ÖFB-Cup

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
ÖFB-Samsung-Cup
Sport Football pictogram.svg Calcio
Tipo Club
Paese Austria Austria
Motto Tore für Europa
Titolo Detentore della Coppa
Cadenza annuale
Apertura luglio
Chiusura maggio
Partecipanti 64
Formula Eliminazione diretta
Sito Internet oefb.at
Storia
Fondazione 1919
Detentore Salisburgo Salisburgo
Maggiori titoli Austria Vienna Austria Vienna (27)
Edizione in corso ÖFB-Cup 2013-2014
ÖFB-Cup seit 2004.jpg
Trofeo o riconoscimento

La ÖFB-Cup, chiamata ufficialmente per motivi di sponsor ÖFB-Samsung-Cup, è la coppa nazionale calcistica austriaca. È organizzata della ÖFB, ed è la seconda competizione per importanza dopo il campionato. L'equivalente femminile è la ÖFB-Ladies-Cup.

La prima edizione si svolse nella stagione 1918-1919, e fu disputata ininterrottamente per trent'anni, ad eccezione del periodo 1939-1945, coincidente con l'Anschluss. Tra il 1950 e il 1958, invece, non venne disputata. Fu riproposta nella stagione 1958-1959.

La squadra vincitrice ottiene la qualificazione all'Europa League della stagione successiva. Qualora la squadra vincitrice abbia ottenuto il double e la conseguente qualificazione alla Champions League, la finalista perdente accede di diritto alla Europa League. In passato i vincitori si qualificavano per la Coppa delle Coppe. Dal 1986 al 2004, inoltre, i vincitori sfidavano i campioni d'Austria nella ÖFB-Supercup.

La squadra più titolata è l'Austria Vienna con ben 27 coppe, seguita da Rapid (14) e Wacker Innsbruck (7). L'accoppiata campionato-coppa si è verificata ben 28 volte, dieci ad opera dell'Austria Vienna, sei del Rapid, quattro dell'Admira Vienna, due volte per Salisburgo e Wacker Innsbruck; una volta a testa per Grazer AK, LASK Linz, Swarovski Tirol, Sturm Graz e Wacker Vienna.

Nella stagione 2007-2008 le squadre professionistiche sono state escluse, per permettere ai giocatori di prepararsi adeguatamente per il Campionato europeo.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Nel 1917 la Niederösterreichischer Fussballverband decise di dare il via ad un torneo sulla falsariga della estinta Challenge-Cup, riservato alle sole squadre della Bassa Austria. La prima edizione fu vinta dal Floridsdorfer, ma venne annullata dopo la finale perché le due finaliste avevano spostato la data dell'evento senza il parere favorevole della NÖFV. Fu così che solo nella stagione 1918-1919 fu portata a termine la prima edizione, con la vittoria del Rapid Vienna. Nel 1924 l'organizzazione passò alla nuova Wiener Fußball-Verband e la coppa cambiò nome in Wiener-Cup.

Nel 1935-1936 incominciarono ad essere ammesse squadre da fuori Vienna, ma nel 1938 la competizione fu soppressa e le squadre austriache inquadrate nella Tschammerpokal tedesca. Ripresa nel 1945-1946, e nuovamente riservata alle sole squadre della capitale, la coppa fu aperta a tutti i club del Paese già l'anno dopo, ma nel 1949 fu soppressa e riprese solo dopo un decennio.

La ÖFB-Cup, dal 1958-1959 ad oggi, è stata disputata ininterrottamente, eccezion fatta per l'edizione 2007-2008, non disputata per permettere alla Nazionale di prepararsi adeguatamente al Campionato europeo casalingo. Durante quella stagione è stata disputata una competizione riservata ai soli club non professionisti, con la denominazione di ÖFB-Amateurcup, vinta dall'Horn.

