Change of Habit

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Change of Habit
Titolo originale Change of Habit
Paese di produzione USA
Anno 1969
Durata 93 min
Colore colore
Audio sonoro
Genere drammatico, musicale
Regia William A. Graham
Sceneggiatura Eric Bercovici
John Joseph
James Lee
Richard Morris
S.S. Schweitzer
Produttore Joe Connelly
Fotografia Russell Metty
Montaggio Douglas Stewart
Musiche Billy Goldenberg
Buddy Kaye
Ben Weisman
Interpreti e personaggi

Change of Habit è un film del 1969 diretto dal regista William A. Graham con protagonista Elvis Presley.

Si tratta del 31º e ultimo film di Presley come attore (i successivi film saranno tutti documentari inerenti ai suoi concerti). Dato lo scarso successo che avevano riscontrato presso pubblica e critica gli ultimi film di Presley, il film non venne distribuito su tutti i mercati ed è a tutt'oggi ancora inedito in Italia.[1]

Il film venne girato a Los Angeles e negli Universal Studios tra marzo e aprile del 1969. Venne distribuito nei cinema statunitensi il 10 novembre 1969 non riscuotendo eccessivi consensi.

Trama[modifica | modifica wikitesto]

Il Dott. John Carpenter (Elvis Presley) esercita la professione di medico in un ghetto. Per aiutarlo gli vengono affiancate tre suore in abiti civili direttamente inviate da una missione. Il dottore si innamora di una delle tre non sapendo che in realtà la ragazza è una suora. Dopo aver messo un po' di ordine nel ghetto, le tre sorelle sono richiamate dalla missione e devono farvi ritorno. La suora amata da Carpenter dovrà scegliere tra la vocazione e l'amore.

Colonna sonora[modifica | modifica wikitesto]

Le sedute di registrazione per i brani che avrebbero fatto parte della colonna sonora del film, iniziarono al Decca Universal Studio il 5 marzo 1969 e proseguirono per due giorni.

Una canzone proveniente dalle precedenti sessioni all'American Sound Studio, Rubberneckin', venne inserita nel film e pubblicata come b-side del singolo Don't Cry Daddy (RCA 47-9768) in contemporanea con la prima del film.[2] Per la colonna sonora vennero incise altre quattro canzoni, di cui una, Let's Be Friends, alla fine non fu utilizzata per il film. Tre dei quattro brani registrati allo studio Decca furono pubblicati su un album in edizione economica intitolato Let's Be Friends e il restante su You'll Never Walk Alone del 1971.[3]

Tracce[modifica | modifica wikitesto]

  1. Change of Habit (Buddy Kaye e Ben Weisman)
  2. Let's Be Friends (Chris Arnold, David Martin, Geoffrey Morrow)
  3. Let Us Pray (Buddy Kaye e Ben Weisman)
  4. Have A Happy (Buddy Kaye, Dolores Fuller, Ben Weisman)

Musicisti[modifica | modifica wikitesto]

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Monari, Livio. Elvis Presley, Manuali Rock 19, Arcana Editrice, 1992, pag. 161, ISBN 88-85859-84-4
  2. ^ Jorgensen, Ernst. Elvis Presley A Life in Music: The Complete Recording Sessions. New York: St. Martin's Press, 1998; pp. 265-271.
  3. ^ Jorgensen, op. cit., p. 279.

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]