Direttore sportivo

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.

Il direttore sportivo è la figura professionale che dirige una compagine sportiva, decidendone gli assetti, le strategie e gli obiettivi. Generalmente, negli sport individuali, il direttore sportivo è anche incaricato di decidere l'impiego degli atleti e la tattica di gara mentre, negli sport di squadra, tali incarichi specifici vengono svolti da un allenatore.

Calcio[modifica | modifica sorgente]

Secondo la Federazione Italiana Giuoco Calcio, un direttore sportivo è «la persona fisica, che, anche in conformità con il Manuale UEFA per l'ottenimento delle licenze, svolge per conto delle Società Sportive professionistiche, attività concernenti l'assetto organizzativo e/o amministrativo della Società, ivi compresa espressamente la gestione dei rapporti anche contrattuali fra società e calciatori o tecnici e la conduzione di trattative con altre Società Sportive, aventi ad oggetto il trasferimento di calciatori, la stipulazione delle cessioni dei contratti e il tesseramento dei tecnici, secondo le norme dettate dall'ordinamento della F.I.G.C.».[1]

Dave Bassett, direttore sportivo inglese, l'ha così definito:

(EN)
« ... a buffer. The director of football is answerable to the board but there to assist the manager. He's experienced in football and there to help the board members who don't have that experience. »
(IT)
« ... un tampone. Il direttore sportivo risponde alla dirigenza ma è lì per assistere l'allenatore. È esperto del calcio e aiuta i membri della dirigenza che non hanno questa esperienza. »
(Dave Bassett[2])

Note[modifica | modifica sorgente]

  1. ^ Regolamento dell'Elenco Speciale dei Direttori Sportivi (PDF) in Figc.it. URL consultato il 19 agosto 2013.
  2. ^ (EN) The director of football debate in BBC, 24 novembre 2004. URL consultato il 19 agosto 2013.
sport Portale Sport: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di sport