Jules Massenet

Da Wikipedia, l'enciclopedia libera.
(Reindirizzamento da Massenet)
J. Massenet -Collezione Francesco Paolo Frontini
Foto con dedica di Massenet a Francesco Paolo Frontini

Jules Émile Frédéric Massenet (Saint-Étienne, 12 maggio 1842Parigi, 13 agosto 1912) è stato un compositore, pianista e organista francese la cui produzione fu prevalentemente operistica.

Le sue opere più famose sono Manon, Werther e Thaïs.

Biografia[modifica | modifica wikitesto]

Jules Massenet nacque il 12 maggio 1842 a Montaud, nei pressi di Saint-Étienne, nella Francia centrale, dodicesimo figlio di una famiglia di piccoli industriali. Fu avviato allo studio della musica dalla madre che lo inviò al Conservatorio di Parigi a soli nove anni. Allievo di Ambroise Thomas, nel 1863 vinse il Prix de Rome. Durante il soggiorno romano compose la Messa da requiem a 8 voci. Dopo alcuni viaggi di studio in Germania e Ungheria tornò a Parigi e si dedicò alla composizione. Nel 1874 avviene la prima dell'operetta L'adorable Bel'-Boul' con il libretto di Louis Gallet nel Cercle des Mirlitons di Parigi. Nel 1878 fu nominato professore di composizione al Conservatorio di Parigi. Nel 1896 gli fu offerto il ruolo di Direttore del Conservatorio, ma non accettò l'incarico e si ritirò a vita privata. Morì a Parigi il 13 agosto 1912.

Musicista assai fertile, ebbe il dono di un raffinato talento per la melodia drammatica, esprimendo un lirismo puro, senza alcuna concessione alla retorica romantica, che sostenne sempre con un'architettura armonica ed un'orchestrazione di grande fascino e, al contempo, di grande rigore. Fu maestro e ispiratore di molti musicisti del primo novecento, fra cui Gustave Charpentier, Gabriel Fauré ed altri, nonché, a parere di alcuni, Giacomo Puccini.

Opere[modifica | modifica wikitesto]

Opere liriche[modifica | modifica wikitesto]

Massenet compose le seguenti 25 Opere liriche (le ultime 3 rappresentate postume):

Altre composizioni (religiose, sinfoniche, da camera)[modifica | modifica wikitesto]

  • 1 Messa da Requiem a 8 voci
  • 4 Oratori: Marie Magdeleine (1873, che gli diede la fama), Eve (1875), La Vierge (1880), La Terre promise (1890)
  • 1 Concerto per pianoforte
  • 1 Fantasia per piano e orchestra
  • 7 Suites per orchestra
  • 4 Musiche di scena per Erinnyes, Hetman, Théodora, Phèdre
  • Molti lavori per coro, liriche e brani da camera

Curiosità[modifica | modifica wikitesto]

  • La sigla di Rai Notte, lo spazio notturno della RAI, è musicata da un breve spezzone del brano Meditazione dall'opera Thaïs.

Altri progetti[modifica | modifica wikitesto]

Collegamenti esterni[modifica | modifica wikitesto]

Controllo di autorità VIAF: 14959005 LCCN: n81023023