Oleksij Mychajlyčenko

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Oleksij Mychajlyčenko
Oleksiy Mykhaylychenko.jpg
Dati biografici
Nome Oleksij Oleksandrovyč Mychajlyčenko
Nazionalità URSS URSS
Ucraina Ucraina (dal 1991)
Altezza 186 cm
Peso 83 kg
Calcio Football pictogram.svg
Dati agonistici
Ruolo Allenatore (ex centrocampista)
Squadra Ucraina Ucraina
Ritirato 1996 - giocatore
Carriera
Giovanili
1973-1981 Dinamo Kiev Dinamo Kiev
Squadre di club1
1981-1990 Dinamo Kiev Dinamo Kiev 137 (39)
1990-1991 Sampdoria Sampdoria 24 (3)
1991-1996 Rangers Rangers 110 (20)
Nazionale
1987-1991
1992
1993-1994
URSS URSS
CSI CSI
Ucraina Ucraina
36 (9)
5 (0)
2 (0)
Carriera da allenatore
1997-2002 Dinamo Kiev Dinamo Kiev vice
2002-2004 Dinamo Kiev Dinamo Kiev
2004-2008 Ucraina Ucraina U-21
2008-2009 Ucraina Ucraina
Palmarès
URSS URSS
Olympic flag.svg Olimpiadi
Oro Seul 1988
UEFA European Cup.svg Europei di calcio
Argento Germania Ovest 1988
Ucraina Ucraina
Transparent.png Europei di calcio Under-21
Argento Portogallo 2006
1 Dati relativi al solo campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Oleksij Oleksandrovyč Mychajlyčenko (in ucraino: Олексій Олександрович Михайличенко?, in russo: Алексей Александрович Михайличенко? - Aleksej Aleksandrovič Michajličenko; Kiev, 30 marzo 1963) è un allenatore di calcio ed ex calciatore ucraino, fino al 1991 di nazionalità sovietica.

Carriera[modifica | modifica wikitesto]

Mychajlyčenko alla Sampdoria nel 1990-1991

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Dopo aver militato nelle giovanili della Dinamo Kiev e aver partecipato con la nazionale sovietica alla finale di Euro 88 ed alle vittoriose olimpiadi estive del 1988, è passato nel 1990 alla Sampdoria per 6,5 miliardi,[1] con la quale ha vinto lo scudetto nello stesso anno. La sua esperienza italiana si è conclusa quell'anno con il trasferimento ai Rangers, squadra nella quale ha militato fino al 1996, anno in cui ha chiuso la carriera di calciatore.

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Da allenatore ha poi fatto da secondo a Valerij Lobanovskij nella Dinamo Kiev fino alla morte di quest'ultimo nel 2002, diventando poi allenatore della squadra fino al 2004. Dal 2004 al 2008 fu allenatore della Nazionale ucraina under-21, prima di passare alla guida della nazionale maggiore per il biennio 2008-2009, fallendo la qualificazione ai mondiali 2010 allo spareggio con la Grecia.

Palmarès[modifica | modifica wikitesto]

Giocatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]
Dinamo Kiev: 1985, 1986, 1990
Dinamo Kiev: 1984-1985, 1986-1987, 1989-1990
Dinamo Kiev: 1985, 1986
Sampdoria: 1990-1991
Rangers: 1991-1992, 1992-1993, 1993-1994, 1994-1995, 1995-1996
Rangers: 1991-1992, 1992-1993, 1995-1996
Rangers: 1992-1993, 1993-1994
Competizioni internazionali[modifica | modifica wikitesto]
Dinamo Kiev: 1985-1986

Nazionale[modifica | modifica wikitesto]

Seul 1988

Individuale[modifica | modifica wikitesto]

1987, 1988
1988

Allenatore[modifica | modifica wikitesto]

Club[modifica | modifica wikitesto]

Competizioni nazionali[modifica | modifica wikitesto]
Dinamo Kiev: 2002-2003, 2003-2004
Dinamo Kiev: 2003

Note[modifica | modifica wikitesto]

  1. ^ Calciatori ‒ La raccolta completa Panini 1961-2012, Vol. 7 (1990-1991), Panini, 18 giugno 2012, p. 10.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]