In base ad un accordo di sponsorizzazione con la birreria Stiegl di Salisburgo il torneo si è chiamato ufficialmente ÖFB-Stiegl-Cup dal 2003 al 2011. Il 5 aprile 2011 è stato firmato il nuovo accordo di sponsorizzazione con la Samsung, che darà il suo nome alla competizione fino alla stagione 2013-2014[1]. Inoltre, a partire dal 31 marzo 2010, in corrispondenza cioè dei quarti di finale dell'edizione 2009-2010 della coppa, la Federazione ha concluso un accordo con la Puma, lo sposor tecnico della Nazionale, per la fornitura del pallone ufficiale della competizione. Presentato in contemporanea a Vienna e Salisburgo, il Powercat 1.10 verrà utilizzato per tutta la stagione 2010-2011[2].

Nell'edizione 2012-2013 il Pasching diventa la prima squadra proveniente dalla terza divisione a vincere la coppa, superando in finale l'Austria Vienna per 1-0[3].

Formula[modifica | modifica sorgente]

Per la stagione 2012-2013 la formula del torneo è la seguente:

  • partecipano 13 squadre dai campionati regionali, 31 formazioni di Regionalliga, le 10 di Erste Liga e le 10 di Bundesliga, per un totale di 64 società;
  • tutte le squadre entrano nella competzione nel primo turno, non vengono più disputati turni preliminari;
  • tutti i turni sono giocati in un'unica partita, con eventuali tempi supplementari e tiri di rigore;
  • la vincitrice si qualifica per il terzo turno preliminare dell'Europa League 2013-2014;
  • nelle partite deve essere utilizzato il pallone ufficiale della competizione, il Powercat 1.10, fornito da Puma.

Premi economici[modifica | modifica sorgente]

Per delibera della federazione, le società hanno accesso a premi economici a partire dal secondo turno. L'eliminazione al primo turno comporta il solo rimborso delle spese sostenute per il viaggio. Nel dettaglio[4]:

  • qualificazione al secondo turno: € 5.000
  • qualificazione agli ottavi di finale: € 10.000
  • qualificazione ai quarti di finale: € 30.000
  • qualificazione alle semifinali: € 50.000
  • qualificazione alla finale: € 120.000

Vincitori[modifica | modifica sorgente]

Exquisite-kfind.png Per approfondire, vedi Albo d'oro della ÖFB-Cup.

Vittorie per club[modifica | modifica sorgente]

Club Vittorie
Austria Vienna Austria Vienna 27
Rapid Vienna Rapid Vienna 14
Wacker Innsbruck Wacker Innsbruck[5] 7
Admira Wacker Modling Admira Wacker Mödling[6] 6
Grazer AK Grazer AK 4
Sturm Graz Sturm Graz 4
First Vienna First Vienna 3
Wiener AC Wiener AC 3
Ried Ried 2
Salisburgo Salisburgo 2
Wiener Sport-Club Wiener Sport-Club 1
LASK Linz LASK Linz 1
Wiener AF Wiener AF 1
Kremser Kremser 1
Stockerau Stockerau 1
Karnten Kärnten 1
Pasching Pasching 1

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ (DE) Neuer Hauptsponsor und Namensgeber für Traditionsbewerb, oefb.at. URL consultato il 12 aprile 2011.
  2. ^ (DE) PUMA und ÖFB stellen den neuen Stiegl Cup-Matchball vor, oefb.at. URL consultato il 12 aprile 2011.
  3. ^ (DE) Pasching gewinnt Samsung Cup!, oefb.at. URL consultato il 30 maggio 2013.
  4. ^ (DE) Samsung Cup geht in neue Saison, oefb.at. URL consultato il 16 luglio 2012.
  5. ^ Compreso il Wacker originale e lo Swarovski Tirol.
  6. ^ Comprese Admira Vienna e Wacker Vienna.

Voci correlate[modifica | modifica sorgente]

Altri progetti[modifica | modifica sorgente]

Collegamenti esterni[modifica | modifica sorgente]

Calcio Portale Calcio: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Calcio