 1970 pubblicata il 23 marzo 2010, contiene l'intero Elvis in Person at the International Hotel come bonus track.

Tracce[modifica | modifica sorgente]

Lato 1 e 2 Elvis In Person at the International Hotel; lato 3 e 4 Back In Memphis.

Lato 1[modifica | modifica sorgente]

Traccia Registrazione Titolo Autori Durata
1. 8/25/69 Blue Suede Shoes Carl Perkins 2:06
2. 8/24/69 Johnny B. Goode Chuck Berry 2:12
3. 8/25/69 All Shook Up Otis Blackwell e Elvis Presley 2:15
4. 8/24/69 Are You Lonesome Tonight? Lou Handman e Roy Turk 3:16
5. 8/25/69 Hound Dog Jerry Leiber e Mike Stoller 1:53
6. 8/25/69 I Can't Stop Loving You Don Gibson 3:19
7. 8/25/69 My Babe Willie Dixon 2:12

Lato 2[modifica | modifica sorgente]

Traccia Registrazione Titolo Autori Durata
1. 8/25/69 Mystery Train / Tiger Man Junior Parker e Sam Phillips / Joe Hill Louis e Lewis Burns 3:46
2. 8/25/69 Words Robin Gibb, Barry Gibb, Maurice Gibb 2:46
3. 8/24/69 In the Ghetto Mac Davis 2:56
4. 8/26/69 Suspicious Minds Mark James 7:46
5. 8/26/69 Can't Help Falling In Love George Weiss, Hugo Peretti, Luigi Creatore 2:12

Lato 3[modifica | modifica sorgente]

Traccia Registrazione Titolo Autori Durata
1. 1/15/69 Inherit the Wind Eddie Rabbitt 2:56
2. 1/13/69 This Is the Story Calvin Arnold, David Martin, Geoff Morrow 2:28
3. 2/17/69 Stranger In My Own Home Town Percy Mayfield 4:23
4. 1/14/69 A Little Bit of Green Calvin Arnold, David Martin, Geoff Morrow 3:21
5. 2/17/69 And the Grass Won't Pay No Mind Neil Diamond 3:08

Lato 4[modifica | modifica sorgente]

Traccia Registrazione N° Catalogo Data Titolo Autori Durata
1. 2/18/69 Do You Know Who I Am Bobby Russell 2:47
2. 1/21/69 From A Jack To A King Ned Miller 2:23
3. 2/21/69 47-9747b 6/17/69 The Fair's Is Moving On Guy Fletcher e Doug Flett 3:07
4. 1/14/69 47-9764b 8/26/69 You'll Think of Me Mort Shuman 3:58
5. 1/22/69 Without Love Danny Small 2:51

Crediti[modifica | modifica sorgente]

Elvis In Person at the International Hotel[modifica | modifica sorgente]

Back In Memphis[modifica | modifica sorgente]

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ RIAA - Gold & Platinum Searchable Database - July 19, 2014
  2. ^ Jorgensen, Ernst. Elvis Presley A Life in Music: The Complete Recording Sessions. New York: St. Martin's Press, 1998; ISBN 0-312-18572-3, p. 289.
  3. ^ Jorgensen, Ernst. op. cit., p. 154
  4. ^ Jorgensen, op. cit., p. 289.
  5. ^ Ibid. p. 289
  6. ^ Jorgensen, op. cit., p. 419.
  7. ^ Jorgensen, op. cit., p. 420.

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Rock Portale Rock: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Rock