Scottish Cup

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
Scottish Cup
Sport Football pictogram.svg Calcio
Paese Scozia Scozia
Titolo Coppa di Scozia
Cadenza annuale
Apertura agosto
Partecipanti 87 (2007-08)
Formula Eliminazione diretta
Sito Internet scottishcup.org
Storia
Fondazione 1873
Detentore Celtic Celtic
Maggiori titoli Celtic Celtic (36)
Scottish cup.jpg
Trofeo o riconoscimento

La Scottish Football Association Challenge Cup, abbreviata in Scottish Cup (in italiano Coppa di Scozia) è la coppa nazionale scozzese di calcio. Organizzata dalla Scottish Football Association, fu istituita nel 1873, cosa questa che ne fa la più antica competizione calcistica ufficiale di Scozia e la seconda più antica del Regno Unito e del mondo[1].

Formula del torneo[modifica | modifica sorgente]

La formula del torneo non è mai cambiata fin dalla sua istituzione: le squadre si incontrano in partita unica in ordine di sorteggio, e chi perde l'incontro esce dal torneo. In caso di parità l'incontro viene rigiocato a campi invertiti. In caso di ulteriore parità, a decidere saranno i tempi supplementari e l'eventuale spareggio ai calci di rigore (originariamente l'incontro si rigiocava a oltranza alternando i campi fino a che una delle due contendenti vincesse). Non esistono teste di serie e l'ammissione al torneo è garantito a tutti i club, anche quelli non appartenenti al sistema del calcio di Lega, purché affiliati alla Scottish FA. Le squadre di Terza e Quarta Divisione entrano automaticamente al primo turno di Coppa, così come quattro squadre non appartenenti al sistema del calcio di Lega, che disputano un apposito torneo di qualificazione (diviso in due sezioni, chiamate rispettivamente Torneo di Qualificazione Settentrionale e Meridionale). Le squadre di Prima e Seconda Divisione entrano direttamente al terzo turno.

Fino ai quarti di finale, gli incontri vengono giocati a casa dei club partecipanti. Le quattro semifinaliste si incontrano in campo neutro, normalmente ad Hampden Park a Glasgow, e lì le vincitrici delle finali giocano anche la finale. Occasionalmente è capitato che per ristrutturazioni Hampden Park non potesse ospitare la final four, e in tale caso il compito è stato demandato agli impianti concittadini di Celtic Park (sede del Celtic) o Ibrox (sede dei Rangers).

È allo studio, a partire dalla stagione 2007-08, un nuovo sistema che prevede l'abolizione dei tornei di qualificazione per le squadre non facenti parte del sistema di Lega, e la diretta ammissione al sorteggio iniziale delle stesse, più quattro squadre provenienti dalla Lega calcio giovanile.

Storia[modifica | modifica sorgente]

La prima Coppa di Scozia, istituita nel 1873, fu disputata da 16 squadre. Si ritiene che l'incontro Renton - Kilmarnock 2-0, disputatosi a Glasgow il 18 ottobre 1873, sia stato il primo mai giocato in tale competizione (e, per estensione, la prima partita a carattere ufficiale della storia del calcio scozzese)[2]. La prima finale della Coppa fu Queen’s Park - Clydesdale 2-0, giocata di fronte a circa 3.000 spettatori.

Come detto, la formula non prevede teste di serie, quindi gli accoppiamenti, affidati al sorteggio puro, sono imprevedibili: è quindi possibile avere un incontro di cartello già nelle prime fasi del torneo, così come si può - di converso - verificare il caso delle cosiddette ammazzagrandi, in genere squadre di Terza o Quarta Divisione che, sfruttando l'inappellabilità dell'incontro singolo, talora eliminano compagini più quotate e titolate: anche le due grandi storiche del calcio scozzese, le citate Celtic e Rangers, furono talora vittime di squadre di categoria inferiore: nel 1938 e nel 1967, per esempio, i Rangers furono eliminati rispettivamente dall'East Fife (Seconda divisione, addirittura vincitore di quell'edizione di Coppa) e dal Berwick (Terza Divisione). Più recentemente il Celtic fu battuto dall'Inverness (zone basse della Scottish Premier League) nel 2000, e nel 2005, dal Clyde (Second Division, la terza serie).

La finale del 2006 si è disputata il 13 maggio all'Hampden Park tra Heart of Midlothian e Gretna. Il dato è notevole in primis perché per la prima volta dopo nove anni non è stata presente in finale alcuna delle squadre dell'Old Firm di Glasgow (Celtic e Rangers) e, a seguire, perché quello del Gretna è stato il primo caso in assoluto di una squadra di terza divisione in finale di Coppa di Scozia[3].

La finale del 2007 si è giocata il 26 maggio ad Hampden Park tra Celtic e Dunfermline ed ha visto la vittoria della squadra di Glasgow.

Curiosità e record[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Albo d'oro della Scottish Cup.

Molti club al vertice di Scottish Premier League hanno vinto la coppa negli ultimi anni, a iniziare proprio dalle due storiche contendenti di Glasgow, Celtic e Rangers. Singolare il primato dell'Hibernian, che non vince la Coppa da più di cent'anni, infatti vinse la coppa nel 1887 e nel 1901/02. In questa speciale classifica (percentuale finali vinte / disputate 18,2%) precede il Dundee Utd., che ha vinto 1 finale su 8 disputate (percentuale vinte / disputate 12,5%).

Ovviamente, il record di tornei vinti spetta alle due squadre di Glasgow: il Celtic ha vinto 36 edizioni della Coppa (l'ultima nel 2013), mentre i Rangers ne hanno vinte 33 (l'ultima nel 2009). Il Queen's Park vanta 10 vittorie (l'ultima, tuttavia, nel 1893), mentre, tra le più recenti plurivincitrici, figurano l'Aberdeen (7 Coppe, tra il 1947 e il 1990) e gli Heart of Midlothian (anch'essi 8 Coppe, delle quali la prima vinta nel 1891).

All'archivio statistico della Coppa di Scozia appartiene anche la vittoria con il massimo scarto registrata in partita ufficiale nel calcio professionistico di tutti i tempi, Arbroath - Bon Accord 36-0 disputata il 12 settembre 1885[4][5].

Il record d'affluenza per un incontro di finale fu registrato nell'edizione 1936-37 a Glasgow, tra Celtic e Aberdeen, le quali vantano anche il primato di aver disputato la prima finale decisa ai calci di rigore, quella dell'edizione 1989-90, vinta dall'Aberdeen 9-8 dopo aver terminato 0-0 i tempi supplementari.

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (EN) «Scottish Football Museum Experience», dal sito ScottishCup.org
  2. ^ (EN) «The Scottish Cup - Then and Now», dal sito ScottishCup.org.
  3. ^ Il Gretna militava all'epoca nel campionato di Second Division scozzese, equivalente alla serie C italiana. La First Division, originariamente il massimo campionato scozzese, fu retrocessa al rango inferiore a seguito dell'istituzione della Scottish Premier League, equivalente a quella inglese. Ciò ha retrocesso di un grado tutto il sistema del calcio di Lega.
  4. ^ (EN) Will Springer. «A day when Scottish football scorched the record books», da Scotsman.com, 19 dicembre 2005.
  5. ^ (EN) Fraser Clyne. «The 36-0 Team», dal sito ufficiale ArbroathFC.co.uk.

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di calcio